Natal'ja Vodjanova

supermodella, attrice e filantropo russa

Natal'ja Michajlovna Vodjanova (1982 – vivente), supermodella, attrice e filantropa russa.

Natal'ja Vodjanova nel 2013

Citazioni di Natal'ja VodjanovaModifica

  • [Sul padre] Ci ha lasciate sole, nella miseria più nera. Non avevamo niente, vendevamo ortaggi al mercato, quando se ne trovavano. Vivevamo in un appartamento minuscolo e malsano. Ho dormito fino a 15 anni nel letto con mia sorella Oksana: una vita passata in una specie di simbiosi con il suo autismo grave, nella più completa emarginazione. Ho conosciuto la malvagità dell’essere umano, gli insulti, e la solitudine più profonda. Nessuno ci ha mai teso una mano. Eravamo dei mostri da allontanare.[1]
  • [In riferimento alla sorella Oksana, affetta da una forma grave di autismo] Esistono pregiudizi molto radicati nella società russa, che continua a vedere nella disabilità mentale la conseguenza di alcolismo, dipendenza da droghe, situazioni degradate. Nessuna compassione dunque per chi è considerato figlio di "pericolosi debosciati". Sono molti quelli che non ce la fanno a sopportare questa situazione esistenziale durissima, e abbandonano i loro bambini a un’esistenza tragica[1]
  • [Sul binomio moda e beneficienza] Quando ho iniziato, quattordici anni fa, era molto diverso. Portare la charity nel lusso era qualcosa di veramente nuovo. Oggi invece una celebrity senza una causa benefica non esiste. È normale per una persona di successo restituire un po' di quello che la vita le ha dato.[2]

Citazioni su Natal'ja VodjanovaModifica

  • Come Cenerentola, fu scoperta in un mercato dove vendeva banane. (Saša Luss)

NoteModifica

  1. a b Dall'intervista di Carla Bardelli, Natalia Vodianova: «Io ce l'ho fatta», vanityfair.it, 7 agosto 2013.
  2. Dall'intervista di Marta Stella, Natalia Vodianova la modella e madre di 5 figli che, per sopravvivere, ha fatto anche la venditrice ambulante, marieclaire.com, 3 agosto 2018.

Altri progettiModifica