Loki (serie televisiva)

serie televisiva statunitense

Loki

Serie

Immagine Loki TV Series Logo Black.svg.
Titolo originale

Loki

Lingua originale Inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno

2021

Genere fantastico, thriller, fantascienza, avventura
Stagioni 1
Episodi 6
Ideatore Michael Waldron
Rete televisiva Disney+
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Loki, serie televisiva statunitense del 2021.

Episodio 1, Gloriosi propositiModifica

  • Io sono Loki, da Asgard. E sono ricolmo di gloriosi propositi. (Loki[1])
  • B-15: A nome della Time Variance Authority, ti dichiaro in arresto per crimini contro la Sacra Linea Temporale. In alto le mani, ora vieni con noi.
    Loki: Mi scusi, voi sareste?
    B-15: Ultima chance, Variante.
    Loki: [ridacchiando] E' stata una lunga giornata, e ho già avuto la mia dose di idioti in armatura decisi a darmi ordini, perciò, se non vi dispiace, questa è la vostra ultima chance: ora toglietevi di mezzo.
  • Lavoratore della TVA: Confermi, per quanto le risulta, di non essere completamente robotico, bensì una creatura organica e di possedere ciò che molte culture chiamano un'anima.
    Loki: Che cosa? "Per quanto mi risulta"? Sono in molti a non sapere di essere robot?
    Lavoratore della TVA: La ringrazio per la sua conferma, la prego, proceda.
    Loki: [esitando, preoccupato] E se fossi un robot e non lo sapessi?
    Lavoratore della TVA: La macchina la scioglierebbe fino al midollo. Prego, proceda signore.
    Loki: [tra sé e sé] D'accordo... non sono un robot e andrà tutto bene. [attraversa la macchina indenne e da quest'ultima esce un'immagine] Che- che cos'è?
    Lavoratore della TVA: La sua aurea temporale.
    Loki: Che cos'è?!
    Lavoratore della TVA: La prego, oltre la porta.
  • Loki: Darò alle fiamme questo posto.
    Mobius: Ti mostro la mia scrivania, puoi cominciare da lì.
  • Loki: La prima e più opprimente bugia mai proferita è stata l'idea di libertà.
    Mobius: E com'è andata?
    Loki: Per quasi ogni essere vivente la scelta porta rimpianto e incertezza e vergogna. C'è un bivio in ogni strada, e si prende sempre quella sbagliata.
  • Loki: [parlando della TVA] I Custodi hanno messo su un notevole circo. E vedo che i clown interpretano il loro ruolo alla perfezione.
    Mobius: Sei un tipo da metafore. Lo adoro, ti fa sembrare super intelligente.
    Loki: Perché lo sono.
    Mobius: Lo so.
    Loki: [sospettoso] ...D'accordo.
    Mobius: D'accordo.
  • Mobius: [mostrando a Loki filmati dell'attacco di New York] Ti piace fare del male alle persone? Farle sentire inferiori? Farle sentire impaurite?
    Loki: [nascondendo il disagio] I tuoi giochi non mi spaventano.
    Mobius: Farle sentire piccole?
    Loki: So quello che sono.
    Mobius: Un assassino?
    Loki: Un liberatore.
    Mobius: Di bulbi oculari, è possibile[2].
  • Mobius: [riferendosi a un video appena visto del passato di Loki] E' pazzesco che fossi tu D. B. Cooper, ma dai!
    Loki: Ero giovane, e avevo perso una scommessa con Thor.
  • Tutto quello che voglio è riuscire a comprendere a fondo il terribile dio dell'inganno: che cosa motiva Loki? (Mobius M. Mobius)
  • Loki: [parlando della TVA] So che posto è questo.
    Mobius: Che cos'è?
    Loki: E' un'illusione! E' un crudele ed elaborato trucco ideato dai deboli per incutere timore. Un disperato tentativo di controllo. Tutti voi vi pavoneggiate come se foste gli arbitri divini del potere dell'universo...
    Mobius: Lo siamo.
    Loki: Non lo siete. Sono io a fare le mie scelte.
  • Non sei nato per diventare re, Loki, sei nato per causare dolore, sofferenza e morte. E' così ora, è sempre stato così e così sempre sarà. Tutto affinché gli altri possano diventare la migliore versione di sé stessi. (Mobius M. Mobius)
  • Loki: Come ti chiami?
    Casey: Casey.
    Loki: [dopo averci pensato un attimo, in tono aggressivo] Dammi il Tesseract, o ti sventrerò come un pesce, Casey!
    Casey: Cos'è un pesce? [Loki gli fa segno di abbassare la voce] Cos'è un pesce?
    Loki: Come puoi non sapere cos'è un pesce?!
    Casey: Ho passato la vita dietro una scrivania.
    Loki: E allora che differenza fa?
    Casey: Beh, vorrei sapere di cosa mi stanno minacciando prima di obbedire.
    Loki: Morte, Casey! Una morte violenta e dolorosa!
  • Loki: [trovando diverse Gemme dell'Infinito nel cassetto di Casey] Le Gemme dell'Infinito? Come... come fate ad averle?
    Casey: Oh, ne abbiamo tantissime. Sì, alcuni colleghi le usano come fermacarte.
  • Loki: [dopo aver appreso il destino suo e dei suoi familiari] Non posso tornare indietro, vero? Alla mia linea temporale. Sai, non mi diverte ferire le persone. Non mi diverte. Lo faccio perché... devo...devo farlo, ho dovuto farlo.
    Mobius: D'accordo, spiegati meglio.
    Loki: Perché fa parte dell'illusione. E' il crudele ed elaborato trucco ideato dai deboli per incutere timore.
    Mobius: Il disperato tentativo di controllo. Conosci bene te stesso.
    Loki: Un cattivo...
    Mobius: Io non la vedo così.
  • Mobius: Ascolta, non posso offrirti la salvezza, ma forse posso offrirti qualcosa di meglio. Una Variante fuggitiva sta uccidendo i nostri Minuteman.
    Loki: E vi serve l'aiuto del dio dell'inganno per fermarla.
    Mobius: Esatto.
    Loki: Perché io?
    Mobius: La Variante che cerchiamo... sei tu.
    Loki: [incredulo] Come, prego?

