Maurizio Landini

sindacalista italiano
Maurizio Landini

Maurizio Landini (1961 – vivente), sindacalista italiano.

Citazioni di Maurizio LandiniModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Quella di Stefano Rodotà è una candidatura di alto profilo, in grado di rappresentare adeguatamente il Paese anche a livello europeo e internazionale. Il lavoro e i diritti che gli danno dignità, il valore della cittadinanza e i fondamenti della Costituzione sono da sempre parte rilevante della sua cultura.[1]
  • Il governo deve rispondere, siamo noi che paghiamo le tasse e che lavoriamo. La presidenza del Consiglio dica una parola invece di fare slogan del cazzo! Devono chiedere scusa, perché paghiamo le tasse anche per loro. Devono sapere che questo Paese esiste grazie alla gente che lavora.[2]
  • [Sul Governo Renzi] Renzi riconosca che non ha il consenso delle persone oneste, dei lavoratori e di chi cerca lavoro.[3]
  • Il governo [Renzi] e Confindustria vogliono solo rendere il lavoro una merce, come era nell'800.[4]
  • Corriamo rischi di fascismo in Italia e abbiamo un governo che indica come massimo pericolo l'arrivo dei migranti, mentre sono di più i nostri ragazzi costretti a emigrare per trovare un lavoro.[5]
  • Le ragioni storiche, politiche e partitiche che portarono alla divisione tra i sindacati italiani non esistono più. Oggi possiamo avviare un nuovo processo di unità tra Cgil, Cisl e Uil.[6]
  • Non esiste che nel nostro Paese qualcuno possa aprire uno striscione con scritto "onore a Benito Mussolini" e che nessuno intervenga. C'è copertura, connivenza, l'idea che si possano fare tranquillamente cose che vanno contro la nostra Costituzione.[7]
  • [Rivolgendosi a Salvini] Se vuole rispettare la Costituzione non deve chiudere i porti, ma le sedi di Casapound e impedire formazioni che fanno apologia di fascismo.[8]

Citazioni su Maurizio LandiniModifica

  • Per me le idee di Landini sono un ritorno all'indietro, un atto reazionario e in definitiva il male della sinistra. (Francesco Piccolo)
  • Salvini e Landini, in modo molto diverso, sono due fenomeni televisivi. Ma se la politica non ha attinenza con la realtà e smette di essere vita quotidiana produce personaggi che sono solamente soprammobili da talk tv. (Matteo Renzi)

NoteModifica

Altri progettiModifica