Vento: differenze tra le versioni

387 byte aggiunti ,  3 anni fa
+1.
(→‎Proverbi: Convenzione di stile)
(+1.)
*Mi sembra duro pensare che il rumore del vento tra le foglie non sia un oracolo. ([[Simone Weil]])
*''Quali dal vento le gonfiate vele | caggiono avvolte, poi che l'alber fiacca, | tal cadde a terra la fiera crudele.'' ([[Dante Alighieri]], ''[[Divina Commedia]]'')
*Sedevamo bevendo tè giallo oro, caldo, profumato. Il tè dissipava la fresca umidità della sera d'aprile. Guardavamo fuori in silenzio lo splendore della pianura. Il vento del bosco veniva dalle montagne e dalle colline, e dal mondo che all'imbrunire si riposava! O effimero [[Uomo]], il vento del bosco verrà dalla collina e dalle montagne, in eterno – –. ([[Peter Altenberg]])
*''Ti diranno che il vento è | il respiro di una [[donna]].'' ([[Lucio Battisti]])
*Venti, nubi, nebbie e tempeste, flussi e reflussi che procedeno dalla vita e spiramento di questo grande animale e nume, che chiamiamo Terra. ([[Giordano Bruno]])