Il lupo della Sila

film del 1949 diretto da Duilio Coletti

Il lupo della Sila

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Silvana Mangano in una scena del film

Titolo originale

Il lupo della Sila

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1949
Genere drammatico
Regia Duilio Coletti
Soggetto Carlo Musso, Ivo Perilli, Vincenzo Talarico
Sceneggiatura Giuseppe Gironda, Mario Monicelli, Steno, Carlo Musso, Ivo Perilli, Vincenzo Talarico
Produttore Dino De Laurentiis
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali


Il lupo della Sila, film italiano del 1949 con Silvana Mangano, Amedeo Nazzari e Vittorio Gassman, regia di Duilio Coletti.

IncipitModifica

Queste immense distese di foreste, di rupi, di laghi, hanno un nome pieno di fascino: la Sila, cuore della Calabria. Gli uomini che vi nascono e vivono sono di una razza generosa e forte, in essi il cuore resta fanciullo, le passioni sono violente e schiette come la natura, il destino segue il corso delle stagioni, del sole, delle tempeste. Nella solitudine e nel silenzio della Sila si perde il confine tra realtà e leggenda. Così avviene in questa storia d'amore e di sangue, che fu tragicamente vera ed è già come un sogno, e naque in una notte di luna. (Narratore)

Citazioni su Il lupo della SilaModifica

  • Ecco un buon film, rapido e proporzionato, che non perde mai di vista i personaggi e la vicenda: una storia di odio e di amore, di crudeltà e di vendetta raccontata con franca evidenza senza divagare sui particolari coloristici dello sfondo. (Ermanno Contini)
  • Sullo sfondo (allora quasi inedito per il cinema) dei monti calabresi si svolge un dramma rusticano di passioni e psicologie elementari e schematiche, ma – in coppia con S. Mangano reduce da Riso amaroA. Nazzari dà una delle sue migliori interpretazioni. (il Morandini)

Altri progettiModifica