Xi Jinping

segretario generale del Partito Comunista Cinese

Xi Jinping (1953 – vivente), politico cinese.

Xi Jinping

Citazioni di Xi JinpingModifica

To dismiss the history of the Soviet Union and the Soviet Communist Party, to dismiss Lenin and Stalin, and to dismiss everything else is to engage in historic nihilism, and it confuses our thoughts and undermines the party’s organizations on all levels.[1]
There is a vivid contrast between the order of China and the chaos of the West.[2]
  • Chi cammina da solo va più veloce, ma con gli amici va più lontano.[3]
  • Il marxismo ha perlustrato per la prima volta il sentiero per la libertà e liberazione dell'umanità dalla posizione del popolo, e ha indicato la direzione, attraverso una teoria scientifica, verso una società ideale senza oppressione né sfruttamento, in cui ogni persona possa godere di eguaglianza e libertà.
Marxism, for the first time, explored the path for humanity's freedom and liberation from the stance of the people, and pointed out the direction, with scientific theory, toward an ideal society with no oppression or exploitation, where every person would enjoy equality and freedom.[4][fonte 1]
  • La felicità non cade dal nulla e i sogni non si avvereranno da soli. Dobbiamo stare con i piedi per terra e lavorare sodo. Dovremmo sostenere l'idea che lavorare sodo è la virtù più onorevole, più nobile, più grande e più bella.
Happiness does not fall out of the blue and dreams will not come true by themselves. We need to be down-to-earth and work hard. We should uphold the idea that working hard is the most honorable, noblest, greatest and most beautiful virtue.[5]
  • La più grande fonte di caos nel mondo di oggi sono gli Stati Uniti.
The biggest source of chaos in the present-day world is the United States.[2]
  • Lo sviluppo della Cina non avverrà a scapito degli altri paesi e Pechino non cercherà l’egemonia globale.[fonte 2]
  • La pandemia va affrontata insieme, uniti, e seguendo la scienza. Ogni tentativo di politicizzare o stigmatizzare la pandemia deve essere respinto.[fonte 3]
  • Marx trascorse la sua vita in esilio. La sua famiglia viveva nella povertà e nella malattia. Ma le difficoltà della vita personale non inificiarono il suo scopo e i suoi ideali. Continuò a lottare fino alla fine della sua grande vita.
Marx spent his life in exile. His family lived in poverty and illness. But the hardship of personal life did not alter his purpose and ideals. He kept fighting until the end of his great life.[4][fonte 4]
  • Noi cinesi siamo un popolo che difende la giustizia e non si lascia intimidire dalle minacce della forza. Come nazione, abbiamo un forte senso di orgoglio e fiducia. Non abbiamo mai maltrattato, oppresso o soggiogato i popoli di nessun altro paese, e mai lo faremo. Allo stesso modo, non permetteremo mai a nessuna forza straniera di prevaricare, opprimerci o soggiogarci, chiunque tenti di farlo si troverà in rotta di collisione con un grande muro d'acciaio forgiato da oltre 1,4 miliardi di cinesi.
We Chinese are a people who uphold justice and are not intimidated by threats of force. As a nation, we have a strong sense of pride and confidence. We have never bullied, oppressed, or subjugated the people of any other country, and we never will. By the same token, we will never allow any foreign force to bully, oppress, or subjugate us, anyone who would attempt to do so will find themselves on a collision course with a great wall of steel forged by over 1.4 billion Chinese people.[6]
  • Perché dobbiamo essere fermi sulla leadership del partito sui militari? Perché questa è la lezione del crollo dell'Unione Sovietica. In URSS, dove l'esercito è stato depoliticizzato, separato dal partito e nazionalizzato, il partito è stato disarmato. [Quando l'Unione Sovietica è arrivata al punto di crisi] un grande partito è finito proprio così. In proporzione, il Partito Comunista Sovietico aveva più membri di noi [il Partito Comunista Cinese], ma nessuno era abbastanza uomo da alzarsi e resistere.
"Why must we stand firm on the party's leadership over the military? Because that's the lesson from the collapse of the Soviet Union. In the USSR, where the military was depoliticised, separated from the party and nationalised, the party was disarmed. [When the Soviet Union came to crisis point] a big party was gone just like that. Proportionally, the Soviet Communist Party had more members than we do, but nobody was man enough to stand up and resist.[7]
  • Se il popolo è destato solo quando è chiamato alle urne e dopo torna in letargo, se il popolo ascolta solo degli slogan fragorosi durante le campagne elettorali ma dopo non ha voce in capitolo, se il popolo è corteggiato durante la propaganda elettorale ma dopo le elezioni viene escluso, allora una tale democrazia non è una vera democrazia.
If the people are awakened only at the time of voting and go into dormancy afterward; if the people only listen to smashing slogans during election campaigns but have no say afterward; if the people are only favored during canvassing but are left out after the election, such a democracy is not a true democracy.[fonte 5]