Episodio 2, La VarianteModifica

  • B-15: Non voglio che qualcuno si dimentichi che cosa sei.
    Loki: L'unica speranza di catturare un assassino.
    B-15: No, un errore cosmico.
  • Abbiamo un detto ad Asgard: "se vedi le orecchie del lupo, i suoi denti sono vicini". In pratica, 'sta attento a ciò che ti circonda. (Loki)
  • Mi ricordate loro. L'autorità delle Varianti temporali e gli dei di Asgard sono uguali: ebbri di potere e ciechi di fronte alla verità. Coloro che sottovalutate vi distruggeranno. Sottovalutate me, proprio come sottovalutate questo Loki inferiore. Per questo finirete nelle fauci del lupo uno dopo l'altro. (Loki)
  • Ravonna: Ascolta, so che hai un debole per le cause perse...
    Mobius: Non sono d'accordo.
    Ravonna: Sì, è così. Ma Loki è un flagello malvagio e bugiardo, è questo il suo ruolo nella Sacra Linea Temporale.
    Mobius: Forse vuole cambiare, a volte ci si stanca ad interpretare lo stesso ruolo. E' possibile? Che possa cambiare?
    Ravonna: No, a meno che non lo decretino i Custodi. In tal caso dovrebbe accadere.
  • Ravonna: Credi veramente in questa Variante?
    Mobius: Mhh... per fortuna crede abbastanza in sé stesso per tutti e due, e se non funziona lo cancellerò io stesso. È davvero arrogante.
  • Loki: Perché là dentro ti sei esposto per me?
    Mobius: Ti darò due opzioni, e tu potrai credere a quella che vorrai. A: perché vedo un ragazzino impaurito tremare per il freddo e mi sento in colpa per quel piccolo ghiacciolo. O B: voglio solo prendere quel tizio, e ti darò qualunque cosa sia necessaria.
    Loki: Non voglio la tua compassione.
    Mobius: Bene, perché l'ho quasi finita.
  • Mobius: Ho bisogno che esamini i fascicoli di ogni singola Variante e che poi mi dia il tuo... come posso dire, originale punto di vista alla Loki. Chissà, forse ci è sfuggito qualcosa.
    Loki: Siete idioti, ovviamente vi sarà sfuggito.
  • [spiegazione su come la Variante pericolosa si nasconda nelle apocalissi]
    Loki: [prendendo la ciotola di insalata di Mobius] Diciamo che...
    Mobius: Che stai facendo?
    Loki: ...la tua insalata è Asgard in questo scenario.
    Mobius: No, non è Asgard, è il mio pranzo.
    Loki: E' una metafora, ascoltami.
    Mobius: Io voglio l'insalata.
    Loki: Io potrei andare ad Asgard prima che il Ragnarok provochi la sua completa distruzione e potrei fare tutto ciò che voglio. Potrei... diciamo... spingere Hulk giù dal Ponte dell'Arcobaleno. [versa il sale sull'insalata] Ecco qui.
    Mobius: [scettico] Il sale è Hulk?
    Loki: E potrei anche... dare fuoco al palazzo. [inizia a versare il pepe sull'insalata]
    Mobius: No, no dai, fermo, non dare fuoco al palazzo...
    Loki: [mettendosi a versare sia il sale che il pepe sull'insalata] D'accordo? Potrei fare tutto quello che voglio e non avrebbe importanza, non andrebbe contro i dettami della linea temporale perché... [prende una lattina di bibita ma è vuota, quindi va da Casey seduto lì vicino] chiedo scusa?
    Mobius: [esasperato] Oh, cielo...
    Casey: Tu!
    Loki: Lieto di vederti, mi serve per un secondo, grazie. [prende un cartone di succo e riprende il discorso con Mobius] Perché... l'apocalisse sta arrivando. Ragnarok, Surtur distruggerà Asgard qualsiasi cosa io faccia. [versa il succo nell'insalata]
    Mobius: No, non farlo...!
    Loki: [riferendosi al succo che sta versando] Ecco l'apocalisse...
    Mobius: Questa è l'apocalisse?
    Loki: Ragnarok annienta il sale. Ragnarok. [orgoglioso] Ecco qui!
    Mobius: [fissando l'insalata] Che cosa sto guardando?
    Loki: Te lo concedo, era una metafora rozza, ma hai capito? Non ha importanza. Potrebbe essere qualsiasi apocalisse, potrebbe essere un maremoto, oppure un meteorite, un vulcano, o una supernova. Se ogni essere e ogni cosa intorno a te sono destinati a un'imminente distruzione, allora niente che tu possa dire o fare avrà importanza. [riprende a versare il sale e il pepe nell'insalata] La linea temporale non si ramificherà. Perché verrà distrutta. Pertanto, la Variante potrebbe nascondersi nell'apocalisse e fare tutto ciò che vuole, e noi non lo sapremmo.
  • Loki: Portami in un apocalisse, durante Ragnarok, te lo dimostrerò!
    Mobius: Sì, per farti tornare nella tua terra natia? No.
    Loki: No, non importa, possiamo andare ovunque!
    Mobius: Non ti porterei a fare una passeggiata sul lungomare, figuriamoci in un'apocalisse.
