Apri il menu principale

Johnny Sasaki

personaggio della serie di videogiochi Metal Gear

Johnny Sasaki

Universo Metal Gear
Nome originale

ジョニー・ 佐々木
Jonī Sasaki

Soprannome Akiba (アキバ)
Affiliazione United States Army
Corpo Speciale Next Generation
Mercenari di Gurlukovich
Rat Patrol Team 01
Relazioni
Autore Hideo Kojima
Disegni Yoji Shinkawa
Studio Konami
1ª apparizione in Metal Gear Solid (1998)
Ultima apparizione Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots (2008)
Voce originale
Voce italiana
  • Luigi Chiapinni (in MGS1)

Johnny "Akiba" Sasaki, personaggio della serie di videogiochi Metal Gear.

Citazioni di Johnny SasakiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

Metal Gear Solid 2: Sons of LibertyModifica

  • Emma: Tu non è che ora – mi spari, vero?
    Johnny: No, no...
    Emma: E perché no?
    Johnny: In battaglia si deve stare lontani dalle belle donne. Altrimenti ti viene la diarrea.
    Emma: Come?
    Johnny: È una delle poche cose che ho imparato da Shadow Moses.

Metal Gear Solid 4: Guns of the PatriotsModifica

  • Akiba: Bada che non sono un pivello! Ho ben 10 anni di esperienza!
    Snake: È difficile credere che sei sopravvissuto per 10 anni.
  • Meryl: Com'è che Mantis non è riuscita a controllarti?
    Akiba: Immagino che doveva usare le nanomacchine della gente per manipolarne il comportamento. Niente nanomacchine, niente controllo.
  • Meryl: Ma se rifiutavi le iniezioni, allora perché ti sei unito alla mia squadra?
    Akiba: Volevo starti vicino... per proteggerti. [...] Ti ho sempre amata. Dalla prima volta che ti ho vista a Shadow Moses. Meryl, sposami!
    Meryl: Hai scelto un bel momento per chiedermelo.
    Akiba: Cosa rispondi?
    Meryl: Dovrei dire... No.
    Akiba: Preferisci rimanere single? D'accordo. Non dobbiamo rendere la cosa ufficiale.
    Meryl: No.
    Akiba: Allora che ne dici di andare a convivere?
    Meryl: No.
    Akiba: Perché? Ho qualcosa che non va?
    Meryl: No. È solo che voglio fare le cose a modo mio. Johnny... Sposami. Te lo ripeto... Sposami.
    Akiba: Ma certo. È un piacere per me.

Citazioni su Johnny SasakiModifica

  • Un soldato, biondo e apparentemente piuttosto alto, era seduto sul W.C. con una rivista tra le gambe. I rumori che produceva erano quasi disumani. La guardia mormorò tra sé, ruttò e brontolò qualcosa a proposito del curry della sera prima. [...] [Snake] scorse un edificio piuttosto in disordine, con una scrivania ricoperta di scartoffie, confezioni di cibo vuote, alcune riviste oscene e tre monitor. Ad attirare la sua attenzione furono le scatole di munizioni e di granate contro la parete. Quell'ufficio doveva appartenere all'uomo nel bagno.
    "È solo una guardia di basso livello", disse Mei Ling. "Si fa chiamare Johnny. Stando ai registri del personale di Shadow Moses, è il tecnico dei computer della base. (Metal Gear Solid, romanzo)

Altri progettiModifica