Differenze tra le versioni di "Calligrafia"

470 byte aggiunti ,  1 anno fa
+1.
m
(+1.)
{{voce tematica}}
[[File:Calligraphy.malmesbury.bible.arp.jpg|thumb| Bibbia latina scritta da Gerard Brils in Belgio nel 1407. <br/>Abbazia di Malmesbury, Inghilterra.]]
Citazioni sulla '''calligrafia'''.
 
Citazioni sulla '''calligrafia'''.
*Passiamo ora alla calligrafia: colui che, privo di una solida base, lascia correre qua e là il pennello con una certa ostentazione può in un primo momento dare l'impressione di possedere talento e originalità, mentre viceversa la sapiente scrittura di chi padroneggia l'arte del pennello può non rivelare a prima vista alcun pregio particolare, ma basta metterla a confronto con l'altra e subito se ne potrà riconoscere il valore autentico. ([[Murasaki Shikibu]])
*– Solite scuse! Il calamajo! La penna, che rende grosso!... Come, se noi, ''i rè del creato'', le copie autèntiche di Dio, dovèssimo ubbidire a de' materialìssimi oggetti! Cangiate scrittura, Bandinelli mio caro. Non sapete forse che nel caràttere calligràfico s'intravede anche il morale? Questo che voi possedete, sporco, ingarbugliato, è da arruffapòpoli, da testa balzana... già, guardate... non un puntino alle ''i'', non una spranghetta alle ''ti''! Bandinelli, procuràtevene uno, pieno, rotondo, cicccioso come la vostra presenza... ([[Carlo Dossi]])