Apri il menu principale
Renato Pozzetto e Cochi Ponzoni (1972)

Cochi e Renato, duo comico formato da Renato Pozzetto e Cochi Ponzoni.

Indice

Citazioni di Cochi e RenatoModifica

  • Giulio Cesare fu assassinato dalle Idi di marzo e dalla brutta cuoca di suo figlio. Gli fecero i funerali con tutte le pompe che sembrava il Giro d'Italia.[1]
  • Il calcio va preso per via intramuscolo, orale o scritta, a piccole dosi, direi quasi minuto per minuto, altrimenti può provocare dei disturbi a volte anche molto gravi.[2]
  • Il cavallo è un animale povero, va in giro con gli zoccoli e senza calze; se gli salti addosso ti porta; se lo metti davanti a una carrozza esso la tira; se lo lasci in un posto sta lì, ed ecco che dorme in piedi.[3]
  • Il cavallo per appoggiare i piedi ha le staffe, quando le perde si arrabbia molto.[4]
  • Il vino si ottiene correndo a piedi nudi sull'uva, la ditta produttrice più famosa del mondo è Abebe Bikila.[5]
  • La zebra la si distingue dal cavallo per il suo modo di fare: il primo ad accorgersene fu il principe di Galles per il suo bel disegno.[4]
  • Potere è volere, questo è il podista.[6]
  • Quando i cavalli fanno passi uguali si mandano al circo.[3]

Citazioni su Cochi e RenatoModifica

  • Cochi e Renato mi rimandano ad un quadro di Giorgio De Chirico. Si tratta delle Muse Inquietanti dove le muse ispiratrici dell'arte sono inserite in una situazione surreale e metafisica. (Andrea Poltronieri)
  • Cochi e Renato sono dei colossi della comicità, quelli che l'hanno cambiata totalmente, quelli che vedevo in bianco e nero ne "Il poeta e il contadino", figurati la gioia che provo in questo momento. (Andrea Poltronieri)

NoteModifica

  1. Citato in Palla lunga e pedalare, p. 65.
  2. Citato in Palla lunga e pedalare, p. 30.
  3. a b Citato in Palla lunga e pedalare, p. 76.
  4. a b Citato in Palla lunga e pedalare, p. 75.
  5. Citato in Palla lunga e pedalare, p. 46.
  6. Citato in Palla lunga e pedalare, p. 45.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica