Apri il menu principale
James McAvoy nel 2014

James McAvoy (1979 – vivente), attore britannico.

Citazioni di James McAvoyModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Mi piace la tecnologia, la uso, ma mi tengo lontano sia da Twitter sia da Facebook. [...] Sono molto soddisfatto della mia vita e non vedo il bisogno di aprire altre vie di comunicazione. C'è davvero bisogno di sapere che cosa faccio o penso minuto per minuto? Credo che il mondo possa farne tranquillamente a meno.[1]
  • Per un attore è altamente gratificante prestare la voce. Si ha la possibilità di raccontare una storia dall'inizio alla fine, in un'atmosfera rilassata e con pochi giorni di lavorazione. Impossibile chiedere di più.[1]
  • Di solito interagisco molto con il regista, sono molto propositivo, ma con Shyamalan è inutile, lui è forse in assoluto il più sicuro di sé tra i registi con cui ho lavorato.[2]
  • Il palcoscenico ti offre l'opportunità davvero unica di mettere in scena una storia dall'inizio alla fine e soprattutto ti mette a contatto diretto con il pubblico. Sei tu e l'audience, l'attore e il mondo, è la versione pura, primordiale, dello storytelling.[2]
  • [...] stiamo parlando di un lavoro, quello dell'attore, che ti permette logicamente di dar sfogo ad una vena creativa invece che un'altra. Ovvio ci sono attori che sono davvero diversi sia che siano sul set oppure che siano a casa con amici e famiglia, così come c'è sempre stato il clown della classe e il nerd della scuola, ma soffrire veramente di doppia personalità è un malattia, non scherziamo.[3]

NoteModifica

  1. a b Dall'intervista di Silvia Mapelli, James McAvoy: «Sono un attore, non un pavone», Grazia.it, 16 giugno 2011.
  2. a b Citato in Fabia Di Drusco, James McAvoy, Vogue.it, 13 dicembre 2016.
  3. Dall'intervista di Roberto Croci, "Attenti a quei due". L'intervista doppia a James McAvoy e M. Night Shyamalan, RollingStone.it, 27 gennaio 2017.

FilmografiaModifica

Altri progettiModifica