  • [a Pompei, poco prima dell'eruzione del Vesuvio del 79]
    Loki: Tutta la città verrà cancellata dalla faccia del pianeta. Immagina tutta quella cenere vulcanica...
    Mobius: Sì, lo so, ma non emozionarti troppo.
    Loki: Oh, andiamo! E' forte!
    Mobius: E' forte, ma è di cattivo gusto, dal momento che... [riferendosi ai pompeiani]
    Loki: Moriranno tutti comunque!
  • Mobius: Dobbiamo fare attenzione. Se ti sbagli, cosa altamente probabile, qualsiasi cosa faremmo potrebbe creare un'enorme ramificazione che-
    Loki: Oh, Mobius! Sai rendere noiosa persino la fine del mondo!
  • [parlando in latino ai pompeiani] Il mio nome è Loki. Siamo agenti della Time Variance Authority. Giungo con una cattiva novella: tutti voi state per morire! Quel vulcano sta per eruttare! Io lo so perché vengo dal futuro! [parlando a Mobius nella loro lingua] Veniamo dal futuro, giusto? Cos'è la TVA, è una cosa del futuro? Sembra del futuro. Ha del futuristico? (Loki)
  • Mobius: Sai, alcune cose... in realtà la maggior parte delle cose della storia, sono sciocchezze e tutto finisce col rovinarsi, ma... negli Anni Novanta del Novecento, per un breve, splendido momento, c'è stata una magnifica unione tra forma e funzionalità che noi chiamiamo moto d'acqua, e nessun uomo di buon senso può negarlo.
    Loki: Ci sei mai salito?
    Mobius: No... no. Credo che un agente della TVA che si presenta su una moto d'acqua nella Sacra Linea Temporale creerebbe una ramificazione.
    Loki: Ma sarebbe divertente.
    Mobius: Sì. Sì, sarebbe molto divertente.
  • Loki: Credi davvero in tutta questa storia, non è vero?
    Mobius: Non mi focalizzo sul "ci credo, non ci credo", accetto la cosa così com'è.
    Loki: Tre lucertole magiche...
    Mobius: I Custodi del Tempo.
    Loki: ...hanno creato la TVA e tutte le persone al suo interno...
    Mobius: Esatto.
    Loki: ...incluso te.
    Mobius: Incluso me.
    Loki: Ogni volta che inizio ad ammirare la tua intelligenza, dici una cosa così.
    Mobius: Chi ti ha generato, Loki?
    Loki: Un Gigante di Ghiaccio di Jotunheim.
    Mobius: E chi ti ha cresciuto?
    Loki: Odino di Asgard.
    Mobius: Odino, il dio dei cieli. Asgard, un regno mistico oltre le stelle. Giganti di Ghiaccio, ascoltati, Loki!
    Loki: Non è la stessa cosa! E' diverso, completamente...
    Mobius: No, no, no, in realtà è esattamente la stessa cosa! [credo] Perché se ti soffermi troppo a pensare alla nostra origine, a chi siamo veramente, sembra tutto ridicolo. L'esistenza è caos, niente ha senso, perciò cerchiamo di darle un senso. E io ho solo la fortuna che quel caos da cui sono sbucato mi ha dato tutto questo: i miei gloriosi propositi. Perché la TVA è la mia vita, ed è reale perché io credo che lo sia.
  • Loki: Sai, mi hai dato del ragazzino impaurito.
    Mobius: Ti ho chiamato in molti modi.
    Loki: E' vero. Avevi torto: io so qualcosa che i ragazzini non sanno.
    Mobius: E sarebbe?
    Loki: Che nessun cattivo è mai veramente cattivo. E nessun buono è mai veramente buono.
  • Mobius: Kablooie.
    Loki: Che cos'è?
    Mobius: Caramelle. Avete le caramelle ad Asgard?
    Loki: Abbiamo uva, noci.
    Mobius: Ecco perché sei rancoroso.
  • Loki: [leggendo un elenco di disastri naturali] 2050, l'estinzione della rondine. E' una cosa seria?
    Mobius: Ha fottuto completamente l'ecosistema.
  • Loki: Capisco che la fiducia vada guadagnata, e la guadagnerò.
    Mobius: Perché le persone di cui non ti puoi fidare dicono sempre "fidati di me"?
  • Variante: [parlando tramite il corpo posseduto di B-15] Quindi... sei tu il folle che la TVA ha portato per darmi la caccia.
    Loki: ...Me, suppongo.
    Variante: Ti prego, se qui qualcuno è qualcuno... tu sei me.
  • Loki: Che cosa ne dici... Loki?
    Variante: [parlando tramite il corpo posseduto di un commesso] Oh, non chiamarmi così. Puoi chiamarmi... [legge il nome sulla targhetta del commesso] Randy.
    Loki: Ora capisco perché Thor ci trovava fastidiosi.
  • Variante: [parlando tramite il corpo posseduto di un uomo] Grazie per avermi aiutato a guadagnare tempo. Ti piace proprio ascoltare la tua voce.
    Loki: Sei la prima persona che me lo dice. [la Variante lo prende per il collo] Cosa? [la Variante lo scaglia lungo il pavimento e poi lo prende in giro] Io non mi tratterei mai così!

Episodio 3, LamentisModifica

  • Loki: Ho alcune domande.
    Sylvie[3]: Non hai davvero niente di meglio da fare?
    Loki: Scortese. Sei sicura di essere un Loki?
    Sylvie: Mi sei d'intralcio.
    Loki: Tu sei un intralcio. [iniziano a combattere] Avremmo potuto lavorare insieme. Ma vedo che manchi di lungimiranza. Quindi, o verrai di tua volontà... [blocca Sylvie] o non verrai. In entrambi i casi, è così che arriverò ai Custodi.
  • Loki: Non sei l'unico Loki tecno-erudito.
    Sylvie: Non chiamarmi più così.
    Loki: "Tecno-erudito"?
    Sylvie: No, "Loki"!
  • Loki: [mentre Sylvie cerca di incantarlo con i suoi poteri] Che stai facendo?
    Sylvie: Tu che stai facendo?
    Loki: Stai cercando di incantarmi? Non funzionerà.
    Sylvie: Perché, perché sei un "mago"?
    Loki: No, perché la mia mente è troppo forte.
  • Loki: Senti, nessuno dei due lascerà questa roccia se non riusciremo a riavviare quel TemPad.
    Sylvie: Dove l'hai nascosto?!
    Loki: [sarcastico] Nel mio cuore!
    Sylvie: E allora te lo strapperò!
  • Sylvie: Non chiamarmi Variante.
    Loki: Perdonami, ma non intendo chiamare una mia fotocopia sbiadita "Loki".
    Sylvie: Bene, perché non è più ciò che sono. Sono Sylvie adesso.
    Loki: Oh, hai cambiato nome. Geniale.
    Sylvie: Si chiama alias.
    Loki: Non è molto alla Loki.
    Sylvie: Sì? Esattamente cos'è che rende un Loki un Loki?
    Loki: Indipendenza, autorità, stile.
  • La forza bruta non può sostituire la diplomazia e l'astuzia. (Loki)
  • Loki: [assumendo l'aspetto di una guardia per infiltrarsi sul treno] Come sto?
    Sylvie: Come uno che ha un piano di merda.
  • Loki: Devo viaggiare nel senso di marcia.
    Sylvie: Beh, io non do mai le spalle alla porta.
    Loki: Cosa? Ci sono porte davanti e dietro.
    Sylvie: Siediti e basta.
  • Loki: Oh, ma sei stanca? Sentiti libera di riposarti.
    Sylvie: Non riesco a dormire in un posto come questo.
    Loki: Non riesci a dormire su un treno?
    Sylvie: No. Non riesco a dormire circondata da persone di cui non mi fido.
  • [parlando di Frigga] Quando ero piccolo, lei faceva questi trucchetti di magia per me. Trasformava un fiore in una rana o lanciava fuochi d'artificio sull'acqua. Sembrava tutto impossibile. Mi diceva che un giorno ci sarei riuscito, perché... potevo fare tutto. (Loki)
  • Loki: Parlando di amore... c'è un fortunato ad attenderti alla fine di questa crociata?
    Sylvie: Sì, c'è, in effetti.
    Loki: Oh.
    Sylvie: Sono riuscita a mantenere una relazione a distanza piuttosto seria con un postino, spostandomi nel tempo da un'apocalisse all'altra.
    Loki: E con un fascino tale, chi potrebbe resisterti?
    Sylvie: Beh, le persone diventano disponibili di fronte al destino certo.
    Loki: Ne sono certo.
    Sylvie: Mi è servito solo per andare avanti. Tu, invece? Sei un principe. Ci saranno state aspiranti principesse... o magari un altro principe.
    Loki: Un po' di entrambi. Immagino come per te. Ma mai nulla di...
    Sylvie: ...vero.
  • Loki: L'amore è un pugnale. [fa apparire un pugnale] E' un'arma che può essere impiegata da lontano o da vicino. Puoi vederci la tua immagine. E' bellissimo. [rivolge il pugnale contro di sé] Finché non ti fa sanguinare. Ma alla fine, quando cerchi di raggiungerlo... [Sylvie prova ad afferrarlo e il pugnale sparisce]
    Sylvie: Non è reale.
    Loki: Già.
    Sylvie: L'amore è un pugnale immaginario.
    Loki: Non ha senso, vero?
    Sylvie: No. E' una metafora terribile.
    Loki: Cavolo, credevo che non fosse male!
  • Sylvie: [dopo che sono stati buttati fuori dal treno e che, nella caduta, Loki ha rotto il TemPad] Non sei un uomo serio.
    Loki: Hai ragione, sono un dio.
    Sylvie: Sei un clown. Ti sei ubriacato sul treno.
    Loki: Beh, sono un edonista. E' la mia specialità.
    Sylvie: Io sono un edonista! Molto più di te, te lo assicuro. Ma mai a scapito di una missione.
    Loki: Oh, la missione? La missione? I tuoi gloriosi propositi? Dacci un taglio, non puoi batterli.
  • Loki: Lo sai, sento di averti raccontato tante cose su di me, ma io so davvero poco su di te.
    Sylvie: Grazie per il vantaggio tattico.
    Loki: Ah, quindi userai questo vantaggio tattico per uccidermi quando arriverà la TVA.
    Sylvie: Sei preoccupato?
    Loki: Vorrei solo sapere se posso fidarmi.
  • Loki: Mi hanno detto che tutte le persone che lavorano per la TVA sono state create dai Custodi.
    Sylvie: E' ridicolo. Sono tutte Varianti, proprio come noi.
    Loki: Loro non lo sanno.
  • Sylvie: [prima di cercare di deviare un razzo per fuggire dal pianeta] Ci fidiamo l'uno dell'altra?
    Loki: Certo. Puoi fidarti.
    Sylvie: Bene. Perché non sarà piacevole.

