Assenzio

distillato aromatizzato all'anice

Citazioni sull'assenzio.

  • Assenzio è l'afrodisiaco dell'io. La fatina verde che vive nell'assenzio vuole la vostra anima. Ma con me sarete al sicuro. (Conte Dracula, Dracula di Bram Stoker)
  • Dicono che bere assenzio col tempo fa brillare la tua ombra. È un problema se devi giocare a nascondino. (Psych)
  • Il terzo angelo suonò la tromba e cadde dal cielo una grande stella, ardente come una torcia, e colpì un terzo dei fiumi e le sorgenti delle acque. La stella si chiama Assenzio; un terzo delle acque si mutò in assenzio e molti uomini morirono per quelle acque, perché erano divenute amare. (Apocalisse di Giovanni)
  • – Non è vino, è piscio fetente quello che ci offre Eraclio!
    – Lo chiamano assenzio. Una volta ne ho mandato giù sei coppe e mi hanno trovato che intrattenevo un'accesa discussione con un gatto immaginario!
    – Allora prosciughiamone sette, e approfondiamo la discussione. (Spartacus)
  • Spesso pensavo di aver visto un sacco di cose. Di aver fatto tante di quelle esperienze che la mia vita mi aveva sfibrato. Nulla poteva più emozionarmi. Ero sfinito. Questo fu prima che bevessi l'assenzio. Quel succo è distillato dal piscio di Lucifero. Ora so perché Van Gogh si era tagliato un orecchio e perché Toulouse-Lautrec disegnava piccoli nani baffuti. Non era una malattia mentale, era colpa dell'assenzio. (Tucker Max)
  • Uno dei ragazzi ci parla dell'assenzio. Spiega che lo ha portato dall'Europa perché in America è illegale, pare che sia molto forte (80 gradi) e si dice che abbia proprietà allucinogene. Gli dico che odora di patchouli e acqua di narghilè. (Tucker Max)
L'assenzio (E. Degas, 1876)

Altri progettiModifica