Frantic

film del 1988 diretto da Roman Polanski

Frantic

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Frantic

Lingua originale francese e inglese
Paese Stati Uniti d'America, Francia
Anno 1988
Genere film giallo, film d'azione, film thriller, film del mistero
Regia Roman Polański
Sceneggiatura Roman Polański, Gérard Brach e Robert Towne
Produttore Thom Mount
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Frantic, film del 1988 con Harrison Ford, regia di Roman Polański.

IncipitModifica

Sondra: Riesci a orientarti?
Richard: No, è tutto così cambiato.

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Parlate pure davanti a Michelle, ne sa anche più di voi credo. (Richard)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Ufficiale della sicurezza americana: Mi dispiace signore deve attendere il suo turno.
    Richard Walker: Ma si tratta di un caso molto urgente. Ha capito?
    Ufficiale della sicurezza americana: Sì, signore.
    Richard Walker: Ha capito ma non gliene frega niente. È così?
    Ufficiale della sicurezza americana: Mi dispiace, ci sono molti casi urgenti, signore, deve aspettare come tutti gli altri.
    Richard Walker: Anche a tutti gli altri pensa che abbiano rapito la moglie?
    Ufficiale della sicurezza americana: Non lo so, signore.
  • Douglas Shaap: È ricco?
    Richard: No, diciamo che sono benestante. Faccio il chirurgo.
    Douglas Shaap: È impegnato politicamente?
    Richard: No.
    Douglas Shaap: E sua moglie?
    Richard: Lo stesso. Pensi che non andiamo nemmeno più a votare.
    Douglas Shaap: Non sembra che ci siano elementi validi a sostegno del rapimento. Questo è il suo unico indizio [riferendosi al braccialetto della donna] Può esserle caduto. È un po' delicato, non si aggancia molto bene.
    Richard: Prima si agganciava.
    Douglas Shaap: Lei era sotto la doccia quando hanno telefonato a sua moglie?
    Richard: Sì.
    Douglas Shaap: Quindi non ha sentito niente della loro conversazione?
    Richard: No. Neanche una parola. Hanno parlato insieme un momento e poi lei è scesa giù per incontrarlo.
    Douglas Shaap: Incontrarlo?
    Richard: Sì, perché era un uomo. E quando hanno lasciato l'albergo lui la cingeva con un braccio. Non immagina la scena? Lui la circondava con un braccio, guardi: Ecco, così [mimando il gesto] e con una pistola nascosta, qui, puntata su di lei. Sta zitta, sorridi, muoviti. Adesso usciamo eh?! È chiaro, no?
    Douglas Shaap: Sì, si... è possibile. O forse si stavano solo divertendo.
    Richard: Signor Shaap, lei sta parlando di mia moglie. Ma sembra che stia pensando alla sua.

Altri progettiModifica