Episodio 4, L'evento NexusModifica

  • L'universo aspira alla libertà, perciò manifesta il caos. Come il fatto che io sia nata la dea dell'inganno. (Sylvie)
  • Sylvie: Credi che ciò che rende un Loki un Loki sia il fatto che siamo destinati a perdere?
    Loki: No. Potremo anche perdere, a volte dolorosamente, ma non moriamo. Sopravviviamo.
  • Mobius: [scortando Loki nella TVA dopo aver catturato lui e Sylvie] Allora?
    Loki: Allora cosa?
    Mobius: So che muori dalla voglia di fare una battuta.
    Loki: No, nessuna battuta, non ho nulla da dirti.
    Mobius: Oh, andiamo!
    Loki: [riferendosi alle guardie assegnate a lui e a Sylvie] E comunque dovrei avere lo stesso numero di guardie. E' un insulto.
    Mobius: Non ne puoi proprio fare a meno.
    Loki: Mi hai tradito!
    Mobius: Tu hai tradito me!
    Loki: Ohh, cresci un po'!
    Mobius: Tu cresci un po'! Sai, mi è venuto in mente che non sei veramente il dio dell'inganno.
    Loki: Oh, ecco che comincia. L'insulto rozzo e stupido da parte dello stupido rozzo. Che cosa sono? Il "dio dell'auto-sabotaggio", eh? Il "dio dei tradimenti"?
    Mobius: Direi solo uno stronzo. E un pessimo amico.
  • [intrappolato nel loop temporale di un suo vecchio ricordo con Sif]
    Loki: Sono una persona orribile, ho capito. E' vero, lo sono. Ti ho tagliato i capelli perché credevo fosse divertente. E non lo è. Io... ho bisogno di attenzioni. Perché sono... sono un narcisista. E suppongo... di aver paura di rimanere solo.
    Sif: Tu sei solo. E lo sarai per sempre.
  • Mobius: Da quanto tempo lavori per quella Variante?
    Loki: Io? Lavorare per lei? Per favore.
    Mobius: Okay, allora, se non stai lavorando per la Variante, che cosa siete? Soci?
    Loki: Assolutamente no. Lei è... difficile. E irritante. E cerca sempre di colpirmi. No. Non siamo soci, no.
  • Mobius: [dopo aver mentito riguardo alla morte di Sylvie per vedere la reazione di Loki] Guarda i tuoi occhi, lei ti piace!
    Loki: Cosa?
    Mobius: Lei ti piace! Tu piaci a lei?
    Loki: E' stata falciata?
    Mobius: Certo che non hai idea di cosa abbia scatenato l'evento Nexus su Lamentis, eravate così persi l'uno nell'altro, questa è l'apocalisse!
    Loki: Mobius, dimmi la verità.
    Mobius: Due Varianti dello stesso essere, soprattutto il vostro, che instaurano questa relazione romantica malata e perversa. Questo è puro caos. Questo può fare a pezzi la realtà, sta facendo a pezzi la mia proprio adesso. Che incredibile narcisista distruttivo, ti sei innamorato di te stesso!
    Loki: Si chiamava Sylvie.
    Mobius: Ah, Sylvie. Adorabile, come si scrive? Con la "i-e" o solo con la "i"?
    Loki: [agitato] E' ancora viva?
    Mobius: Per ora.
  • [a B-15, riferendosi a Loki e Sylvie] Sai, abbiamo portato qui Kree, Titani, vampiri... perché due semidei orfani sono una tale rottura di scatole? (Mobius M. Mobius)
  • Loki: Mobius, ascoltami. Se quello che Sylvie mi ha detto di questo posto è vero, riguarda tutti noi.
    Mobius: Oh, ci siamo. Allora, mi hai già raccontato una cinquantina di bugie negli ultimi dieci minuti, e adesso dovrei credere a quella terrorista della tua ragazza?
    Loki: Non sto mentendo questa volta, non sto mentendo, ti sto dicendo la verità, non è la mia ragazza.
    Mobius: Ah, e come dovrei chiamarla? Dovrei dire la tua versione femminile per cui hai preso un'assurda cotta?
    Loki: [sbottando] Siete tutte Varianti! Chiunque lavori per la TVA! I Custodi non vi hanno creati, vi hanno rapiti dalla linea temporale e vi hanno cancellato la memoria! Memoria a cui lei ha accesso grazie al suo potere! Prima di tutto questo avevi un passato, forse una famiglia, una vita.
    Mobius: [dopo un attimo di pausa] Bel tentativo. Questa era buona, che bella coppia formate! Cielo! Incredibile, ovunque andiate ci sono morte, distruzione e letteralmente fini del mondo! Beh, adesso devo chiudere questo caso. Perché non ho più bisogno di te. Sì, come diresti tu, i nostri interessi non coincidono più.
    Loki: Sai, di tutti i bugiardi di questo posto, e ce ne sono molti, tu sei il peggiore.
    Mobius: Perché? Perché ho mentito sulla tua ragazza?
    Loki: Oh, no, quello posso rispettarlo. Parlo delle bugie che ti racconti.
  • Ravonna: Se potessi andare ovunque, in qualunque epoca, dove andresti?
    Mobius: Io posso andare ovunque, in qualunque epoca.
    Ravonna: Sai che cosa intendo.
  • Ravonna: Ciò che facciamo qui è importante.
    Mobius: Lo so.
    Ravonna: Quando andiamo lì fuori a combattere per il destino della Sacra Linea Temporale combattiamo anche per questo. Per noi. Amici contro il tempo. Alleati fino alla fine. Tu hai visto tutta l'esistenza, proprio come me, perciò sai che un'amicizia come la nostra è molto rara. E vale la pena difenderla. Come la Sacra Linea Temporale.
    Mobius: Bel discorso.
    Ravonna: Grazie.
    Mobius: Sapevo di essere il tuo analista preferito, era così difficile ammetterlo?
  • Mobius: Ci tieni a questa Variante?
    Loki: Sylvie? Non so se "tenerci" sia la parola giusta, ne avevamo parlato.
    Mobius: 'Sta zitto. Smettila! Credi davvero di meritare di essere solo? [Loki non risponde] Loki!
    Loki: Mi hai detto di stare zitto.
    Mobius: Credi davvero di meritare di essere solo?
    Loki: Non lo so.
    Mobius: E' meglio che tu lo scopra in fretta, perché l'evento Nexus che avete causato, qualunque sia la connessione, potrebbe distruggere questo posto. Perciò dobbiamo fare in fretta-
    Loki: Insieme?
    Mobius: Puoi giurarmi che non ha impiantato lei quei ricordi in C-20?
    Loki: Mobius, no. Io le credo.
    Mobius: Perciò devo fidarmi della parola di due Loki?
    Loki: Che ne dici della parola di un amico?
    Mobius: Avevi ragione sulla TVA. Avevi ragione fin dall'inizio. E, se vuoi salvarla, devi fidarti di me. Puoi farlo?
    Loki: Sì.
    Mobius: Okay. Puoi essere chiunque, qualunque cosa tu voglia. Anche uno dei buoni. Insomma... nel caso qualcuno ti abbia mai detto il contrario. [Loki sorride]
  • [a Ravonna, prima di essere cancellato dall'esistenza] Sai dove andrei se potessi andare ovunque? Nel vero posto da cui provengo. Sì, nel posto in cui vivevo prima che arrivasse la TVA. Forse, se avessi una moto d'acqua... ecco che cosa mi piacerebbe fare. Andarmene in giro con la mia moto d'acqua. (Mobius M. Mobius)
  • Ravonna: Vuoi dirmi qualcosa, Variante?
    Sylvie: Qual è stato il mio evento Nexus? Perché mi avete arrestata?
    Ravonna: Che importanza ha?
    Sylvie: E' stato sufficiente a strapparmi alla mia vita, a portarmi fin qui. Doveva essere importante. Allora qual è stato?
    Ravonna: [abbozzando un sorriso] Non me lo ricordo.
  • Custode del Tempo #1: Dopo tutti i vostri sforzi, alla fine siete arrivati al nostro cospetto.
    Custode del Tempo #2: Che cosa avete da dire a vostra discolpa prima di andare incontro alla vostra fine, Varianti?
    Loki: E' questa l'unica ragione per cui ci avete portati qui? Per ucciderci? Ho perso il conto delle volte che mi hanno ucciso, perciò procedete. Fate del vostro peggio.
    Custode del Tempo #3: Tu e la tua spavalderia non siete una minaccia per noi, Variante.
    Sylvie: Oh, no, non credo che lo pensiate davvero. Io credo- [cerca di avanzare, ma Ravonna glielo impedisce] credo che abbiate paura.
    Custode del Tempo #1: No, Variante. Non sei altro che una cosmica delusione. Eliminateli.
  • [motto della TVA, prima di aiutare Loki e Sylvie] Per tutti i tempi. Sempre. (Cacciatrice B-15)
  • [Scena dopo i titoli di coda]
    Loki: [svegliandosi di soprassalto dopo essere stato cancellato dall'esistenza] Sono nell'Hel? Sono morto?
    Loki Classico[4]: Non ancora. Ma morirai se non verrai con noi.

