Deadpool 2

film del 2018 diretto da David Leitch

Deadpool 2

Immagine Movie advertisement on bus in Brisbane, Australia.jpg.
Titolo originale

Deadpool 2

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2018
Genere Azione, Fantascienza, Commedia, Avventura
Regia David Leitch
Soggetto dal fumetto di Fabian Nicieza e Rob Liefeld
Sceneggiatura Rhett Reese, Paul Wernick, Ryan Reynolds
Produttore Simon Kinberg, Ryan Reynolds, Lauren Shuler Donner
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Deadpool 2, film statunitense del 2018 con Ryan Reynolds, regia di David Leitch.

IncipitModifica

Fanculo Wolverine! Prima cavalca il mio successo con il bollino rosso, poi quel basettone figlio di puttana alza la posta e muore! Che stronzo! Beh indovina un po', Wolvie? Muoio anch'io, stavolta! (Deadpool)

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Sono solo uno strumento del signore. (Deadpool)
  • E che ci crediate o no, Deadpool 2 è un film per famiglie. Dico davvero. E ogni buon film per famiglie comincia con un omicidio brutale: Bambi, Il re leone, Saw 3D. (Deadpool)
  • È una mia impressione o “Facciamo un pupazzo di neve insieme” di "Frozen" ricorda in modo sospetto “Papa can you hear me” di Yentl? (Wade)
  • Ma si vive solo dopo che si è morti un po'. (Al)
  • [Sussurrando] Beati i malvagi che saranno curati dalle mie mani. (Direttore dell'orfanotrofio)
  • Ciao Wade! (Yukio)
  • Quattro o cinque momenti... bastano... per essere un eroe. La gente crede che ti svegli da eroe, ti lavi i denti da eroe. Eiaculi nel dispenser del sapone da eroe. [Colosso si annusa le mani] Ma non è così. Per essere un eroe… bastano solo pochi momenti. Momenti nei quali… fai il lavoro sporco che nessuno vuole fare. (Deadpool)
  • La cosa che mi fa incazzare di più... è che non mi sono mai fatto valere qui. Per tutta la vita, ho sempre aspettato che qualcuno venisse a salvarmi. Nessuno si sacrificherà mai per me. Devo cominciare a pensare a me stesso. Ho una missione adesso. La prima cosa che voglio fare quando esco da qui... è bruciare vivo il direttore, e farmi un selfie col suo cadavere fumante. (Russell/Firefist)
  • Qui non finisce con noi che cavalchiamo verso il tramonto, finisce con me che muoio di cancro, e tu che vinci il premio “prigione di ghiaccio per la bocca più ospitale”. In questo mondo c’era solo una persona che amavo ed è morta. Tu… tu vuoi sopravvivere? Smettila di prendertela con i più forti qui dentro. Piuttosto fatteli amici. Fa amicizia con qualcuno. Chiunque tranne me. Magari con “Black Tim”, “Black Heaven” o come si chiama, ricordo solo che era afroamericano. (Wade)
  • [Rivolto a Cable] Sei così dark. Sei sicuro di non venire dall'universo DC? (Deadpool)
  • È il momento di ritornare sul linked-in. (Weasel)
  • [Mettendosi la crema solare] Non so molto di questo Cable, ma vi assicuro che comunque ne ha uccisi meno del melanoma. (Peter)
  • Mi ha sempre sconvolto il sessismo spacciato del nome del gruppo X-Men. "Uomini". Il punto è questo. Il nostro sarà un gruppo progressista, di genere neutro. D’ora in poi, il mondo ci conoscerà come... "X-Force". (Deadpool)
  • [Rivolto a Cable] Hai ucciso Black Tom, razzista figlio di puttana! (Deadpool)
  • Il marito di “la moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo” mi ha ridotto in fin di vita, mi ha torturato. Ma io gli ho detto solo quello che vuole far sapere. Perciò, sono qui in modo che possiamo andare a cercarlo senza di me. (Weasel)
  • [Rivolto a Colosso] Ti sciolgo e ti trasformo in un piercing per il mio cazzo! (Fenomeno)
  • [Dopo aver sconfitto Fenomeno] Così si fa in nostra Madre Russia. (Colosso)
  • Non voglio morire senza pubblico. (Deadpool)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Deadpool: Hai ragione, mi sono battuto con un cazzone incappucciato, ma poi abbiamo scoperto che si chiama Martha anche la sua mamma. [1]
    Vanessa: No.
    Deadpool: Mi hai beccato, rastrellavo tutto il glutine del mondo per lanciarlo nello spazio dove non potrà mai più farci del male.
    Vanessa: Riprovaci.
    Deadpool: Diarrea? Non ne saremo certi finché non mi tolgo la tutina, ma tutti gli indizi portano a un sì.
  • Vanessa: Tu non sei tuo padre. Comunque non permetterò mai che nostro figlio si chiami Todd.
    Wade: Ma il punto è che non funziona sempre così? Come in guerre stellati, gli uomini sono destinati a diventare i propri padri, e a fare sesso consensuale con le sorelle.
    Vanessa: Forse ti sei perso gran parte di quel film.
  • Testata Mutante Negasonica: Premio dell’anno per la modestia? Wade, Yukio. Yukio, Wade.
    Wade: E quella chi cazzo di un cazzo è?
    Testata Mutante Negasonica: È la mia ragazza, merdaccia di un omofobo.
    Wade: Whoo, freno a mano sull’odio, “Fox’n’Friends”. Mi sorprende che qualcuno esca con te, specie Pinkie Pie di “My Little Pony”.
    Yukio: Carino questo tipo!
  • Colosso: Che stai facendo?
    Deadpool: Il mio lavoro. Sei stato tu a dirmi che ero pronto, io non ero d’accordo. Ma ormai siamo qui, superiamo le nostre incomprensioni. Come dice "Beyoncé" al marito: “Ti prego. Ti prego, smetti di tradirmi”. [mette una mano sul petto di Colosso]
  • Wade: Oh. Noi ci conosciamo? Non mi ricordo i tuoi baffi.
    Black Tom: Black Tom Cassidy.
    Wade: White Wade Wilson. Qual è il tuo superpotere? Appropriazione razziale?
    Black Tom: Ti credono tutti lo stronzo più tosto qui. A me non sembra affatto.
  • Cable: I tempi di pace infiacchiscono gli uomini. Sono nato durante la guerra, e ci sono cresciuto.
    Weasel: Ok.
    Cable: Qual è il più grande dolore che hai provato?
    Weasel: Be', sono legato piuttosto...
    Cable: Le persone credono di conoscere il dolore, non ne sanno niente a parte quello che hanno provato. A cinque anni, cos'è? La puntura di un'ape? A vent'anni le schegge di un proiettile, a quarant'anni una malattia... magari una che ti lascia più macchina che uomo.
    Weasel: Sì, invecchiare non è da femminucce, per questo mia nonna Ginny è morta...
    Cable: Ho una lista, scorriamone i punti, insieme: primo, ti piego qualcosa. Qualcosa che non è fatto per essere piegato...
    Weasel: Ti fermo subito perché non arriverò al secondo, non arriverò neanche in fondo al primo. Il dolore non lo sopporto, sai? Se sbatto l'alluce la mia giornata è finita! Ho pianto quando hanno cancellato la serie "Felicity"... quando ho molta paura ho delle erezioni isteriche, ne ho una adesso... non guardarmi, può solo peggiorare!
  • Cable: Spegni questa musica?
    Deadpool: Non farlo mai più. Perché non lo ripeti con l'accento indiano?
    Cable: Scusami.
    Deadpool: Scuse accettate. È un aspetto di te che non mi piace. Fammi indovinare: qualche tuo migliore amico del futuro è indiano.
    Cable: Ma di che diamine...
    Deadpool: Ancora una volta l'intolleranza mostra la sua brutta faccia, mi dispiace, migliorerai.
    Cable: Non sono razzista del cazzo, scemo!
    Deadpool: È esattamente quello che direbbe un razzista.
    Domino: Sto dalla parte del vecchio bianco stavolta. Colpo di scena.
    Cable: Quando tutto sarà finito, ti spezzo un piede e ti ci fotto a morte.
    Deadpool: E anche un maniaco sessuale. Interessante.
    Domino: Perché non ho finito il college?
    Deadpool: Allora cosa fai esattamente nel futuro, eh? Sei una specie di soldato?
    Cable: Sì, qualcosa del genere.
    Deadpool: Anch'io ero un soldato. Forze speciali. Scommetto che tra 50 anni saremo super amici.
    Cable: Tra 50 anni sarai super morto. La tua generazione del cazzo ha mandato questo pianeta in coma.
    Deadpool: Oh. Pooww! Allerta spoiler. Ah ah! Aaah! I pianeti.
    Domino: Prossima volta, Uber.
    Cable: Ecco l'allerta spoiler: tu non sei un cazzo di eroe. Sei solo un clown travestito da sex-toy.
    Deadpool: Beh, ti do una dritta. Il mio cuore è nel posto giusto. Russell non ucciderà nessuno, perché grazie a me saprà cos’è il vero amore.
    Domino: Moriremo tutti.
    Cable: Grazie a te, ho visto com’è un uomo adulto con le palle da neonato!
    Deadpool: L’hai visto a riposo. Cresce e comando.
    Domino: Se fossi su un autobus, tirerei il freno d’emergenza e scenderei.
    Deadpool: Fortuna che non guida Cable. O ti avrebbe messa dietro.
    Domino: Io sto dietro.
    Deadpool: Ferma qui!
  • Cable: Quello stronzetto è irrecuperabile.
    Deadpool: Taci, Thanos! Abbiamo un patto, non fare lo strooo... [Cable tenta di spezzargli il collo]

ExplicitModifica

Ryan Reynolds: Cavolo, è bellissimo. [viene inquadrato il copione di Green Lantern, subito dopo l'attore viene ucciso da Deadpool con un proiettile in testa]
Deadpool: Ma prego, Canada.

NoteModifica

Altri progettiModifica