Apri il menu principale

Rapsodia in agosto

film del 1991 diretto da Akira Kurosawa

Rapsodia in agosto

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

八月の狂詩曲
Hachigatsu no kyōshikyoku

Lingua originale giapponese
Paese Giappone
Anno 1991
Genere drammatico
Regia Akira Kurosawa
Soggetto Kiyoko Murata (romanzo)
Sceneggiatura Akira Kurosawa, Ishirō Honda
Produttore Hisao Kurosawa
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Rapsodia in agosto, film giapponese del 1991, regia di Akira Kurosawa.

IncipitModifica

Abbiamo passato un'estate decisamente diversa. Durante le vacanze sono successe soltanto cose strane. (Tami) [voce fuori campo]

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • È carina Nagasaki vista così, ma si sa che sotto c'è un'altra Nagasaki, quella distrutta dalla bomba atomica. (Tami)
  • Era l'occhio di un bagliore. [...] Quando suonarono le sirene [...] guardammo lassù, all'orizzonte, oltre le montagne, in direzione di Nagasaki, ma non si vedeva niente. Tutt'a un tratto il cielo si squarciò in due. Ci fu un bagliore accecante, e un occhio apparve nel cielo. Un occhio gigantesco, che ci guardò con una cattiveria che non si era mai vista. (Kane)
  • La luna è un occhio gentile. (Kane)
  • Sapete, il nonno aspettava sempre con impazienza la sera. Lui amava la luna, diceva che purifica il cuore e la mente, e la sera veniva spesso a guardarla in giardino. (Kane)
  • Hanno detto che la bomba l'hanno lanciata per mettere fine alla guerra. Ormai la guerra è finita da quasi cinquant'anni, ma la bomba continua a fare la sua guerra. Non passa giorno che non uccida ancora. (Kane)
  • Guardando la città [Nagasaki] oggi, sembra impossibile che una bomba l'abbia distrutta. (Tami)

Altri progettiModifica