Episodio 5, Viaggio nel misteroModifica

  • Loki: Che posto è questo? Dove siamo? Tu chi sei?
    Loki Classico: Questo è il Vuoto, quello è Alioth e noi siamo il suo pasto. Andiamo!
  • Loki: Suggerirei una breve pausa, ho migliaia di domande da porre.
    Loki Classico: No, dobbiamo muoverci per non morire.
    Loki: Sono d'accordo, ma qual è il piano?
    Loki Vanaglorioso[5]: Non morire.
    Loki: Sì, chiaro, e oltre a questo?
    Loki Classico: Non morire.
    Loki: Non morire non è un piano, è il prerequisito della vita! Se siete dei Loki, dovreste sempre avere un piano. [non gli rispondono, quindi si mette a gridare] Qualcuno potrebbe di grazia spiegarmi che sta succedendo?! Ascoltate, gli ultimi giorni sono stati molto, molto impegnativi... mesi? Non so quanto tempo sia passato da New York. Ma so che sono stato falciato e mi sono svegliato qui e ora sono circondato da delle Varianti di me stesso e da un alligatore, cosa che, mi strazia ammetterlo, non ho trovato poi così strana! E ora scappiamo da dio solo sa cosa per arrivare dio solo sa dove, quando invece dovrei cercare un modo per tornare alla TVA!
  • Loki Classico: Siamo in una vasca di squali. E Alioth è lo squalo. [la Variante Loki Alligatore ringhia e si rivolge a lui] Oh, non esiste una vasca di alligatori. E poi è una metafora migliore. [rivolgendosi a Loki] E' ipersensibile, come tutti noi.
    Loki: Aspetta... vuoi dirmi che anche quel coso è un Loki?
    Loki Classico: Oh, sì.
    Loki: [allibito] D'accordo. Bene. Accetterò la cosa.
  • Loki: [al Loki Classico, riferendosi al Loki Bambino] Perché non ci sei tu al comando? Lasci che un ragazzino ti dia degli ordini?
    Loki Classico: Farai bene a rispettare il ragazzo. Questo è il suo regno.
    Loki: [al Loki Bambino, sarcastico] Qual è stato il vostro evento Nexus, Vostra Grazia?
    Loki Bambino[6]: Ho ucciso Thor.
  • Loki Vanaglorioso: Così, dopo aver sconfitto Captain America e Iron Man, ho reclamato il mio premio: tutte e sei le Gemme dell'Infinito.
    [la Variante alligatore ringhia]
    Loki Classico: In alligatorese questo ringhio serve anche per dire "bugiardo".
    Loki Vanaglorioso: Almeno il mio evento Nexus non è stato mangiare il gatto del vicino.
  • Loki: Noi dovremmo morire, giusto? Thanos ci uccide dopo Ragnarok.
    Loki Classico: Thanos... nella mia linea temporale, tutto si è svolto correttamente per tutta la vita finché Thanos non ha attaccato la mia nave.
    Loki: Perciò tu non hai provato a pugnalarlo?
    Loki Classico: Certo che no. Senza offesa, amici miei, ma le lame sono davvero inutili se paragonate alla stregoneria di un Loki. Inibiscono il nostro potenziale magico.
    Loki Vanaglorioso: Però sono fantastiche.
    Loki Classico: Oh, sì. Specialmente quando cadono a terra prima che ti spezzino il collo. Ho generato una proiezione di me stesso, così reale che persino il Titano Pazzo ci ha creduto. Poi mi sono nascosto sotto forma di detriti. Dopo aver finto la mia morte, sono andato alla deriva nello spazio, lontano da Thor, lontano da tutto. Ho pensato all'universo e al mio posto in esso e mi è venuto in mente che, ovunque andassi, quello che mi seguiva era dolore. Così mi sono tolto dall'equazione, sono atterrato su un pianeta remoto e sono rimasto in isolamento, in solitudine, per molto, molto tempo.
    Loki: Come ha fatto la TVA a trovarti?
    Loki Classico: Mi sentivo solo. A dire il vero, mi mancava mio fratello. E mi domandavo se io mancassi a lui o a qualcuno. Ma non appena ho mosso i miei primi passi per lasciare il pianeta, è arrivata la TVA. Perché noi, amici miei, abbiamo solo una parte da interpretare: il dio dei derelitti.
  • Loki: Saremo bravi a sopravvivere ma anche a scappare, quindi ho buone probabilità di successo.
    Loki Classico: Se esci da qui verrai brutalmente ucciso.
    Loki: Beh... pazienza. Era il mio destino fin dall'inizio.
    Loki Bambino: Tu sei diverso. Perché?
    Loki: No. Non è così. Vedi... sono uguale, davvero. Sono uguale a tutti voi. Qualcuno di voi ha mai incontrato una nostra Variante donna?
