Bella (film)

film del 2006 diretto da Alejandro Gomez Monteverde

Bella

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Bella

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America, Messico
Anno 2006
Genere drammatico, sentimentale
Regia Alejandro Gómez Monteverde
Sceneggiatura Alejandro Gómez Monteverde, Patrick Million
Produttore Eduardo Verástegui, Alejandro Gómez Monteverde, Jason Jones
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani


Bella, film del 2006 con Eduardo Verástegui e Tammy Blanchard, regia di Alejandro Gómez Monteverde.

IncipitModifica

Mia nonna diceva sempre: «Se vuoi far ridere Dio, raccontagli i tuoi progetti». (José)

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • È un giorno come un altro a New York. Sai com'è, la gente corre avanti e indietro, le macchine vanno, tutti devono andare da qualche parte, essere da qualche parte, a nessuno importa niente di niente. È come un enorme orologio vivente, non si ferma mai. (Nina)
  • Dio ha chiuso i miei occhi. Ora posso vedere. (Scritta sul cartello del cieco)
God closed my eyes. Now I can see.
  • Ah, io non mi preoccupo. Una volta mi preoccupavo, poi ho fatto una piccola ricerca e ho scoperto che dieci persone su dieci muoiono. (Nina)
  • Il giardinaggio è cibo per l'anima. (Padre di José)

Citazioni su BellaModifica

  • I protagonisti sono due anime spezzate che si aiutano a vicenda. Lei regala un nuovo senso all'esistenza bruciata di José. Lui le mostra un'altra possibilità, ma senza giudicarla mai. Un po' come san Francesco, l'esempio viene prima di tutte le parole. (Eduardo Verástegui)
  • Intenzioni: mostrare in luce positiva la cultura latinoamericana basata sulla famiglia. Risultato: un film generosamente didattico e commovente. (il Morandini)

Altri progettiModifica