Sergio Porrini

allenatore di calcio e ex calciatore italiano

Sergio Porrini (1968 – vivente), allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Citazioni di Sergio PorriniModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Io credo di essere una persona sincera e onesta, dunque nel mondo del pallone non posso trovarmi bene. Qui, per andare avanti, si deve recitare. [...] Gente falsa è arrivata al top e potrei farvi molti esempi.[1]
  • Sono uno degli italiani che hanno gufato gli azzurri e Sacchi durante i mondiali americani. Non mi è mai piaciuta la sua presunzione. È un grande allenatore, ha cambiato il calcio italiano ma con un carattere diverso avrebbe ottenuto più consensi.[1]
  • Ho avuto la fortuna di allenarmi e di giocare insieme a Peruzzi e posso dire che, in quel momento, era in assoluto tra i 3 migliori del mondo. Nonostante magari una corporatura particolare, lo chiamavamo "cinghialone", e una statura con cui oggi forse probabilmente avrebbe fatto fatica a emergere. [...] Per questo va dato ancora più merito a Peruzzi e alla sua forza esplosiva.[2]
  • [«Qual era il segreto della Juventus in cui lei ha giocato?»] I risultati non avvengono mai per caso. Si verificano sempre se all'interno dello spogliatoio si crea un gruppo di amici. Questo fattore è capitato nel nostro caso e faceva sì che la Juventus avesse una grande compattezza. Al termine delle partite di coppa si andava a mangiare al ristorante insieme a fidanzate o mogli. La coesione del gruppo ci dava la forza per continuare su quella strada. Oggi tutti socializzano sui vari network. Leggo tanti bei messaggi, ma, secondo me, c'è poco rapporto al di fuori. Ho vissuto diverse ere in bianconero, dal periodo con Baggio e Vialli a quello con Zidane. Alla fine si vince con i grandi campioni e se questi si mettono in discussione e si integrano all'interno dello spogliatoio. Alla Juve è accaduto e in questo modo diventava piacevole anche andare al campo per allenarsi.[3]

NoteModifica

  1. a b Dall'intervista di Maurizio Crosetti, Porrini, l'altro calcio, "Il mio mondo così falso e ingiusto", la Repubblica, 15 marzo 1997.
  2. Dall'intervista di Lamberto Rinaldi, Sergio Porrini: "Quella finale Ajax Juventus e la paura di Litmanen. Voglio andare con il popolo dell'Atalanta in Champions League", Ilcatenaccio.it, 10 aprile 2019.
  3. Dall'intervista Porrini a ISP: "Lavoro per un'Albania protagonista. L'Atalanta ha fatto meglio della Juve", Itasportpress.it, 11 aprile 2020.

Altri progettiModifica