    Loki Classico: Sembra terrificante.
    Loki: Oh, lo è. Ma è questo che la rende grandiosa. Lei è diversa: lei non vuole prendere il controllo della TVA, lei vuole distruggerla. E ha bisogno di me.
  • Loki Presidente[7]: [dopo aver catturato Loki con il suo esercito all'uscita dal nascondiglio] Beh... salve. Quale di noi sei?
    Loki: Questo è un incubo.
  • Loki Classico: [a Loki, catturato dall'esercito del Loki Presidente] Che bastardo, hai condotto i lupi alla nostra porta!
    Loki Presidente: Preferiamo i serpenti ai lupi.
    Loki Bambino: Ho mangiato entrambi, muoiono allo stesso modo.
  • Loki Vanaglorioso: [a Loki Bambino, minacciandolo] Ti ho tradito. E adesso... sono il re.
    Loki Presidente: A tal proposito... [schiera i suoi scagnozzi contro di lui]
    Loki Vanaglorioso: Stai scherzando.
    Loki Presidente: Andiamo... che ti aspettavi?
    Loki Vanaglorioso: Non era questo l'accordo! Ti ho dato la nostra posizione, e in cambio di un rifugio e provviste tu mi davi il tuo esercito e io salgo al trono!
    Loki Presidente: Ah, sì, non era un buon accordo. Che ne dici di questo? Mio l'esercito, mio il trono.
    Scagnozzo[8]: A tal proposito... [lui e gli altri scagnozzi puntano le armi contro il Loki Presidente]
    Loki Presidente: Voi pavidi, stolti e spregevoli imbecilli, avevamo un accordo!
    Loki Vanaglorioso: Che ingrato! [Loki si copre la faccia imbarazzato e il Loki Alligatore emette un sibilo]
    Loki Presidente: Perché diavolo c'è un alligatore qui?!
    Loki Classico e Loki Bambino: [esasperati] E' un Loki!
  • Loki Classico: Mentiamo e imbrogliamo, tagliamo la gola a ogni persona che si fida di noi, e per cosa? Potere. Glorioso potere. Gloriosi propositi! Noi non cambiamo. Siamo difettati, in ogni nostra Variante, per sempre.
    Loki Bambino: E, ogni volta che uno di noi osa provare a riscattarsi, viene mandato qui a morire.
  • Mobius: Per tutto quel tempo ho creduto che fossimo noi i buoni.
    Sylvie: Annientare intere realtà, rendere orfane delle ragazzine... classiche gesta da eroi.
    Mobius: Beh, suppongo che, quando credi che il fine giustifica i mezzi, sei disposto a qualunque cosa. E anche tu ti sei data da fare con gli annientamenti.
    Sylvie: Ho fatto quello che dovevo.
    Mobius: Già. Anche io.
    Sylvie: Mi avete braccata come un cane.
    Mobius: Mi dispiace molto.
  • Loki: [riferendosi al piano per uccidere Alioth] Solo perché è semplice, non vuol dire che sia pessimo.
    Loki Bambino: Non vuol dire nemmeno che sia buono.
    [la Variante alligatore emette un ringhio]
    Loki: Visto? Lui è d'accordo.
    Loki Classico: Sta pregando. Crede che moriremo.
  • [a Mobius e Sylvie, riferito alle Varianti Loki] Loro sono miei amici. Beh, sono... come ve lo spiego... noi da bambino, noi nel futuro e noi come alligatore. [Sylvie lo guarda stranita] E' meglio non fare domande. (Loki).
  • Loki Classico: [riferendosi alla Variante alligatore] Davvero non ti ricordi di lui?
    Mobius: Insomma, la TVA ha arrestato molti Loki, ma... no. Non mi ricordo di un alligatore. E chi può dire che sia effettivamente una Variante Loki?
    Loki Classico: Beh, è verde, giusto?
    Mobius: Non lo so, potrebbe mentire ed essere un imbroglio. Il che aumenterebbe le probabilità che si tratti di un Loki. Non si gioca mai a carte scoperte con voi. Cosa che rispetto.
  • Sylvie: Come faccio a sapere che alla fine non tradirai anche me?
    Loki: Ascolta Sylvie, io... ho tradito chiunque mi abbia mai amato. Ho tradito mio padre, mio fratello, il mio popolo. So che cosa ho fatto e so perché l'ho fatto. E non sono più quella persona. D'accordo? Non ti deluderò.
  • Mobius: Alla fine sei riuscito a farla franca.
    Loki: Come al solito. Tu che cosa farai alla TVA?
    Mobius: La darò alle fiamme. Grazie per la scintilla.
  • Sylvie:[mentre il Loki Classico crea una produzione di Asgard tramite le sue illusioni per distrrare Alioth] Come ci riesce?
    Loki: Forse siamo più forti di quanto pensiamo.
  • [ultime parole prima di essere consumato da Alioth] Gloriosi propositi! (Loki Classico)

