Apri il menu principale

Slaven Bilić

allenatore di calcio ed ex calciatore croato
Slaven Bilić

Slaven Bilić (1968 – vivente), ex-calciatore e allenatore di calcio jugoslavo naturalizzato croato.

Citazioni di Slaven BilićModifica

  • [Su Luka Modrić] A differenza di molti giocatori piccoli, che cercano di trovare spazio lontano dal cuore dell'azione, Luka va proprio lì, lottando per la palla con giocatori che sono più grandi e più forti di lui. E solitamente ne esce fuori con la palla al piede. Ogni parte del suo gioco è perfetta. Continuo a dirgli ogni giorno che lui è il migliore giocatore in Europa. Solo Kaká è meglio di Modric. È inarrestabile, è difficile persino fargli fallo. E quando ha la palla, lui sembra sapere da che parte stanno arrivando i difensori, anche quando si trovano dietro di lui. Lui lo può sentire, è come se avesse gli specchietti retrovisori. Sono di parte ma lo amo.
Unlike most small players, who try to find space away from the heat of the action, Luka goes straight into it, fighting for the ball with players who are much bigger and stronger than him. And he usually comes away with it. Every part of his game is perfect. I keep saying to him every day that he is the best player in Europe. Only Kaka is better than Modric. He's unstoppable, hard even to foul. And when he gets the ball, he seems to know where the defenders are coming from – even when they are behind him. He can feel it and it's as if he has rear-view mirrors. I am biased but I love him.[1]
  • La Vecchia Signora è uno dei più grandi club d'Europa, è più di un club, se preferite. Io uso molto la Juventus quando parlo ai giocatori, allo staff, a miei amici per chiarire un concetto. «Sì», dico, «il calcio è uno sport, ma alla Juventus è uno sport per uomini».
The Old Lady are one of the biggest clubs in Europe, they are more than a club if you like. I use them a lot to illustrate a point when I talk to players, staff, my friends. "Yes," I say, "football is a sport but at Juventus it is a sport for men."[2]
It is professional, serious — and no one is bigger than the club. They have had some great players throughout their history, such as Michel Platini, Liam Brady, Roberto Baggio, Zinedine Zidane and Alessandro Del Piero, but it is always Juventus first and then the individuals, which is great and the way it should be.[2]

NoteModifica

Altri progettiModifica