Apri il menu principale

Luigi Lo Cascio

attore italiano
Luigi Lo Cascio, 2009

Luigi Lo Cascio (1967 – vivente), attore e regista italiano.

Citazioni di Luigi Lo CascioModifica

  • Da Verga a Pirandello c'è un repertorio siciliano che si è confrontato con il tema del tradimento e dell'onore, basta pensare a Il berretto a sonagli che si interroga come risolvere l'onta di un tradimento, se con la violenza o meno.[1]
  • Degli scrittori mi piace la curiosità e i miei prediletti, a parte Kafka, sono i siciliani del Novecento, Bufalino, Vittorini, Ripellino, Stefano D’Arrigo e, su tutti, Pirandello che mi piacerebbe rifare a teatro. Ha scritto meglio qualcosa che è dei siciliani: la maschera, la contraddizione, l’ossessione, i contrasti, la rappresentazione continua, l’amore per il teatro e l’umorismo. Ciaula[2], per esempio, è un racconto delicato e la scrittura è di bellezza e umanità rara. Mi piacciono gli scrittori che si pongono il problema della lingua, che sanno dire le cose in modo nuovo e fanno progredire la riflessione di tutti.[3]
  • Sì, mi manca ma si può anche vivere lontano portandosela appresso. Vorrei starci di più ma io mi sento un palermitano a Roma. Palermo è qualcosa che mi è stata data e che mi rimane dentro. Vediamo sempre Palermo intorno a noi. Forse è un modo per cercare di far aderire una città imperfetta come Palermo alla nostra città ideale.[1]

NoteModifica

  1. a b Citato in Lo Cascio: "I suoni della kalsa nel mio Shakespeare", Repubblica.it, 13 marzo 2014.
  2. Ciaula è il protagonista della novella di Pirandello, Ciula scopre la luna.
  3. Da intervista di Anna Bandettini, Luigi Lo Cascio "In quello che faccio ci sono le mie radici", la Repubblica, 2 luglio 2019, p. 32.

FilmModifica

Altri progettiModifica