Episodio 6, Per tutti i tempi. SempreModifica

  • Sylvie: [prima di entrare nella Cittadella alla Fine del Tempo] Non mi dici di non sfondare la porta?
    Loki: Non è mai servito con te.
    Sylvie: Se pensi che sia una pessima idea, preferisco che tu me lo dica.
    Loki: No. Niente da dire.
    Sylvie: E' la prima volta.
  • Miss Minutes: Lui ha creato tutto e controlla tutto. Alla fine c'è solamente Colui che Rimane. E vuole offrirvi un accordo. Sta apportando qualche modifica creativa e ha trovato una soluzione per reinserivi entrambi nella Linea Temporale senza che questo non sconvolga le cose.
    Sylvie: "Non sconvolga le cose"?
    Miss Minutes: Mm-mmh. La TVA potrà continuare a svolgere il suo vitale lavoro e voi potrete vivere le vite che avete sempre desiderato.
    Loki: Cos'è che abbiamo sempre desiderato?
    Miss Minutes: No, non fare l'ingenuo con me, signorino. Lo sai come sei finito in questo pasticcio.
    Loki: Come?
    Miss Minutes: La battaglia di New York, sciocco. Tu contro quei grandi ipocriti degli Avengers. Dimmi, ti piacerebbe vincere? Ma non solo contro di loro. Tu puoi uccidere Thanos. Vuoi il Guanto dell'Infinito? E' tuo. Il trono di Asgard? Nessun problema. [rivolta a Sylvie] E tu che ne dici, signorina? Tutti quegli anni passati a scappare, disperata, sola. Dimmi, non ti piacerebbe svegliarti domani con una vita intera di ricordi felici? Due Loki nello stesso posto.
    Loki: Entrambi insieme nella Linea Temporale.
    Miss Minutes: E' assurdo, ma lui potrebbe riuscirci. Tutto questo... tutto quanto, esattamente come lo avete sempre sognato. E potreste averlo insieme.
    Sylvie: E' una fantasia.
    Loki: Ora scriviamo noi il nostro destino.
    Miss Minutes: Oh, ma ovviamente. Buona fortuna, allora.
  • Colui che Rimane: Capisco le vostre obiezioni morali nei confronti della TVA. E i miei metodi sono ingannevoli. Ma la missione non lo è mai stata. Senza di me, senza la TVA, sarebbe il caos.
    Loki: Allora di che hai paura?
    Colui che Rimane: Di me.
    Sylvie: E chi saresti tu?
    Colui che Rimane: Oh, sono stato soprannominato in molti modi da molte persone. Un sovrano, un conquistatore, Colui che Rimane, un idiota... ma non si può ridurre tutto a un nome.
  • Siete venuti per uccidere il diavolo, giusto? Beh, indovinate: io vi tengo al sicuro. E, se pensate che io sia cattivo, beh, aspettate di conoscere le mie Varianti. (Colui che Rimane)
  • Loki: Stai mentendo. Perché dovresti rinunciare al comando?
    Colui che Rimane: Bello... sono stanco. E sono più vecchio... più vecchio di quanto sembri. Questo gioco è per i giovani, gli assetati. Ho affrontato molti scenari nel tentativo di cercare la persona giusta che prendesse il mio posto. A quanto pare, in realtà quella persona sono due. E siete decisamente voi due.
  • Sylvie: Hai scambiato la vita delle persone reali come una specie di gioco.
    Colui che Rimane: Non è niente di personale, è praticità-
    Sylvie: Era personale per me.
    Colui che Rimane: Ohhh, ma cresci! Cresci, Sylvie! Assassina! Ipocrita! Siamo tutti cattivi qui. Abbiamo tutti compiuto terribili, terribili gesta. Ma adesso noi, voi... avete l'occasione di farle per una buona ragione.
  • Loki: Perciò è così? Tutto qui? E' questo che succede alla fine dei tempi? E ora te ne starai seduto lì con tutta quella libertà e farai decidere a noi il tuo destino?
    Colui che Rimane: Sì. Sì! Sì! Che cosa mai potrà accadere? Vediamo... o prendete il comando e portate avanti il mio lavoro, o mi infilate una lama nel petto e un'infinita quantità di me darà inizio a un'altra guerra nel Multiverso. E io finirò di nuovo qui in ogni caso.
  • Loki: Suggerisco solo di pensarci su.
    Sylvie: Ed esattamente a cosa dovremmo pensare?
    Loki: Non hai sentito quello che ha detto? E' lo stratagemma. Se deponiamo il dittatore, che cosa riempirà il vuoto?
    Sylvie: [tradita] Ah. Tu vuoi il trono.
    Loki: No. Non è questo, no.
    Sylvie: Non ti credo.
    Loki: Sylvie, qui c'è in gioco l'universo. Tutto quello che conosciamo, tutto quanto. So che la TVA ci ha fatto del male, ma se facendolo fuori rischiassimo di scatenare qualcosa di peggiore? Sto solo suggerendo di prenderci un momento per pensarci su. Ti giuro dal profondo del mio cuore che non si tratta del trono.
    Sylvie: E io che credevo di potermi fidare. E' stato tutto un imbroglio?
    Loki: [addolorato] Davvero? E' questo quello che pensi di me? Dopo tutto questo tempo? Certo, perché no? Il piano geniale di Loki si concretizza. Non ti sei mai fidata di me, no? Quindi che cambia? Non capisci? Questa cosa è oltre la nostra esperienza.
    Sylvie: Perché non la vediamo allo stesso modo?
    Loki: Perché tu non sai fidarti. E di me non ci si può fidare.
  • Loki: [combattendo contro Sylvie] Forse sta mentendo o forse no. Il prezzo da pagare se ci sbagliamo sarà troppo alto.
    Sylvie: [costringendolo a puntarle la spada alla gola] D'accordo, fallo! Uccidimi! Prenditi il tuo trono!
    Loki: No.
  • Loki: [piangendo, dopo aver fermato Sylvie dall'uccidere Colui che Rimane] Ci sono passato anch'io. Ho provato ciò che stai provando. Non chiedermi come lo so. Tutto quello che so è che non voglio farti del male. Non voglio un trono. Voglio solo che tu stia bene. [Sylvie lo bacia]
    Sylvie: Ma io non sono te. [usa un incantesimo per spingerlo attraverso un portare, facendolo tornare alla TVA]
  • Sylvie: E adesso mi supplicherai?
    Colui che Rimane: [ultime parole] Uhm, potrei. Potrei. [Sylvie lo trapassa con la spada] Ci rivedremo presto.
  • Mobius: [osservando l'espandersi del Multiverso] Non si può più tornare indietro.
    B-15: E chi è che vuole tornare indietro?
    Mobius: Per tutti i tempi.
    B-15: Sempre.
  • Loki: E' fatta, Mobius. Abbiamo commesso un terribile errore.
    B-15[9]: Che cosa è fatta?
    Loki: Abbiamo liberato la Linea Temporale. Abbiamo trovato lui. Al di là della tempesta. Una Cittadella alla Fine del Tempo. Lui è spaventoso, ha pianificato ogni cosa, ha visto ogni cosa, sa ogni cosa. E' complicato, d'accordo? Ma sta per arrivare qualcuno, innumerevoli versioni diverse di una persona molto pericolosa e sono tutte pronte alla guerra, dobbiamo prepararci-
    Mobius[10]: Okay, stai calmo. Tu sei un analista, giusto? A quale divisione appartieni?
    Loki: Che cosa? Di che stai parlando?
    Mobius: Chi sei, come ti chiami? Tu chi sei? [Loki realizza di trovarsi nella TVA di un altro universo, governata da una Variante di Colui che Rimane]

NoteModifica

  1. Si tratta di una Variante del 2012, diverso dal personaggio ucciso in Avengers: Infinity War
  2. Riferimento alla scena di The Avengers.
  3. Una Variante femminile di Loki, precedentemente chiamata solo "Variante".
  4. E' così accreditato la Variante anziana di Loki
  5. Così accreditata la Variante Loki dall'aspetto di un uomo massiccio armato di martello.
  6. Una Variante giovanile di Loki.
  7. Una Variante Loki abbigliato da campagna presidenziale
  8. Si tratta di un'altra Variante Loki.
  9. Si tratta di una versione alternativa del personaggio, appartenente a un altro universo
  10. Si tratta di una versione alternativa del personaggio, appartenente a un altro universo

Altri progettiModifica