Apri il menu principale

Lonely Hearts

film del 2006 diretto da Todd Robinson

Lonely Hearts

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Lonely Hearts

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America, Germania
Anno 2006
Genere drammatico, thriller, noir
Regia Todd Robinson
Soggetto Todd Robinson
Sceneggiatura Todd Robinson
Produttore Boaz Davidson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Lonely Hearts, film del 2006 con John Travolta, James Gandolfini, Jared Leto e Salma Hayek, regia di Todd Robinson.

Indice

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Gli sbirri non parlano di quello che vedono, lo mandano giù col bicarbonato e con un cicchetto di Bourbon, si nascondono dietro a un giornale e sperano che nessuno se ne accorga. (Charles Hildebrandt)
  • Nessuno si toglie la vita senza una ragione. (Elmer Robinson)
  • Te lo ricordi quando sono stato promosso detective? Dicesti: lavora sodo e torna sempre a casa, a tua moglie non dire niente e lascia fuori il sangue. (Charles Hildebrandt)
  • So solo di avere un dovere, okay? È un percorso dritto... e io lo seguo. (Elmer Robinson)
  • La mia vita è una inesauribile fogna di vermi come lei. Lei invecchierà e creperà in una scatola di cemento con le sbarre da una parte e un cesso dall'altra. Fra qualche anno non ricorderò il suo nome... sarà un fascicolo timbrato: caso chiuso. (Elmer Robinson) [a Martha]
  • Lui uccide per me. Ecco quanto mi ama. Per quale altra cosa qualcuno ucciderebbe o morirebbe? Qualcuno l'ha mai amata fino a questo punto, detective? Al punto di uccidere o morire... per lei? (Martha)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Elmer [parlando di suo figlio con Charles]: Senti, chi mi sbatto non è un affare che lo riguarda. Ha quindici anni, come faccio a dirgli che sto con una donna che non è sua madre, eh?
    Renée [sopraggiungendo alle spalle di Elmer]: Non c'è bisogno di dirlo, lui sa già che tu mi sbatti. Tutti sanno che tu mi sbatti. Lo sanno tutti!
    Elmer: Ora lo sanno di certo.
    Renée: E allora qual è il problema?
    Elmer: Non c'è alcun problema.
    Renée: Certo che c'è. Vuoi sapere quello che penso io? Tuo figlio non ha ancora pianto perché aspetta che lo faccia prima tu.
  • Martha: Sa cosa dicono degli sbirri e le ciambelle?
    Charles Hildebrandt: No, cosa?
    Martha: Non valgono niente, se non hanno un buco!
    Charles Hildebrandt: Lo dicono anche delle donne...

ExplicitModifica

Per molto tempo non riuscii a capire quello che fece quel giorno. Per me aveva gettato una carriera d'oro dritta nel cesso. Ma poi mi resi conto cos'era diventato quel lavoro per Buster, e anche per me. Buster lasciò i suoi dispiaceri e tutte le incomprensioni nella camera della morte di Sing Sing, si spinse oltre, verso giorni migliori... e non si voltò mai più. (Charles Hildebrandt)

Altri progettiModifica