Aprile

quarto mese dei calendari giuliano e gregoriano

Citazioni sul mese di aprile.

Aprile (J. von Sandrart, 1642)

CitazioniModifica

  • Al vecchio inverno subentrò l'April, | natura s'è ringiovanita: | dalla splendente cupola infinita | del ciel, piovono raggi, | fluir per l'aria io sento | la mattutina brezza; | emolce il petto ardente | la soave freschezza; | ascolto gorgheggiare | gli augei che si destâr. (La dannazione di Faust)
  • Aprile è il mese più crudele, genera | lillà da terra morta, confondendo | memoria e desiderio, risvegliando | le radici sopite con la pioggia di primavera. (Thomas Stearns Eliot)
  • Con giorni lunghi al sonno dedicati, il dolce Aprile viene | quali segreti scoprì in te il poeta che ti chiamò crudele? |Ma nei tuoi giorni è bello addormentarsi dopo fatto l'amore, | come la terra dorme nella notte dopo un giorno di sole, dopo un giorno di sole... (Francesco Guccini)
  • Entri dentro le case, | Tiepido Aprile, | risvegli all'amore | gli amanti. | Mi affido al vento, | ai profumi del tempo, | agli umori delle stagioni, | a meridione. (Franco Battiato)
  • Finché l'età n'invita, | cerchiam di goder. | L'aprile del piacer | passa, e non torna più. | Grave divien la vita | se non ne cogli il fior. (Vincenzo Monti)
  • Io canterò come un sole improvviso in giorno d'aprile. (Pierangelo Bertoli)
  • Le bianche suore pel bianco giardino | vagano nel mattino dell'Aprile | e il cielo fresco come il biancospino | ha una gaiezza quasi puerile. (Corrado Govoni)
  • Quando Aprile con le sue dolci piogge ha penetrato fino alla radice la siccità di Marzo, impregnando ogni vena di quell'umore che la virtù di dar ai fiori, quando anche Zeffiro col suo dolce flauto ha rianimato per ogni bosco e ogni brughiera i teneri germogli, e il nuovo sole ha percorso metà del suo cammino in Ariete, e cantando melodiosi gli uccelletti che dormono tutta la notte ad occhi aperti la gente è allora presa dal desiderio di mettersi in pellegrinaggio. (Geoffrey Chaucer)
  • Sì... è di nuovo aprile [...] Ogni anno in aprile ricordo di quanto la vita sia breve. Ogni anno ricordo di come dovrei sentirmi felice di essere vivo. Ogni anno in aprile, io ricordo. (Accadde in aprile)

Proverbi italianiModifica

  • Alte o basse, nell'april son le Pasque.
  • Aprile ama esser cattivo, o al principio o alla fine.
  • Aprile aprilone, non mi farai posare il pelliccione.
  • Aprile esce la vecchia dal covile e la giovane non vuole uscire.
  • Aprile fa il fiore e maggio gli dà il colore.
  • Aprile ne ha trenta; ma se piovesse per trentun giorni non farebbe male a nessuno.
  • Aprile non un filo; maggio va adagio.
  • Aprile, ogni giorno un barile.
  • Aprile, tanto piange quanto ride.
  • Aprile, una goccia il dì e spesso tutti i dì.
  • Chi vuol far morire il marito gli faccia prendere il sole d'aprile.
  • D'aprile dolce dormire.
  • D'aprile i fiori, a maggio gli onori.
  • D'aprile non ti scoprire, di maggio non ti fidare, di giugno fa quel che ti pare.
  • D'aprile, va il villano e il gentile.
  • I fiori di aprile tengono per un filo.
  • In aprile o vivo o morto, il cuculo deve venire.
  • L'aprile piovoso fa il maggio grazioso.
  • L'aprile temperato non è mai ingrato.
  • La prim'acqua d'aprile vale un carro d'oro con tutto l'assile.
  • Non spiace di morire a chi vive tre bei mesi d'aprile.
  • Per tutto aprile, non ti scoprire.
  • Pioggia di aprile, ogni goccia un barile.
  • Quando imbrocca d'aprile, vacci col barile.
  • Quando piove d'aprile, piove sulla coda delle bestie.
  • Terzo dì d'april brillante, quaranta dì durante.
  • Tutto aprile e tutto maggio dall'inverno mi ritraggo.

ToscaniModifica

  • A San Marco [25 aprile] il baco a processione.
  • Chi pon cavolo d'aprile, tutto l'anno se ne ride.
  • Se d'aprile a potar vai, contadino, molt'acqua beverai e poco vino.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica