Citazioni sull'addio.

  • Allora non diremo "Addio", visto che l'immortalità – rende l'espressione del tutto obsoleta. (Emily Dickinson)
  • Amore mio | da dove vengo io | un bacio ed un addio | sono la stessa cosa. (Pinguini Tattici Nucleari)
  • Conrad ritornerà, ma adesso con l'ala sua veloce | Il tempo ci reca il momento dell'addio: | Perché egli vada e dove, or non importa dire, | Dacché tutto finisce nella fatal parola: addio! (George Gordon Byron)
  • È meglio dirsi addio quando si arriva. Così sarà meno doloroso quando ci si dovrà lasciare. (Subcomandante Marcos)
  • Gli addii migliori sono quelli più brevi. (Il mistero del falco)
  • Gli addii non contano. Conta solo quello che c'è stato. (Perdutamente tua)
  • Mai tuttavia quel labbro pronunciò «Addio!», | Perché in quella parola, in quella fatal parola, | Ancorché si prometta speranza o fedeltà, | Della disperazion v'alita il soffio. | Su ogni tratto del pallido, immobile suo volto | Impresso ha già il dolor quello che il tempo non | Potrà mai cancellare. (George Gordon Byron)
  • Non mi piacciono gli addii, ho imparato a scantonarli; non esiste nulla di definitivo figuriamoci gli addii e i fazzoletti e le strizzate di mano. (Pier Vittorio Tondelli)
  • Nulla dice addio come una pallottola... (Il lungo addio)
  • Un ingordo gorgo umido è l'addio. (Lucio Battisti)
  • Un vero addio non deve essere da una parte sola, ma da tutte e due. (Ano hana)
L'addio del volontario (V. Capabianca, 1858)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica