Tour de France

corsa ciclistica a tappe

Citazioni sul Tour de France.

  • Il Tour non è solo una gara di ciclismo, nient'affatto. È una prova. Ti prova fisicamente, ti prova mentalmente e ti prova persino moralmente. (Lance Armstrong)
  • [«Perché il Tour de France è, da sempre, la corsa più importante al mondo?»] La spiegazione va ritrovata nell'edizione del 1930. Quell'anno, al Tour de France si sfidarono le rappresentative nazionali. Fu un vero colpo di genio. Oggi, purtroppo, non è più fattibile perché gli sponsor sono troppo importanti, ma il salto di qualità della corsa francese viene proprio da lì. Immaginiamo il periodo in cui c'erano Coppi e Bartali in maglia tricolore e Binda in ammiraglia. I francesi sono i più bravi del mondo a vendere i loro prodotti, penso anche ai formaggi e ai vini. Il Tour de France è anche l'evento ciclistico più seguito del pianeta. Non c'è niente da fare: è la corsa principale. Vincere il Tour de France cambia la vita; lo stesso non si può dire del Giro d'Italia. (Beppe Conti)
  • Purtroppo il Tour è la corsa più importante. Il motivo? Si corre a luglio, quando la gente è in vacanza. (Eddy Merckx)
  • Sarebbe facile considerare il Toure de France l'impresa monumentale ed illogica di 200 corridori che percorrono in bicicletta l'intero perimetro della Francia, montagne comprese, per tre settimane nella calura estiva. (Lance Armstrong)
  • Sono contento, a Parigi sarà il momento più bello della corsa, con l'Arco di Trionfo e la premiazione. L'emozione di arrivare a Parigi è da pelle d'oca, inspiegabile. Quando sono venuto qui per disputare il primo Tour della mia carriera sono rimasto stregato dall'atmosfera dell'ultima giornata, dal giro d'onore, dal tifo della gente... È un po' tutto irreale, devo abituarmi lentamente. (Vincenzo Nibali)
  • Sul finire degli Anni Ottanta il Tour non era appetibile e i cugini hanno incominciato una lenta ma inesorabile rincorsa, che ha riportato in pochi anni la Grande Boucle al centro del mondo. Come? Rendendo il loro evento planetario, appetibile e prelibato a sponsor che cominciavano ad essere multinazionali. Il Tour ha compreso, anticipato e accompagnato la globalizzazione, vendendo il prodotto alle televisioni del pianeta, interessate a irradiare un evento che aveva tutti i più forti interpreti del mondo. (Pier Augusto Stagi)
Logo

Altri progetti

modifica