Abebe Bikila

atleta etiope
(Reindirizzamento da Abbebè Bichilà)

Abebe Bikila propriamente Bikila Abebe o Bichila Abbebe (1932 – 1973), atleta etiope.

Abebe Bikila nel 1968

Citazioni su Abebe BikiliaModifica

  • Era Bikila un soldatino dell’imperatore Haile Selassie, che sembrava un eroe buono, l’uomo che aveva resistito a Mussolini e aveva perdonato gli italiani invasori. Non sapevamo ancora che era un tiranno sanguinario, subdolo e calcolatore. L’ennesimo tradimento dell’Africa, altri sono seguiti anche peggiori. Bikila con quella vittoria senza scarpe l’ha aiutata almeno quanto Adua, il terzomondismo e Mandela: gli ha insegnato che può vincere, gli ha lasciato in eredità un mito, quello dei suoi atleti invincibili e scalzi a cui gli dei dell’aria e della terra hanno risparmiato il peccato della fatica. Tutto con i suoi piedi nudi esibiti nella prima Olimpiade dell’era della televisione. Millenovecentosessanta: proprio l’anno in cui si ammainavano gli imperi. (Domenico Quirico)
  • I cronisti in cerca, chissà perché di inutile colore, si inventarono che correva scalzo perché la sua federazione non aveva i soldi per comprarle, le scarpette, agli atleti. Eccola la solita Africa come la vediamo noi, miserabile, pezzente, fuori dalla Storia, animalesca. E invece le scarpette le aveva, Bikila, ma aveva deciso di gettarle via perché ne imprigionavano la corsa libera e apparentemente senza sforzo, di pastore delle ambe e degli altopiani. (Domenico Quirico)
  • Il vino si ottiene correndo a piedi nudi sull'uva, la ditta produttrice più famosa del mondo è Abebe Bikila. (Cochi e Renato)
  • Sogno che lo sport, quello vero, di Abebe Bikila, diventi punto di riferimento per i giovani. (Claudio Lotito)

Altri progettiModifica