Achille

personaggio della mitologia greca, figlio di Peleo e Teti

Achille, personaggio della mitologia e della letteratura greca.

Achille alla corte del re Licomede, particolare di un'opera ateniese in marmo, 240 a.C. circa, Museo del Louvre, Parigi

Citazioni su AchilleModifica

  • Il thumos può dire a un uomo di mangiare, bere o combattere. Diomede dice in un punto che Achille combatterà «quando nel petto il thumos gli parla e un dio lo sospinge». Ma il thumos non è in realtà un organo e non è sempre localizzato: un oceano infuriato ha thumos. (Julian Jaynes)
  • Sullo sfondo ondeggiante delle sanguinose battaglie d'eroi spicca nell'Iliade un destino individuale di tragicità puramente umana, la vita eroica d'Achille. La storia d'Achille diviene per il poeta l'intimo nesso col quale comporre le successive scene di combattimento in unità poetica. Alla figura tragica d'Achille deve l'Iliade di non essere per noi soltanto un venerando incunabolo di preistorico spirito guerriero, ma anche monumento immortale d'esperienza eternamente umana e di dolorosa grandezza. (Werner Jaeger)
  • L'unico punto vulnerabile nel corpo di Achille fu quello per cui lo aveva tenuto sua madre. (Henry de Montherlant)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica