Jas Gawronski

giornalista e politico italiano

Jas Gawronski (1936 – vivente), giornalista e politico italiano.

Da Moldavia. La faccia triste dell'Europa

La Stampa, 15 luglio 2002.

  • È abbracciata alla riva sinistra del delta del Danubio sul mar Nero, ma la storia le ha fatto conoscere altri schiaccianti abbracci e anche incastri, come quello, fra gli imperi Russo e Austroungarico, fino alla Grande Guerra. Queste belle colline coperte da vigneti e foreste hanno il destino di terre di frontiera. Infatti la Moldavia, capitale Chisinau, semisconosciuto Stato europeo, è stata ottomana, zarista, rumena e poi sovietica e per non perdere l'abitudine ad avere diversi volti politici, anche in questi tempi, non è un solo Stato ma due. Pur essendo il Paese più povero d'Europa s'è concessa il costoso lusso di una scissione: due parlamenti e due governi. Ma questa regione vive perennemente nelle trasformazioni e nei bricolage statali.
  • La realtà è che la Transnistria è ricca di soldi sporchi e disposta a tutto pur di tenerseli. [...] Vive con le mani nel sacco, nelle marmellate immorali del mondo: traffici di ogni genere, contrabbando di petroli, sigarette ed alcol. [...] Al di là del battage ideologico, il Paese non trova la sua origine e indipendenza in una religione o in un'etnia, ma nel denaro, nel traffico illegale, come una cosca.
  • [Su Chișinău] Vecchia guarnigione zarista, nasconde a mala pena di stare a capo del Paese d'Europa, quello che ha preso il posto dell'Albania. Pochi manifesti di prodotti occidentali, tanto qui chi ha i soldi per comprarli?

Da Jas Gawronski

Intervista di Claudio Sabelli Fioretti, Sette, citato in Interviste.sabellifioretti.it, 19 giugno 2003.

  • [Su Fidel Castro] Un grandissimo personaggio, un idealista convinto di essere l'unico in grado di salvare Cuba.
  • [Su Amadeus] L'adulatore principe. Leccapiedi di tutti quelli che telefonano, com'è bravo, com'è intelligente. Adulazione dell'idiozia di massa, esaltazione della mediocrità.
  • L'adulazione nuoce all'adulato.
  • Quando in Europa mi chiedono di spiegare Bossi io non ci riesco. Non so che cos'è Bossi. È simpaticissimo, energico, ma è un alleato scomodo e complica la vita del governo.
  • [Su Alessandro Meluzzi] Mi fa ribrezzo per tutti i salti della quaglia che gli ho visto fare: Pci, Psi, Forza Italia, indipendente, lista Dini.

Altri progettiModifica