Apri il menu principale

Romolo Valli

attore e doppiatore italiano
Romolo Valli

Romolo Valli (1925 – 1980), attore italiano.

Indice

Da "Sono esigente, non mi applaudo"

Intervista di Donata Gianeri, Stampa Sera, 13 marzo 1976.

  • Mi considero un privilegiato, perché posso permettermi di fare l'attore in un certo modo e non sono mai stato costretto a tradire i motivi per cui, venticinque anni fa, decisi di darmi al teatro.
  • È compito nostro scegliere una certa angolazione piuttosto che un'altra: se l'angolazione è giusta abbiamo scelto bene, diversamente no.
  • Sono sempre convinto che un attore non debba lasciarsi travolgere dalla routine teatrale al punto da dimenticare che esiste una politica, una società.
  • Oggi, insieme a tanti altri della mia generazione, che avevano ciecamente creduto nella democrazia e nella rinascita del nostro Paese, avverto la mia impotenza di fronte a una squallida e desolante realtà che cerco di lasciare fuori dalla porta quando arrivo in teatro per rifugiarmi nel mondo poetico che ogni sera facciamo rivivere davanti agli spettatori.
  • Gassman è un grande attore, si identifica in Kean, genio e sregolatezza è il suo motto.
  • Albertazzi è un grande attore che si serve del medianico e dell'esoterico per farne elementi del suo stato di grazia.
  • Come pubblico sono smaliziato, esigente, non perdono il minimo errore. E, soprattutto, non mi applaudo mai.

FilmografiaModifica

Altri progettiModifica