Radu III il Bello

principe di Valacchia

Radu III il Bello (1438 circa – 1475), voivoda rumeno.

Radu III il Bello

Citazioni su Radu III il BelloModifica

  • A quell'epoca circolava la voce che il fratello minore di Dracula, Radu il Bello, a causa del suo lungo soggiorno nella capitale turca, volesse stabilirsi in un luogo più vicino a Costantinopoli, anche perché non era indifferente ai piaceri dell'harem del sultano. I maldicenti infatti lo accusavano, soprattutto a causa del suo bell'aspetto, di essere uno dei tirapiedi dell'harem maschile di Mehmed, erede al trono ottomano, e di conseguenza di dover esser sempre a disposizione del suo signore. In ogni caso il regno di Radu segnò il capovolgimento della fase eroica nella storia della Valacchia e l'inizio della resa condizionata al sultano, dal momento che la relazione tra la Valacchia e Costantinopoli continuò a essere regolata da trattati in cui i principi locali figuravano come vassalli del sultano. (Radu Florescu e Raymond T. McNally)
  • Chi, se non un Voivoda della mia razza, osò traversare il Danubio per sconfiggere il turco sul suo stesso terreno? Fu un Dracula, certo! Maledetto invece il suo indegno fratello, che – lui caduto – vendette al turco il proprio popolo piegandolo alla vergogna della schiavitù! (Conte Dracula, Dracula)
  • Si dice che costui fosse fratello di Vlad, ma vivendo coi Turchi aveva contrattato i loro abiti, e gli sarebbe piaciuto fare del paese un pascialato. Era quindi un candidato favorito dei Turchi perché aveva promesso di sottoporre loro il paese. (Ion Heliade Rădulescu)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica