Discussione:Malachia di Armagh

There are no discussions on this page.

Ci sono tre problemi:

  1. Si tratta di profezie, sono una cosa del tutto particolare: come si fa ad attribuire tale frase a tale papa? Sono sempre interpretazioni personali, tra l'altro a posteriori. Non credo faremmo la stessa cosa con Nostradamus.
  2. Forse sta meglio su Wikisource: riportare tutte le citazioni significa riportare l'opera completa, dato che è costituita solo da citazioni.
  3. Forse sta meglio su Wikipedia: ognuna di queste citazioni avrebbe bisogno di tutte le sue possibili traduzioni e di tutta una serie di spiegazioni che finirebbero col sommergere le citazioni. La voce di Wikipedia, infatti, fa già questo lavoro, mi pare anche abbastanza bene: a questo punto ne faremmo un doppione. Le citazioni, per loro natura, generalmente dovrebbero reggersi da sole: vedi Wikiquote:Wikiquote.

--Micione · 11:27, 31 lug 2012 (CEST)

Ho dato solo un'occhiata veloce. Prime impressioni.
  1. Intendi riferite a, non attribuite a, vero? Mi pare chiaro sempre che l'autore è Malachia (o non è cosí?). L'interpretazione va bene purché non sia farina del nostro sacco e sia condivisa (WQ:NRO).
  2. Sicuro che siano tutte e non solo quelle riportate da Fumagalli? Se è una sua selezione siamo a posto, se sono tutte credo che essendo cortine, PD, all'interno della serie di Chi l'ha detto? e magari da citare nelle voci dei papi può aver senso qui, ma facciamocelo dire da AnjaQantina.
  3. In effetti senza spiegazione hanno un'utilità limitata, ma se per (2) decidiamo che comunque ne hanno una va bene, ne prendiamo atto e rimandiamo per tutto quanto a Wikipedia. --Nemo 11:48, 31 lug 2012 (CEST)
  1. Sì, intendevo riferite a.
  2. No, Fumagalli non c'entra nulla: lui ne riporta solo cinque (p. 422 sgg.). AnjaQantina non ha ancora inserito una fonte.
--Micione · 12:05, 31 lug 2012 (CEST)
Come dicevo in una discussione con altri utenti, questa è senz'altro una voce borderline (ancora in costruzione, uffa!). Per citare Wikipedia, è la devozione dei fedeli ad attribuire a Malachia "una visione riguardante l'identità degli ultimi papi, la cosiddetta Profezia sui papi".
  • Attribuzione: senza entrare nel merito della questione sull'autenticità storiografica (e sulla condanna ecclesiastica) di questa profezia, questi cento brevissimi motti in latino descrivono i papi che si sarebbero avvicendati dal 1143 in poi: da qui secondo me è corretto inserire queste citazioni come "attribuite a" e non come "citazioni di".
  • Condivisione: si può facilmente vedere, anche facendo un semplice giro in rete, che la maggior parte delle citazioni sono concordemente riferite agli stessi papi: così Fumagalli, anche se ne riporta solo alcune, e così Attivissimo, che le smonta tutte, evidenziando giustamente il loro "stiracchiamento" per farle calzare.
  • Source: Micione ha ragione. Un'opera completa deve andare su Source. Ma, in questo caso, qual è "l'opera completa"? Il primo a pubblicare le profezie fu Arnoldo Wion o Arnold de Wyon, il quale, vivendo nel 1595, cioè quasi 500 anni dopo Malachia, non dice da chi le ricevette. Sarebbe una source senza una fonte (e qui si torna al primo punto, cioè "attribuite a").
  • Nuove pagine: Anche se si tratta di motti attribuiti a Malachia, queste citazioni hanno consentito di creare numerose nuove pagine. Certo, si tratta di stub e quindi da approfondire ulteriormente, ma con gli ultimi inserimenti che sto ultimando avremo una collezione di papi (e antipapi) piuttosto completa - senza contare l'effetto secondario dell'avvicinamento di Quote Italia al prossimo migliaio di voci.
  • Traduzioni: Questo è forse il problema minore. Per ogni singolo papa (o antipapa) posso inserire la brevissima traduzione della citazione latina, inserendo anche una nota che rimanda a Wikipedia per gli approfondimenti del caso. Sulla pagina di Malachia posso inserire ovviamente tutte le cento e passa traduzioni, anche se per motivi di leggibilità direi di lasciare i soli motti in latino (ma anche questa mi pare una cosa secondaria).
--AnjaQantina (scrivimi) 10:55, 9 ago 2012 (CEST)
Ritorna alla pagina "Malachia di Armagh".