Apri il menu principale
Lilian Thuram nel 2012

Ruddy Lilian Thuram-Ulien (1977 – vivente), ex calciatore francese.

Indice

Citazioni di Lilian ThuramModifica

  • [Sul diffidare dalla cultura dominante] Chiedo agli alunni chi ha scoperto l'America. Mi rispondono: Colombo. E io ribatto che c'era già qualcuno che ci viveva, in America, prima che lui ci arrivasse. E che sarebbe come sostenere che siccome sono entrato in quella classe sono io che l'ho scoperta.[1]
  • C'è meno razzismo oggi rispetto al passato. [...] Quando è nata mia madre, nel 1947, c'era la segregazione in America. Nelle colonie francesi le persone non erano tutte uguali. C'era l'apartheid in Sudafrica che è terminato solo negli Anni Novanta.[1]
  • David è uno che sbaglia poco, quando gioca sembra che abbia una calamita che cattura il pallone, è l'impressione che mi fece ai tempi del Monaco quando venne a fare un provino.[2]
  • [Sul razzismo nel calcio] Ogni volta tutti dicono che la prossima volta la partita sarà sospesa, ma non succede mai. Constato che le istanze del calcio se ne fregano. Se fosse davvero stato un problema, la gara sarebbe stata fermata. La squadra avrebbe dovuto lasciare il campo e una soluzione si sarebbe trovata. I giocatori che non subiscono razzismo devono essere totalmente solidali con i loro compagni presi di mira. Bisogna capire che quando un giocatore subisce tale violenza, quest’ultima si ripercuote su milioni di persone. Bisogna chiarire che non si può andare avanti così, che la partita non la si gioca. Ma il calcio è un business, dunque nulla sarà fatto dalle istituzioni che non hanno mai colto l’occasione per intervenire.[3]
  • Quando sono arrivato in Italia sentivo i cori "terroni, terroni" e ho provato a capire perché di questo astio. Deriva, credo, da un immaginario secolare che pone il Sud in inferiorità e va cambiato.[1]

Citazioni su Lilian ThuramModifica

  • Gente come Thuram o Montero aveva uno spessore tecnico, fisico e anche umano da number one. (Giuseppe Furino)
  • Lilian Thuram. Battilo tu, uno così, in qualunque sport. Era il numero 1, poteva andare dove voleva, e volle la Juve. (Sandro Veronesi)

NoteModifica

  1. a b c Citato in Gigi Riva, Lilian Thuram, dallo sport all'impegno "Così oggi prendo a calci
 il razzismo", Espresso.repubblica.it, 28 maggio 2015.
  2. Citato in La Juve si consola con Thuram "Sono qui per vincere", Repubblica.it, 18 giugno 2001.
  3. Da un'intervista a Le Parisien; citato in Thuram duro contro Bonucci: «Vergognoso, vorrebbe che i neri si piegassero», Tuttosport.com, 4 aprile 2019.

Altri progettiModifica