Hector Berlioz

compositore francese

Hector Berlioz (1803 – 1869), compositore francese.

Hector Berlioz

Citazioni di Hector BerliozModifica

  • Mio Dio, abbiate ancora un po' di pazienza. Si prenderanno dei provvedimenti. D'altronde si parla di voi per la croce. (citato in Memorie a cura di Olga Visentini, Edizioni Studio Tesi, 1989)
  • Quando le sue sofferenze erano ancora tollerabili, Chopin si mostrava di una bonomia maliziosa che dava un irresistibile fascino ai suoi rapporti con gli amici. Nella conversazione portava quell'humour che fu la grazia principale e il carattere essenziale del suo raro talento. (citato in Nino Salvaneschi, Il tormento di Chopin, dall'Oglio Editore, Milano, 1943)
  • Vi sono tanti tipi di amore! Quello ch'io sento è il vero grande amore poetico; l'ho riconosciuto dal primo giorno, e non v'è nulla di più bello; e con l'entusiasmo dell'arte non v'è altra divinizzazione del cuore umano: il mondo allora s'illumina, gli orizzonti diventano immensi, tutta la natura si colora e vibra d'armonie senza fine, e si ama finalmente!... si ama! (citato in Memorie a cura di Olga Visentini, Edizioni Studio Tesi, 1989)

Citazioni su Hector BerliozModifica

  • A Parigi, chiunque ascolti questa sinfonia suonata dall'orchestra di Berlioz non riesce a credere di assistere a una meraviglia mai sentita prima. (Richard Wagner)
  • [Su Šostakovič] È dai tempi di Berlioz che un compositore di sinfonie non creava un tale trambusto. (Nikolaj Leonidovič Slonimskij)
  • La maniera di Berlioz è d'impiegare i grandi mezzi per produrre grandi effetti. La sua musica, che vuol esprimere troppo, ha spesso bisogno di commentarii. L'esempio di Beethoven, che egli invoca, non giustifica agli occhi del più gran numero le sue stranezze. (Francesco Regli)
  • Lo scopo di Berlioz era di dare alla musica tutta la potenza espressiva della poesia, e di dipingere tutto mercé gli effetti. Egli non si preoccupava per nulla della melodia. (Francesco Regli)

Altri progettiModifica