Apri il menu principale

Madama Butterfly

opera lirica di Giacomo Puccini
Il soprano Geraldine Farrar fu Cio-Cio-San nel 1907 al Metropolitan di New York.

Madama Butterfly, opera lirica in tre atti di Giacomo Puccini, su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa. Prima rappresentazione in due soli atti: Teatro alla Scala di Milano, 17 febbraio 1904. Dopo il fiasco di Milano, fu ripresentata con pieno successo a Brescia il 28 maggio 1904 suddividendo il secondo atto in due parti, ciascuna delle quali in seguito diventerà un atto indipendente. Altre modifiche furono effettuate negli anni successivi.

IncipitModifica

Collina presso Nagasaki.
(Goro fa visitare la casa a Pinkerton, che passa di sorpresa in sorpresa)
Pinkerton: E soffitto... e pareti...
Goro: Vanno e vengono a prova,
a norma che vi giova
nello stesso locale
alternar nuovi aspetti ai consueti.
Pinkerton: (cercando intorno)
Il nido nunziale
dov'è?
Goro: (accennando a due locali)
Qui, o là!... secondo...
Pinkerton: Anch'esso a doppio fondo!
La sala?
Goro: (mostra la terrazza)
Ecco!
Pinkerton: (stupito)
All'aperto?...
Goro: (mostrando il chiudersi di una parete)
Un fianco scorre...
Pinkerton: Capisco! Un altro...
Goro: Scivola!
Pinkerton: E la dimora frivola...
Goro: (protestando)
Salda come una torre,
da terra infino al tetto...
Pinkerton: È una casa a soffietto.

[Giuseppe Giacosa - Luigi Illica, Madama Butterfly, (Tragedia Giapponese da John L.Long e David Belasco), musica di Giacomo Puccini, G. Ricordi & C., Milano 1944.]

Altri progettiModifica