Da L'aspirazione del popolo ad una felice è l'obiettivo della nostra lotta

15 novembre 2012; Xi Jinping, Governare la Cina, traduzione di Miriam Castorina e Tanina Zappone, Giunti Editore, 2016, ISBN 978-88-09-81837-8

  • Dalla sua fondazione, il Partito Comunista Cinese ha unito e guidato il popolo della Cina nella sua straordinaria e tenace lotta, facendo molti sacrifici e trasformando la vecchia Cina, più forte e prospera, aprendo nuove prospettive al grande ringiovanimento della nazione cinese.
  • Il nostro popolo nutre un amore appassionato per la vita, desidera un'istruzione migliore, un lavoro più stabile, guadagni più soddisfacenti, maggiore sicurezza sociale, servizi sanitari più efficienti, condizioni abitative adeguate, un ambiente più bello, e desidera che i propri figli possano crescere felici, avere un lavoro e una vita migliori. L'aspirazione del popolo ad una vita felice è, quindi, l'obiettivo per cui lottiamo.
  • Per forgiare un buon ferro il fabbro stesso deve essere forte!
  • È il popolo che fa la storia, le masse sono i veri eroi e la fonte della nostra forza.

Da Incentrare lo studio, la diffusione e l'attuazione dello spirito del XVIII Congresso Nazionale Comunista Cinese sulla perseveranza nel socialismo con caratteristiche cinesi e nel suo sviluppo

17 novembre 2012; Xi Jinping, Governare la Cina, traduzione di Miriam Castorina e Tanina Zappone, Giunti Editore, 2016, ISBN 978-88-09-81837-8

  • La lunga esperienza dello Stato e del Partito ha ampiamente dimostrato che solo il socialismo può salvare la Cina e che solo il socialismo con caratteristiche cinesi può far crescere il Paese.
  • Il nostro Partito ha sempre fatto affidamento sul popolo e ha mutato dalle fondamenta il destino del popolo e della nazione cinesi, ponendo definitivamente fine al dramma dei disordini interni e delle invasioni straniere, della povertà e della debolezza, subiti dalla Cina nei tempi moderni, e dando irreversibilmente inizio alla marcia storica della nazione cinese verso il grande ringiovanimento. Questo ha permesso alla nazione cinese, che vanta cinquemila anni di civiltà, di ergersi al cospetto degli altri Paesi del mondo con un atteggiamento tutto nuovo.
  • Il marxismo-leninismo e il Pensiero di Mao Zedong non devono assolutamente essere abbandonati: senza di essi mancherebbero le basi teoriche fondamentali.
  • La fede nel marxismo, la convinzione nel socialismo e nel comunismo rappresentano, per i comunisti, l'anima politica e il sostegno morale che permettono di affrontare qualunque prova.
  • Se ci allontaniamo dalle masse, se perdiamo il loro sostegno, finiremo per fallire.
  • Tutte le violazioni della disciplina del Partito e della legge dello Stato dovranno essere punite, senza eccezioni; non vi sarà spazio per l'indulgenza.

