Hugh Grant

attore britannico
Hugh Grant nel 2014

Hugh Grant (1960 – vivente), attore britannico.

Citazioni di Hugh GrantModifica

  • A me piace girare scene di sesso, le ho sempre trovate molto stimolanti, nonostante tutti dicano che sono imbarazzanti perché si è circondati da troppe persone.[1]
  • Gli attori sono sempre un po’ egoisti e narcisi e io non sono diverso. Forse sono anche un tantino corrosivo con la lingua, soprattutto se sono di cattivo umore; non so da dove provenga tutto ciò, forse dai libri che ho letto.[2]
  • Ma sa, con la videocamera succedono cose strane: è una formidabile macchina della verità, scova e porta a galla aspetti di spazi remoti che tu non sapevi nemmeno esistessero, per quanto ami follemente soprattutto la malvagità negli esseri umani. Guardi ai lavori migliori di Quentin Tarantino o Martin Scorsese: perché ci piacciono tanto? Perché c’è qualcosa di reale, che tocca nel profondo. Noi siamo cattivi e il nostro aspetto civile ha solo una leggerissima mano di vernice in superficie. Per questo è assai più difficile recitare la parte di una brava persona che quella di un mascalzone senza scrupoli.[2]
  • [Alla domanda quali libri lo hanno influenzato] Si riferisce al mio lato perfido? Credo che Evelyn Waugh abbia avuto un’ influenza assolutamente perniciosa sulla mia vita perché è un autore straordinario che usa una buona dose di bile, e i due Amis, padre e figlio [Sir Kingsley e Martin]: entrambi grandi scrittori, ma mai inclini a guardare con benevolenza la vita. Aggiungerei un altro inglese, Simon Raven, anche lui di spiccata natura malevola. È incontestabile, ho sempre amato la letteratura dei “malvagi”.[2]

NoteModifica

  1. Citato in Anna Zippel, Hugh bollente, Repubblica.it, 29 novembre 2003.
  2. a b c Dall'intervista di Alessandra Venezia, JHugh Grant: «A 60 anni ho imparato ad amare», IoDonna.it, 6 aprile 2020.

FilmModifica

Altri progettiModifica