Apri il menu principale

The Equalizer - Il vendicatore

film del 2014 diretto da Antoine Fuqua

The Equalizer - Il vendicatore

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Equalizer

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2014
Genere azione
Regia Antoine Fuqua
Soggetto basato su Un giustiziere a New York
Sceneggiatura Richard Wenk
Produttore Denzel Washington, Richard Wenk, Todd Black, Jason Blumenthal, Tony Eldridge, Mace Neufeld, Alex Siskin, Michael Sloan, Steve Tisch
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Equalizer – Il vendicatore, film statunitense del 2014 con Denzel Washington, regia di Antoine Fuqua.

IncipitModifica

I due giorni più importanti nella tua vita sono il giorno in cui sei nato e il giorno in cui scopri il perché. (Mark Twain[1])

The two most important days in your life are the day you were born and the day you find out why.

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Progressi, non perfezione. (Robert McCall)
  • Non dubitare di te stesso, il dubbio uccide. (Robert McCall)
  • Questo vuole darmi 9 mila dollari per un singolo pezzo di figa. Deve essere la Ferrari della figa. (Slavi)
  • Vi offro l'occasione per fare la cosa giusta. Coglietela. (Robert McCall)
  • È che a volte per arrivare al posto giusto, facciamo le scelte sbagliate. (Susan Plummer)
  • Quando preghi per la pioggia, il fango va messo in conto. (Robert McCall)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Robert McCall: Sei brava, scommetto.
    Alina: E come fai a dirlo?
    Robert McCall: Intuizione.
  • [Parlando del finale di Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway]
    Alina: Non l'ha più preso?
    Robert McCall: Mh?
    Alina: Il pesce.
    Robert McCall: Sì. Sì certo, lo ha preso.
    Alina: Ha un lieto fine.
    Robert McCall: Be', non direi. Il vecchio ha legato il pesce al fianco della barca, doveva remare fino a riva. Il pesce ha perso sangue, sono arrivati degli squali e lo hanno divorato tutto, senza lasciare niente.
    Alina: È una fatica sprecata, no?
    Robert McCall: No, dipende da come la vedi. Il vecchio ha incontrato il suo più grande avversario quando pensava di aver chiuso quel capitolo. Si è identificato con il pesce. È come... se lo rispettasse di più perché lotta.
    Alina: Perché non l'ha lasciato andare allora?
    Robert McCall: Il vecchio rimane il vecchio, il pesce rimane il pesce. Devi rimanere te stesso nel mondo. Ad ogni costo.
  • Robert McCall: Wow. Alina la cantante.
    Alina: Sappiamo cosa sono realmente.
    Robert McCall: Io credo che tu possa essere tutto ciò che vuoi essere.
    Alina: Forse nel tuo mondo, Robert. Non funziona così nel mio.
    Robert McCall: Cambia il tuo mondo.

NoteModifica

  1. È attribuita a Mark Twain, ma non è presente nelle sue pubblicazioni.

Altri progettiModifica