Gorilla

genere di animale della famiglia Hominidae in via di estinzione

Citazioni sul gorilla.

Un gorilla

CitazioniModifica

  • Andare con un uomo è diventato per me come per una bionda zoofila andare con un gorilla albino: lo si può fare un paio di volte se ci sono abbastanza fotografi in giro e il cachet non è male, ma poi le viene a noia, specialmente se il gorilla è finto e dentro c'è ancora un uomo col parrucchino. (Aldo Busi)
  • Certo, di tanto in tanto gli scimpanzé adottano comportamenti da predatori, ma i gorilla non lo fanno mai. (Jeffrey Moussaieff Masson)
  • E così, qualsiasi sistema di organi si sia studiato, quando si comparino le loro modificazioni nella serie delle scimmie, si arriva ad una sola conclusione: che le differenze strutturali che separano l'uomo dal gorilla e dallo scimpanzé non sono così grandi come quelle che separano il gorilla dalle scimmie inferiori. (Thomas Henry Huxley)
  • I gorilla effettivamente minacciano, ma proprio per evitare la lotta; con un'apparenza abbastanza terribile, un patriarca gorilla può respingere gli intrusi e difendere la sua famiglia senza esporsi al fastidio e al pericolo di una reale lotta. (Mary Midgley)
  • Il nostro organismo, come quello delle scimmie, è programmato proprio per il consumo di frutta, verdura e legumi. Una dieta priva di carne non ci indebolirebbe certamente: pensiamo alla potenza fisica del gorilla. (Umberto Veronesi)
  • [Guardando un gorilla con lo smoking] Mai visto un gorilla vestito da pinguino. (Chi ha incastrato Roger Rabbit)
  • Se qualcuno di voi dovesse, | costretto con le spalle al muro, | violare un giudice od una vecchia | della sua scelta sarei sicuro | ma si dà il caso che il gorilla, | considerato un grandioso fusto | da chi l'ha provato, però non brilla | né per lo spirito né per il gusto. (Fabrizio De André)
  • Siamo più piccoli e meglio degli scimpanzè, più grandi e peggio dei gorilla. (Dr. House - Medical Division)

Alfred Edmund BrehmModifica

  • A prima vista appare assai più bestiale che il mite scimpanzé, ma ben esaminando gli dobbiamo proprio assegnare il primo posto. Il gorilla non è soltanto la maggiore e più forte fra le scimmie, ma anche quella che possiede il maggiore sviluppo corporeo.
  • Credono gli indigeni che le grandi scimmie sono veri uomini, ma che si fingono stupide e furiose per sottrarsi al pericolo di essere fatte schiave e quindi costrette al lavoro. Non dubitano poi che le anime dei re defunti prendono domicilio nel corpo del gorilla, il quale martoriando gli uomini non fa che continuare la tradizionale prediletta occupazione del defunto.
  • È più difficile impadronirsi di un gorilla che non di dieci scimpanzé. Le femmine appena avvertono il pericolo fuggono coi loro piccini sugli alberi: ma i maschi si preparano alla battaglia. Que' verdi occhiacci mandano faville, i crini del capo si rizzano, i denti digrignano, e l'assalto succede al grido di cai cai. Se l'arma da fuoco non prostra il feroce nemico, l'uomo è perduto.
  • Non temono animale qualsiasi, fosse anche l'uomo, non fuggono mai, anzi attaccano ed assalgono valendosi maestrevolmente di quelle loro mani formidabili e delle non men terribili mandibole, scagliando contro l'avversario, ove occorra, rami, pietre, noci, ecc. L'elefante, il gigante del bosco, non spoglia impunemente un albero sul quale trovisi il gorilla, e riceve tali bastonate sulla proboscide che è costretto a battere in ritirata. Il leopardo non accetta la lotta che sa tornargli facilmente fatale, il leone stesso, re del deserto, non può resistere all'impetuoso assalto di un branco di gorilla.

Dian FosseyModifica

  • Fra tutti i primati, i gorilla possiedono le caratteristiche fisionomiche più vicine all'uomo, e il loro studio ci permette dedurre alcuni comportamenti dei nostri lontani antenati.
  • I gorilla godono di un tipo di organizzazione familiare solida e sicura poiché vivono in comunità fra sorelle, fratelli, genitori e parenti stretti. Quando il maschio e la femmina si avvicinano alla maturità sessuale lasciano il gruppo natale, forse per evitare gli effetti della consanguineità. Sembra che gli individui adulti si separino dal gruppo quando non hanno più la possibilità di procreare.
  • I gorilla in buona salute lasciano dietro di loro escrementi somiglianti a quelli dei cavalli; quando si spostano in modo tranquillo, le tre palline legate fra loro da fibre vegetali sono disposte a catena.
  • Nello stesso modo in cui ogni uomo possiede impronte digitali uniche, così ogni gorilla non ha forma (impronta) nasale simile a quella di un altro: lo si deduce conoscendo la forma delle narici e le pieghe profonde poste trasversalmente nel naso.

Altri progettiModifica