Dr. Jekyll and Mr. Hyde (film 2002 Phillips)

Dr. Jekyll e Mr. Hyde

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Dr. Jekyll & Mr. Hyde

Lingua originale inglese
Paese Regno Unito
Anno 2002
Genere thriller, drammatici
Regia Maurice Phillips
Soggetto romanzo di Robert Louis Stevenson
Sceneggiatura Martyn Edward Hesford
Produttore Murray Ferguson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani


Dr. Jekyll e Mr. Hyde, film britannico del 2002 con John Hannah, regia di Maurice Phillips.

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • La vita ci forgia così come siamo. Tutte le nostre esperienze ci formano ma, sotto questa esistenza distinta e raffinata, nel nostro animo rimaniamo ciò che eravamo una volta. Sopprimiamo i nostri desideri, temiamo la nostra vera natura. (Jekyll, agli ospiti durante una cena)
  • Dove ero andato quella notte, cosa avevo fatto quella notte? Immagini disordinate, visioni di lussuria: qual era la spiegazione razionale? Ombre dell'oscurità. Mi svegliai dal mio sonno agitato con una sensazione di stordimento, in superficie paralizzato ma dentro, nel profondo, mi sentivo stranamente, magnificamente inebriato. Rinato. (Jekyll, nella confessione scritta)
  • Rilassati. Piacere e dolore: c'è poca differenza, una volta che l'hai accettato puoi accettare tutto. (Jekyll, a Sarah)
  • Sono schiavo di Hyde, quando è qui dentro di me sento una strana euforia. Mi sento forte e invincibile. Non ho paura di niente. Non ho bisogno di nessuno, solo di me stesso. (Jekyll, parlando a sé stesso)
  • Il male aveva alla fine alterato l'equilibrio della mia anima. Il figlio dell'inferno non ha niente di umano. Niente vive in lui, all'infuori del terrore e dell'odio. (Jekyll, nella confessione scritta)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Jekyll: Io non posso continuare le mie ricerche senza il consenso della commissione.
    Presidente: Desidera chiedere l'uso di un paziente dell'ospedale?
    Membro: Ma è mostruoso.
    Presidente: Una cavia umana?
    Jekyll: Non lo definirei così.
    Membro: E come lo definirebbe, signore?
    Jekyll: Io lo chiamo progresso.
  • Jekyll: Molto bene, puoi andare se lo desideri.
    Ned: Davvero? Oh, grazie, signore.
    Jekyll: Ma promettimi una cosa, Ned.
    Ned: Non lo dirò a nessuno, signore. Lo prometto, il suo segreto è al sicuro con me. Non dirò a nessuno chi è lei... a volte.
    Jekyll: E chi sono io, Ned... a volte?
    Ned: Lei... è il signor Hyde.
    Jekyll: Sì. Io sono... il signor Hyde.
  • Jekyll: Implori il suo padrone, che le risparmi la vita.
    Sir Danvers: Ma che sta facendo, Jekyll?
    Jekyll: Io non sono Jekyll, io sono Hyde. Il signor Edward Hyde.
    Sir Danvers: Lei sta sragionando, è uscito di senno.
    Jekyll: Vogliamo giocare a nasconderci?

Altri progettiModifica