Giuseppina Grassini

contralto italiano

Gioseppa Maria Camilla Grassini, comunemente nota come Giuseppina Grassini (1773 – 1850), contralto italiano.

Giuseppina Grassini ritratta da Élisabeth Vigée Le Brun (1803)

Citazioni su Giuseppina GrassiniModifica

  • I frequenti amori e le più frequenti infedeltà procurarono alla Grassini sorprese non sempre liete. Il principe Augusto, duca di Sussex, figlio di re Giorgio III d'Inghilterra, raccontava al celebre Lablache che per punire la Grassini di alcune infedeltà, una bella sera d'estate, mentre in barca, al chiaro di luna, si cullava sulle onde paradisiache del golfo di Napoli, la fece afferrare di peso da due vigorosi barcaioli e gettarla in mare. Ma, soggiungeva il principe, quel demonio di femmina sapeva nuotare, e all'indomani mi fece pagare ben caro il suo bagno involontario! (Gino Monaldi)
  • La cronaca narra che la Grassini, nonostante la volubilità e l'incostanza del suo carattere, provasse qualche slancio di sincero amore per il grande Monarca [Napoleone], tanto che si vuole che in una rappresentazione alle Tuileries, nella quale sosteneva la parte di Cleopatra, aggiungesse e dirigesse a lui i seguenti versi:
    Sposa sarò se vuoi, non dubitar di me; | ma uno sguardo sereno ti chiedo d'amor.
    (Gino Monaldi)
  • La Grassini stupenda figura, tutta soffusa di voluttuoso e magnetico languore, linee soavissime, attraenza maliarda nei modi; avea quel canto che all'anima si sente.
    Ed altra gloria le dava celebrità: l'aver domato [Napoleone] il vincitor di Marengo, di cui narravasi che
    Il caldo a....... ch'ei ne svenisse. (Pier Carlo Leoni)

Altri progettiModifica