Apri il menu principale

Assassinio sull'Orient Express (film 1974)

film del 1974 diretto da Sidney Lumet

Assassinio sull'Orient Express

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Murder on the Orient Express

Lingua originale inglese, turco, francese, tedesco, italiano, svedese
Paese Regno Unito
Anno 1974
Genere film poliziesco, film del mistero, film drammatico, film basato sulla letteratura
Regia Sidney Lumet
Soggetto Agatha Christie
Sceneggiatura Paul Dehn, Anthony Shaffer
Produttore John Knatchbull, 7th Baron Brabourne
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Assassinio sull'Orient Express, film del 1974 con Albert Finney, regia di Sidney Lumet.

FrasiModifica

  • Il mio secondo marito diceva che l'unica moneta è il dollaro, al massimo la sterlina. Ora, in nome del cielo, che cos'è una dracma? (Mrs. Hubbard)
  • Io sono una persona ricca, e tutte le persone ricche hanno dei nemici. (Samuel Ratchett)
  • Miss Debenham non è una donna! [lunga pausa] È una signora. (Colonnello Arbuthnott)
  • Signore e signori, siamo tutti al corrente che un mostruoso assassino è stato a sua volta assassinato in maniera brutale anche se possiamo ammettere che ha meritato la sua fine. (Hercule Poirot)
  • Per caso Mr. McQueen mentiva quando negava di aver mai saputo che Ratchett era Cassetti? Oppure era diventato il segretario di Ratchett in esecuzione di un piano per vendicare la morte della signora Armstrong? Una cosa da accertare solo interrogando gli altri passeggeri. Ma, quando cominciai ad interrogarli, la luce, come avrebbe detto Macbeth, fu oscurata. (Hercule Poirot)

Citazioni su Assassinio sull'Orient ExpressModifica

  • Da Agatha Christie, con un cast prestigioso, un'elegante ricostruzione d'epoca e qualche lungaggine di troppo. Il doppiaggio elimina il meglio, cioè il bizzarro inglese parlato dagli stranieri, che porta indirettamente alla soluzione del mistero. Un irriconoscibile Finney è Hercule Poirot. (Il Mereghetti)
  • Giallo deduttivo-geometrico di Agatha Christie, un enigma tra un cast di tutte star messo in scena con elegante ironia e raffinata bravura. (il Morandini)
  • Un gruppo impressionante di attori e di mezzi per questo film [...]. Anche il più bravo giallista non potrebbe alla fine trovare il colpevole. C'è davvero una grossa sorpresa. Albert Finney, ancora giovane e aitante, cerca disperatamente di stringersi e invecchiarsi per entrare nei panni dell'ispettore Poirot. A parte questo, Finney è bravissimo. Un film estremamente divertente. (il Farinotti)
  • Uno tra i migliori adattamenti cinematografici di un romanzo di Agatha Christie. Il film, girato da Lumet nello stesso anno di «Serpico» e di «Amando Molly», e subito prima di «Quel pomeriggio di un giorno da cani», sfodera un cast che è troppo poco definire d'eccezione. Tutti sono perfettamente in parte, e la vicenda, già di per sé geniale, viene portata sullo schermo da un Lumet particolarmente ironico e raffinato. (Dario Buzzolan)

Altri progettiModifica