Avere vent'anni

film del 1978 diretto da Fernando Di Leo

Avere vent'anni

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Gloria Guida e Lilli Carati nel film

Titolo originale

Avere vent'anni

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1978
Genere commedia, drammatico, erotico
Regia Fernando Di Leo
Soggetto Fernando Di Leo
Sceneggiatura Fernando Di Leo
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Avere vent'anni, film italiano del 1978 con Gloria Guida e Lilli Carati, regia di Fernando Di Leo.

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Balli di gruppo, discorsi di gruppo, noia di gruppo, bagni di gruppo e non si scopava mai! (Tina)
  • Noi siamo giovani, belle e incazzate. (Tina)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Lia: Che fai ora?
    Tina: Che faccio? Ah, non lo so, visto che se ne sono andati tutti. Io sono giovane, bella e incazzata.
    Lia: Anche io sono bella, giovane e un po' incazzata. Però che cosa farò non lo so.
  • Tina: Mi dà un pacchetto di Marlboro?
    Tabaccaio: Sì.
    Tina: Le faccio un pompino.
    Tabaccaio: ...ha detto Marlboro?
    Tina: Ho detto pompino.
    Tabaccaio: Ah, no, no, grazie, non occorre, guardi.
    Tina: Posso insistere?
    Tabaccaio: La ringrazio lo stesso.
  • Tina: Un maschio, due maschi, tre maschi, quattro maschi, cinque maschi, sei maschi... Ah! Ammazza quanti maschi! Se ci mettiamo qua, di sicuro si scopa!
    Lia: Dove ci mettiamo?
    Tina: E be', addosso a loro, no?
  • Nazariota: E mi dovreste dare una mano!
    Tina: A fare che?
    Nazariota: Accontentare in tutto chi vi chiede tutto.
    Tina: Io in comune non ho niente da mettere, sia ben chiaro.
    Nazariota: E va be', ma io lo devo mandare pure avanti questo discorso comunitario di questa associazione! E se viene qualcuno che vuol comunicare, che faccio?
    Lia: Ma in comune che cosa?
    Nazariota: E be', il corpo tuo, o il corpo suo, o il corpo dell'altro, col corpo di tutti!
    Tina: Ma questa si chiama ammucchiata!
    Nazariota: Volgarmente sì. Ci vogliamo mettere in testa che nella comune si comunica?!
    Riccetto: E certo!
    Nazariota: E che se uno vuole comunicare bisogna accontentarlo?! E che cazzo, e un po' di comprensione, no?
  • Nazariota: Ci sono due ragazzi che vi aspettano nella stanza, che faccio?
    Lia: Eh ma io non ne ho voglia.
    Nazariota: Non ne ha voglia?
    Riccetto: Così dice.
    Nazariota: E va be', ma bere quando non si ha sete, mangiare quando non si ha fame, far l'amore quando non si ha voglia, è proprio questo che distingue gli uomini dalle bestie, no?

Altri progettiModifica