Ryūichi Sakamoto

musicista, compositore e attore giapponese

Ryūichi Sakamoto (1952 – vivente), musicista, compositore e attore giapponese.

Ryūichi Sakamoto

L'ultimo imperatore

  • Miglior colonna sonora (1988)

Citazioni di Ryūichi SakamotoModifica

  • Cerco qualcosa di nuovo, qualcosa di sconosciuto al mio orecchio.
I'm seeking something new, something unknown to my ear.[1]
  • La musica asiatica ha influenzato Debussy, che ha influenzato me: è tutto un enorme cerchio.
Asian music influenced Debussy, who influenced me – it's all a huge circle.[2]
  • Se fossi un architetto, sarei un pessimo architetto, perché non mi piace avere progetti. Naturalmente, senza progetti, nessuno sa come sarà l'edificio. Ma è esattamente quello che mi piace fare. Non devo sapere cosa sto facendo, o cosa sarà.
If I was an architect, I would be a bad one, because I don't like having blueprints. Of course, without blueprints, nobody knows what the building will be. But that's exactly what I like to do. I shouldn't know what I'm making, or what it will be.[3]

NoteModifica

  1. (EN) Dall'intervista di Gary Kramer, Interview: Ryuichi Sakamoto Talks Coda, Activism, & More, slantmagazine.com, 1 luglio 2018.
  2. (EN) Citato in Joe Muggs, Electronic pioneer Ryuichi Sakamoto: "My great regret is not reconnecting with Bowie", theguardian.com, 8 febbraio 2018.
  3. (EN) Dall'intervista di Brandon Stosuy, Conversation On how your work changes as you get older, thecreativeindependent.com, 15 gennaio 2021.

FilmografiaModifica

CompositoreModifica

AttoreModifica

Altri progettiModifica