Emilio De Bono

generale e politico italiano

Emilio De Bono (1866 – 1944), generale e politico italiano.

Emilio De Bono

Citazioni di Emilio De BonoModifica

  • [Per sconfiggere i guerrieri senussiti guidati da Omar al-Mukhtàr.] Abbiamo avuto il bis, come prevedevo. Siciliani, ripeto, non mi sembra all'altezza della situazione. La mia opinione è che si dovrà venire ai campi di concentramento.[1]
  • Monte Grappa, tu sei la mia patria, | Sei la stella, che addita il cammino, | Sei la gloria, il volere, il destino, | Che all'Italia ci fa ritornar.[2]
  • Viva la guerra, perdio, viva solo e sempre la guerra.[3]

Citazioni su Emilio De BonoModifica

  • Avverso alle leggi razziali fu anche il quadrumviro De Bono, probabilmente non per simpatia per gli ebrei, o per scrupoli umanitari, ma semplicemente perché gli pareva che l'improvviso zelo antisemita del Regime fosse malaccorto e sospetto. (Indro Montanelli e Mario Cervi)
  • De Bono è un vecchio cretino: non a causa degli anni, che possono rispettare l'ingegno se c'è stato, ma perché è sempre stato cretino ed ora è anche invecchiato. (Benito Mussolini)

NoteModifica

  1. Frase pronunciata nella Cirenaica italiana nel 1930. Citata in Antonio Scurati, Mussolini e i campi di concentramento italiani in Africa «M. L’uomo della provvidenza», su Corriere della Sera, 22 ottobre 2020.
  2. Citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 640.
  3. Citato in DE BONO, Emilio, Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 33, Treccani, 1987.

Altri progettiModifica