Da La vittoria sul Covid e lo sviluppo economico: il discorso di fine anno di Xi

Messaggio di fine anno, Ilgiornale.it, 31 dicembre 2020.

  • L’anno 2020 è stato un anno fuori dal normale. Nel far fronte all’epidemia di Covid-19 esplosa improvvisamente, abbiamo dato espressione al grande amore che unisce gli esseri umani aderendo al principio secondo il quale bisogna mettere al primo posto il popolo e la vita umana, ed abbiamo scritto un’epopea della lotta all’epidemia con intrepidezza, consapevoli del fatto che l’unione fa la forza.
  • Dagli angeli in camice bianco ai militari, dai ricercatori scientifici ai lavoratori dei quartieri residenziali, fino ad arrivare ai volontari e ai costruttori dei progetti, un numero considerevole di persone, inclusi gli anziani e i giovani della generazione post-Novanta, ha messo la propria vita al servizio della causa e difeso la vita della gente con il proprio amore. Tutte queste persone hanno unito le proprie limitate forze, trasformandole in un’unica imponente forza, di cui si sono serviti per costruire un muro d’acciaio a salvaguardia della vita di tutti noi.
  • Sono le persone comuni a realizzare le imprese più grandi, gli eroi provengono dal popolo.
  • Nel nostro Paese si ha una vivida rappresentazione di cosa significhi aver fiducia in sé stessi, automigliorarsi e possedere un’incrollabile tenacia.

Da Xi Jinping: "C'è una sola Terra, uniti per agenda sul clima. No a nuova guerra fredda"

discorso alla Davos Agenda 2021, Rainews.it, 25 gennaio 2021

  • Nessun problema globale può essere risolto da un Paese solo. Dobbiamo dare campo libero all'Organizzazione mondiale della sanità in modo che possa costruire una comunità globale per la salute di tutti noi.
  • Chi crea clan o inizia una nuova guerra fredda, chi rifiuta, minaccia o intimidisce gli altri, chi imporre l'allontanamento tra popoli, o interrompere le catene di appalti con le sanzioni, al fine di indurre l'isolamento, sta solo spingendo il mondo alla divisione e persino allo scontro.
  • La storia ha chiarito che l'approccio fuorviante di antagonismo e di confronto, sia esso sotto forma di guerra fredda, guerra commerciale o guerra tecnologica, alla fine danneggia gli interessi di tutti i Paesi e mina il benessere di tutti.
  • Non esistono due persone identiche al mondo, e ogni Paese è unico, con la sua storia, la sua cultura e il suo sistema sociale, nessuno è superiore agli altri. Diverse storie, culture e sistemi sociali sono antichi come la società umana e sono parte integrante della civilizzazione umana. Non esiste nessuna civiltà senza diversità e continuerà ad esistere fin quando possiamo immaginare.
  • Secondo gli antichi, in Cina la legge è il fondamento della governance e la governance internazionale dovrebbe essere basata su leggi concordate dalla comunità internazionale e non su quelle di qualcuno o di pochi. Senza il diritto internazionale il mondo tornerebbe a essere una giungla e le conseguenze sarebbero devastanti per l'umanità.
  • [Il 2020] è stato segnato dalla pandemia, la sanità pubblica deve affrontare una minaccia enorme, l'economia è entrata in recessione e l'umanità ha dovuto affrontare crisi senza precedenti. Abbiamo però anche visto il coraggio delle persone nel mondo nella lotta al coronavirus.

