Weyoun

personaggio immaginario della serie TV Star Trek: Deep Space Nine

Weyoun

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Weyoun è interpretato da Jeffrey Combs

Universo Star Trek
Autore Rick Berman, Michael Piller
Interprete

Weyoun, personaggio di Star Trek: Deep Space Nine.

Citazioni di WeyounModifica

Star Trek: Deep Space NineModifica

  Citazioni in ordine temporale.

Quarta stagioneModifica

  • Deve capire che ai Jem'Hadar è sempre mancata la cortesia.
  • Sto solo facendo il mio lavoro. Cerco di costruire un ponte tra il Dominio e un potenziale alleato. Dopottutto, sarebbe molto più semplice se il Dominio e la Federazione raggiungessero un qualche accordo di reciproco vantaggio senza dover ricorrere alle spiacevolezze del conflitto militare.
  • Se i Jem'Hadar prendono il controllo del Dominio, non ci sarà più nessuno capace di fermarli.
  • La capacità dei fondatori di riuscire a controllare i Jem'Hadar è stata in qualche modo... esagerata. Altrimenti, perché renderli dipendenti dal bianco?
  • Il Dominio è durato per 2.000 anni, e stia pur certo che continuerà a durare per ancora molto tempo dopo che la Federazione sarà stata ridotta in cenere.

Quinta stagioneModifica

  • [Sulla clonazione] Tende a diminuire i rischi che si corrono inevitabilmente nel nostro lavoro. Il mio predecessore era la quarta incarnazione del nostro progenitore. Io sono perciò la quinta.
  • Le corti del Dominio sono note per onestà e imparzialità.
  • È una vera delizia! I complotti misteriosi, le sottili insinuazioni, le minacce velate, è tutto così divertente.
  • I vorta sono immuni alla maggior parte dei veleni. È molto utile se sei un diplomatico.
  • È doloroso vedere quanto voi malintendiate le nostre intenzioni. Il Dominio vuole soltanto coesistere pacificamente con i suoi vicini.

Sesta stagioneModifica

  • Il mio popolo difetta di senso estetico. [...] Ma se l'estetica fosse davvero importante, i fondatori l'avrebbero inclusa nei nostri geni. [...] Però a volte penso che sarebbe piacevole essere capace di cantecchiare.
  • [Su Gul Dukat] Prima era un ambizioso egoista privo di scrupoli, e adesso non è altro che un povero pazzo visionario. Non lo definirei un miglioramento.

Settima stagioneModifica

  • Troppa immaginazione può essere pericoloso.
  • I romulani! I soliti prevedibili traditori.
  • Perché essere dei se nessuno li può venerare?
  • Il gusto nei vorta è un senso molto limitato. Praticamente i soli cibi che amiamo sono le noci di kava e le bacche di ripple. [...] In questo modo, i fondatori si assicurano che ricordiamo il nostro passato. Voi certamente sapete come i fondatori hanno creato i vorta. [...] Noi vorta un tempo eravamo molto diversi da come siamo adesso. Abitavamo nelle foreste, creature timide, simili alle scimmie. Vivevamo nei cavi degli alberi. [...] Un giorno, un cambiante ferito uscì barcollando dalla foresta, fuggendo da un gruppo di solidi infuriati. [...] Ebbene, una famiglia di vorta nascose il cambiante dai suoi persecutori, e come ricompensa per avergli salvato la vita, il cambiante promise a tutti i vorta che un giorno sarebbero stati trasformati in esseri molto potenti, e che sarebbero diventati una parte importante di un nuovo, grandissimo impero esteso attraverso tutta la galassia.
  • Non vorrà discutere i miei ordini? Ciò sarebbe... sciocco.
  • Che lei creda o meno che i fondatori siano dei è irrilevante. Tutto ciò che le chiedo è la completa obbedienza.
  • Sarete testimoni di un momento storico: l'ambita nascita dell'alleanza fra il Dominio e i breen... e questo cambia tutto.
  • Trovo affascinante osservare i rituali di accoppiamento tra due specie diverse.
  • Noi siamo un tutto inscindibile con il Dominio: i vorta, i cardassiani, i Jem'Hadar, i breen, tutti questi popoli insieme servono i fondatori. È per questo che nessuno di noi dovrà tirarsi indietro di fronte a qualsiasi sacrificio riterranno necessario.
  • La cosa importante è che abbiamo instillato la paura nel cuore del nostro nemico e lo abbiamo fatto sentire debole e vulnerabile.
  • Tutte quelle capsule di salvataggio, così piccole, così vulnerabili. Le farò immediatamente distruggere.
  • [Sui cardassiani] Loro rispettano l'autorità. Tengono in gran conto i precetti della legge e la sicurezza dell'ordine, che è esattamente ciò che il Dominio offre loro.
  • Il Dominio non si è mai arreso in battaglia da quando è stato fondato 10.000 anni fa.

Citazioni su WeyounModifica

Star Trek: Deep Space NineModifica

  • Cosa non darei per cancellare quell'espressione beffarda dalla faccia di quel vorta.
  • È ben risaputo che i vorta sono una razza di cloni, ma credo che l'universo non sia ancora pronto per due Weyoun. (Odo)
  • L'enorme presunzione. È la caratteristica dei Weyoun. Forse i fondatori farebbero meglio a eliminarla dal loro patrimonio genetico.
  • Mio fedele Weyoun, l'unico solido di cui mi sia realmente fidata.
  • Sono stato in missione con dei Jem'Hadar un tempo, prima della guerra naturalmente. Erano bravi, soldati duri, professionali. È stato un onore servire con loro. Ma il loro vorta [Weyoun] era totalmente diverso: ambiguo, sleale. Nessuno di noi si fidava di lui e, alla fine, è stato assassinato da un Jem'Hadar. (Benjamin Sisko)
  • Weyoun è difficile da capire. Di lui non mi fido, ma sempre meglio che uno come Dukat. (Kira Nerys)

Altri progettiModifica