Apri il menu principale

Radicale libero

La formazione di un radicale libero in un atomo di ossigeno

Citazioni sui radicali liberi.

  • Chimicamente, nel nostro corpo, gli elettroni sono organizzati in coppie, con un'unica eccezione: quelli dell'ossigeno. È l'unica molecola che presenta elettroni individuali chiamati "radicali liberi". Ma, come tutti gli scapoli, non hanno che un'unica idea: accoppiarsi! Quindi cercano di fissarsi al DNA dei cromosomi e ai lipidi delle membrane cellulari, alterandoli. Le pareti cellulari diventano più rigide e si ossidano, un po' come una piastra di ferro attaccata dalla ruggine. (Michel Montignac)
  • Gli alimenti di origine vegetale hanno una funzione protettiva contro l'azione dei radicali liberi, ossia quelle molecole che possono rovinare irrimediabilmente la struttura delle cellule e il loro DNA: ne sentiamo spesso parlare, «radicali liberi» è un termine entrato nel linguaggio comune, eppure facciamo fatica ad accettare che per contrastarli dobbiamo adottare un'alimentazione vegetariana. (Umberto Veronesi)
  • I radicali liberi, i veri nemici da contrastare, sono molecole particolari che si formano continuamente nell'organismo come «scarto» del metabolismo di quell'«apparato industriale» che è il corpo umano a cominciare dalle cellule. I radicali liberi rischiano di danneggiare i tessuti, il Dna stesso, con un'azione ossidante, mutagena a livello di membrana e di nucleo delle unità cellulari. Sono fortemente implicati nella genesi del cancro e le vitamine, «spazzine» di questi scarti tossici, diventano automaticamente dei fattori protettivi. (Una carezza per guarire)
  • Per difendersi dai radicali liberi non solo servono gli antiossidanti alimentari, ma occorre anche allenare i sistemi naturali dell'organismo, dato che questo è in grado di produrre autonomamente antiossidanti. Il modo migliore per allenarli e potenziarne l'azione è la regolare pratica di attività fisica, salutare abitudine che spiega come mai l'esercizio fisico faccia apparire più belle e giovani le persone che lo praticano. (Mario Pappagallo)
  • – Troppi radicali liberi. Ecco, il suo problema.
    – Radicali liberi, signore?
    – Sì. Sono delle tossine che distruggono il corpo e il cervello, provocate da troppa carne rossa e troppo pane bianco, nonché da troppi Martini. (Mai dire mai)

Altri progettiModifica