Citazioni su Xi JinpingModifica

  • Considero Xi Jinping il nemico più pericoloso delle società aperte nel mondo. (George Soros)
  • È seriamente intenzionato a rendere la Cina la nazione più influente e importante del mondo. Lui e gli altri autocrati pensano che la democrazia non sia in grado di competere contro le autocrazie nel 21esimo secolo. Ma noi dimostreremo che la democrazia funziona. (Joe Biden)
  • Il governo di Xi Jinping, il capo politico cinese più potente dai tempi di Mao, rimette in discussione i pilastri stessi del regime comunista. Il partito ha rinnegato il principio della parità di genere. Di fronte all'invecchiamento della popolazione ha avviato una politica di sostegno alle nascite, ma a spese delle madri. Basta con l'obbligo del figlio unico: le cinesi devono fare più bambini. Peccato che, intanto, le aziende rifiutino di assumere le giovani senza figli per paura di doversi far carico dei congedi di maternità, che sono di quattordici settimane mentre quelli di paternità soltanto di due. (Lilli Gruber)
  • Xi Jinping è uno dei leader rivoluzionari più forti e capaci che abbia mai incontrato nella mia vita. (Fidel Castro)
  • Xi Jinping, il leader della Cina, si è scontrato con la realtà economica. Il suo giro di vite sull'impresa privata è stato un freno significativo per l'economia. [...] Xi non capisce come funzionano i mercati. (George Soros)

Pierre HaskiModifica

  • È [...] riuscito, da vivo, a iscrivere il suo “pensiero” sul “socialismo della nuova era” all’interno della Carta del Partito comunista cinese e a farsi chiamare lingxiu, ovvero “il leader”, una formula che non veniva utilizzata dalla fine dell’epoca maoista, eliminando il principio della collegialità caro a Deng Xiaoping, a vantaggio di un potere personale assoluto.
  • Xi ambisce a fare della Cina la prima potenza di un mondo che sta per diventare, agli occhi di Pechino, “postoccidentale”, nel quale cioè gli attori dominanti degli ultimi due secoli non avranno più i mezzi per realizzare le loro ambizioni.
  • Xi ha ribadito senza ambiguità che lo stato resterà ai posti di comando dell’economia e che il Partito comunista cinese non ha intenzione di cedere nemmeno un grammo del suo potere. Una smentita clamorosa per tutti quelli che scommettevano su una democratizzazione della Cina derivata dallo sviluppo della sua economia.
  • Xi Jinping è chiaramente diventato il cantore di un modello di capitalismo autoritario cinese che si oppone al modello occidentale. Il presidente cinese è il primo leader ad averlo affermato dopo Mao, oltre che il primo ad aver sviluppato il piano cinese a colpi di miliardi di dollari investiti sui cinque continenti, Europa compresa.

NoteModifica

  1. Xi Jinping’s quest to revive Stalin’s communist ideology, su washingtonpost.com, 16 ottobre 2017.
  2. a b ‘The East Is Rising’: Xi Maps Out China’s Post-Covid Ascent, su nytimes.com, 3 marzo 2021.
  3. Xi Jinping convoca 58 partiti: urgente rilanciare il marxismo contro la nuova guerra fredda, su sinistra.ch, 1º giugno 2021.
  4. a b In occasione del 200º anniversario della nascita di Karl Marx.
  5. Xi Jinping meets model workers, su english.cntv.cn (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2018).
  6. Xi says China won't be 'bullied' at Communist Party 100th anniversary celebration, su thehill.com, 1º luglio 2021.
  7. China's new President Xi Jinping: A man with a dream, su bbc.com, 14 marzo 2013.

FontiModifica

  1. Citato in (EN) Xinhua Headlines: China marks 200 years of Karl Marx's birth as Xi leads in new era, XinhuaNet.com, 4 maggio 2018.
  2. Dal discorso in occasione del 40° anniversario dell'avvio delle riforme che aprirono l'economia cinese al libero mercato tenutosi il 18 dicembre 2018. Citato in Quarant'anni di riforme, Internazionale, Numero 1287, Anno 26, 21/27 dicembre 2018.
  3. Discorso all'Onu, 22 settembre 2020. Citato in Trump all'Onu: "La Cina sia ritenuta responsabile per il coronavirus". Xi: "Accuse infondate", La repubblica, 22 settembre 2020.
  4. Citato in (EN) 200th Anniversary of Marx's Birth: President Xi: Marxism maintains the bright light of truth, cgtn.com, 4 maggio 2018.
  5. Citato in (EN) Xi stresses steady progress in enhancing whole-process people's democracy, su cgtn.com, 14 ottobre 2021.

Altri progettiModifica