Prima guerra del Congo

Campo profughi in Zaire

Citazioni sulla prima guerra del Congo.

CitazioniModifica

  • Abbiamo pagato caro l'aver dato rifugio ai ruandesi, che si sono rivoltati contro chi li aveva aiutati. (Nzanga Mobutu)

Denis MukwegeModifica

  • La guerra nell'Est del Congo era stata pianificata dal Ruanda e diretta da Laurent-Désiré Kabila, un vecchio rivoluzionario congolese che aveva combattuto le prime battaglie per l'indipendenza al fianco di Lumumba. Dopo aver conquistato le province orientali continuò l'avanzata sul resto del paese e in sette mesi riuscì a prendere il potere. Era la fine di Mobutu.
  • [...] nel 1996, quando ci trovammo intrappolati in quella che fu definita «la prima guerra del Congo», dovetti scontrarmi con la dura verità che al mondo non c'è niente di sacro e che nessuno è intoccabile. Chiunque può essere aggredito.
  • Nel caos più totale i soldati di Mobutu cercavano di sottrarsi agli invasori accaparrandosi un posto sugli ultimi voli in partenza. Gli sfortunati passeggeri che avevano comprato il biglietto e pretendevano di imbarcarsi venivano abbattuti senza esitazioni. Nel mezzo di quell'esplosione di violenza fui testimone di crimini inauditi.

David Van ReybrouckModifica

  • Il minuscolo Ruanda avrebbe messo in ginocchio lo Zaire, il gigante dell'Africa Centrale, e l'Afdl doveva farla apparire come un'insurezzione interna. Per Kagame si trattava del suo terzo cambio di governo all'interno di un paese dell'Africa Centrale: dopo l'Uganda e il Ruanda ora toccava allo Zaire.
  • L'immagine caratteristica dell'avanzata dell'Afdl era quella di una fila lunga e doppia costituita da bambini soldato con stivali neri di gomma che, da entrambi i lati della strada rossa e sterrata, si avvicinavano in silenzio a un villaggio o a una città. Erano la fanteria nel senso letterale del termine: i bambini che si spostavano a piedi. Quando arrivavano loro, l'esercito di Mobutu era già fuggito da un pezzo, qualche volta dopo essersi dato ai saccheggi.
  • La guerra durò sette mesi e fu, essenzialmente, una conquista continua di territori dall'est verso Kinshasa. In alcuni luoghi, come Bunia e Watsa, ci furono veri scontri, ma in quasi tutti gli altri territori l'Afdl proseguì la sua marcia senza troppi ostacoli.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica