Malcolm X (film)

film del 1992 diretto da Spike Lee

Malcolm X

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Malcolm X

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1992
Genere drammatico, storico
Regia Spike Lee
Soggetto Spike Lee, Alex Haley (tratto dall'Autobiografia di Malcolm X)
Sceneggiatura Spike Lee, Arnold Perl, James Baldwin
Produttore Spike Lee, Marvin Worth, Monty Ross
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Malcolm X, film statunitense del 1992 con Denzel Washington, regia di Spike Lee.

FrasiModifica

  • Fratelli e sorelle, sono qui per dirvi che accuso l'uomo bianco. Accuso l'uomo bianco di essere il più grande assassino della Terra. Accuso l'uomo bianco di essere il più feroce rapinatore della Terra. Non vi è luogo in questo mondo dove l'uomo bianco possa andare e dire di aver portato la pace e l'armonia. Ovunque è andato ha portato la rovina. Ovunque è andato ha portato la distruzione. Per questo lo accuso. Lo accuso d'aver perpetrato i più efferati crimini su questa Terra. Lo accuso di essere il più ignobile carnefice della Terra. Lo accuso di essere il più violento rapinatore e schiavista della Terra. Accuso l'uomo bianco di essere il più vorace mangiatore di carne suina della Terra, il più ubriacone della Terra. Egli non può negare le accuse. Voi non potete negare le accuse. Noi siamo la prova vivente di tali accuse. Voi e io ne siamo la prova. Voi non siete parte dell'America. Siete le vittime dell'America. Non avete avuto scelta venendo qui. Lui non vi ha detto: "Uomo nero, donna nera, venite con me, aiutatemi a costruire l'America". Ha detto: "Sporco negro, entra nella stiva di quella nave. Ti porto in America in catene, perché devi aiutarmi a costruirla l'America". L'essere nati qui non fa di voi degli americani. Io non sono americano. Voi non siete americani. Siete uno dei 22 milioni di neri vittime dell'America. Voi e io non abbiamo mai visto la democrazia. Non abbiamo visto la democrazia nei campi di cotone della Georgia. Non c'era democrazia laggiù. Non abbiamo visto democrazia nelle strade di Harlem, nelle strade di Brooklyn, nelle strade di Detroit e di Chicago. Non c'è democrazia laggiù. No, non abbiamo visto mai la democrazia. Abbiamo visto soltanto ipocrisia. Noi non vediamo alcun Sogno Americano. Abbiamo vissuto solo l'Incubo Americano. (Malcolm X)
  • [Ad un uditorio di studenti universitari bianchi] La mia scuola superiore è stata un ghetto. Quello di Roxbury, proprio qui, a Boston. La mia istruzione universitaria l'ho avuta nelle strade di Harlem, a New York. E infine ho preso la laurea in prigione, con un corso intensivo durato ben sei anni e mezzo. Sissignore. Quando ero un delinquente vivevo proprio qui, vicino al vostro campus. Vivevo come un animale: rubavo, mi drogavo, fumavo erba, tiravo cocaina, ho sedotto donne d'altri. Non fosse stato per il molto onorevole Elijah Muhammad sarei sicuramente morto o finito in un manicomio o, chissà, forse avrei ucciso qualcuno di voi. E allora che cosa sta cercando di fare Elijah Muhammad? Sta cercando di portarci dalla parte di Dio, affinché Dio sia dalla nostra parte e ci aiuti a combattere le nostre battaglie. Quando il nero, il cosiddetto "negro" per i bianchi, sta dalla parte di Dio, e ascolta gli insegnamenti del molto onorevole Elijah Muhammad, desidera liberarsi dalla droga, desidera dire addio a una vita criminale, desidera non commettere più adulterio e fornicazione. E poi non vuole più il sussidio dello Stato, vuole trovarsi un lavoro, vuole guadagnarsi da vivere e occuparsi della sua famiglia e la sua famiglia lo rispetterà. Suo figlio dirà: "Sono fiero che quello sia mio padre": Sua moglie dirà: "Sono fiera che quello sia mio marito". Padre non significa altro che avere cura dei propri figli. Ecco che significa essere padri. Padre non significa avere dei figli. Tutti possono averne, avere un figlio non fa di voi dei padri, chiunque può trovarsi una donna ma non tutti sapranno prendersi cura di quella donna. Per tutto questo non c'è che una parola: responsabilità. (Malcolm X)
  • [Ad un pubblico di gente di colore] Se il cosiddetto "negro d'America" fosse realmente un cittadino americano la questione razziale non esisterebbe. Se la proclamazione dell'emancipazione fosse autentica non vi sarebbero problemi razziali. Se gli emendamenti 13, 14 e 15 alla Costituzione fossero veri non avremmo problemi razziali. Se la sentenza della Corte Suprema contro la segregazione nelle scuole fosse vera non vi sarebbero problemi razziali. È chiaro che sono tutti aspetti della stessa ipocrisia. Ci sono un sacco di leader neri che se ne vanno in giro a dire all'uomo bianco che va tutto bene, che hanno tutto sotto controllo, che quello che il molto onorevole Elijah Muhammad insegna è sbagliato. Ebbene, io vi dico che Elijah Muhammad aveva detto che tutto questo sarebbe sicuramente accaduto. E ora queste cose accadono davvero. Ora quegli stessi leader neri se ne vanno in giro a dire che sta per verificarsi un'esplosione razziale. Sì, ci sarà un'esplosione razziale. E un'esplosione razziale è più pericolosa di un'esplosione atomica! Ci sarà un conflitto razziale perché la gente nera è insoddisfatta. Ed è insoddisfatta non solo dell'uomo bianco ma anche di quei leader neri alla zio Tom che cercano di spacciarsi da nostri portavoce, e in più non rappresentano nessuno. Facciamo un esempio: prendiamo un barilotto di polvere da sparo. Se non ci stiamo attenti e ci capita sopra una scintilla , il barilotto esploderà. E se il barilotto che la scintilla ha fatto esplodere si trova all'interno di una casa state pur sicuri che l'intera casa andrà completamente distrutta. L'intera casa andrà completamente distrutta. Per questo il molto onorevole Muhammad insegna a tutti noi e cerca di dire all'uomo bianco di togliere quel barile di polvere dalla sua casa. Lasciamo la possibilità al nero di venir fuori da quella casa. Lasciamo che il nero abbia la sua casa, lasciamo che il nero abbia la sua terra e la sua proprietà. Il molto onorevole Elijah Muhammad sta cercando di dire all'uomo bianco che questa cosa, questa esplosione farà crollare la sua casa. Ecco cosa sta cercando di dirgli e, cosa importante, sta cercando di dirgli che se non lui fa qualcosa a riguardo, se non lui fa qualcosa a riguardo l'esplosione avverrà da un giorno all'altro. Sì, è così. E io sono qui per dirvi, e vi prometto di dirlo in due parole, sono qui per dirvi qual è la cosa più grande del molto onorevole Elijah Muhammad. La cosa più grande è che lui conosce l'unica soluzione per avere la pace in questo Paese. La soluzione del molto onorevole Muhammad è l'unica soluzione per noi tutti. Ed è l'unica soluzione per l'uomo bianco: l'assoluta separazione della razza nera dalla razza bianca. È l'unica soluzione possibile. Sì. (Malcolm X)
  • Il maiale è la bestia più immonda che ci sia, è per una metà ratto e gatto e l'altra metà cane. (Malcolm X)
  • Quando ero piccolo ero così povero che pensavo che gli aiuti governativi fossero una marca. (Malcolm X)
  • Mi sono sentito chiamare negro così spesso che non pensavo ci fosse niente di male: credevo fosse il mio nome. (Malcolm X)
  • Stai molto attento alla televisione... la televisione è dannosa come i narcotici. (Malcolm X)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica