Apri il menu principale

8 Mile

film del 2002 diretto da Curtis Hanson

8 Mile

Immagine 8-Mile-Logo.svg.
Titolo originale

8 Mile

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2002
Genere drammatico
Regia Curtis Hanson
Sceneggiatura Scott Silver
Produttore Brian Grazer, Jimmy Iovine
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note

8 Mile, film statunitense del 2002 con Eminem e Kim Basinger, diretto da Curtis Hanson.

TaglineOgni momento è una nuova occasione

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Io sto costruendo un impero, Jimmy, e ti porterò con me, bello, ci sei. (Wink a Rabbit)
  • Lo sapete i palazzi abbandonati che abbiamo a Detroit? Insomma come si può essere fieri del proprio quartiere con certe merde intorno? Il sindaco li fa abbattere? No, quelli sono troppo presi ad aprire casinò e spremere soldi al popolo. (DJ Iz)
  • [Parlando della macchina di Rabbit] Io non ci rientro in quel pezzo di ferro. È una trappola mortale. (Sol)
  • Ora ascoltate! I leader del Free World sono sulla cazzo di scena! Io e Papa Doc ci battiamo con qualunque pezzo di merda! (Lyckety Split)
  • Vaffanculo il Free World! (Cheddar Bob)
  • Ehi, yo ciccione! Sì, è col tuo amico, Sol, che ce l'ho. Scommetto che se lo prendo a calci, gli escono le braciole dal culo, bro! (Lyckety Split)
  • Yo Elvis, non ti mettere in mezzo! Tu pensa a riportare quel rappettaro bianco dall'altro lato della 8 Mile. T'ho visto che ti strozzavi allo Shelter ieri sera! (Lyckety Split a Rabbit)
  • La morale baby è che a volte devi trovare il tuo nome, e altre volte è il tuo nome a trovare te. (Future)
  • Abbiamo tutti bisogno di una spinta a volte. (Future)
  • Mamma, è il momento che la pianti di fare questa vita! Se davvero ci tieni a Lily trovati un lavoro, e basta cazzeggiare! (Rabbit)
  • [Parlando della pistola di Cheddar] Bello butta quella merda bro, o va a finire che ammazzi qualcuno! (Rabbit)
  • [Parlando di Cheddar] Si è sparato all'uccello! Si è sparato via l'uccello! (Sol)
  • Ehi, Sol, ti chiedi mai a che punto è il caso di dire ma chi se ne frega? E quindi smetterla di vivere quassù e cominciare a vivere quaggiù? (Rabbit)
  • Bello, che casino di chiacchiere, bello, tutte cazzate! [imitando Sol] Pensiamo a tipe fiche e belle macchine. [imitando DJ Iz] No, dobbiamo pensare a mettere tutto in obbligazione. [imitando Future] No, pensiamo alle nostre canzoni su JLB. Ma che cazzo parlate! Qui nessuno ha mai concluso niente! Siamo poveri in canna e viviamo a casa con la mamma! (Rabbit)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Future: Che c'è, bello, stai bene?
    Rabbit: Sì, ci sto dentro!
  • Greg Buehl [ridendo del fatto che Rabbit ha perso il lavoro]: Cacciato via pure da una pizzeria, pensa!
    Rabbit: Io l'ho trovato almeno un cazzo di lavoro! [riferendosi a Greg che non ne ha uno]
  • Alex: Insomma, ho sentito che sei un rapper cazzuto.
    Rabbit: Un rapper cazzuto?
    Alex: Si.
    Rabbit: Chi dice che sono un "rapper cazzuto"?
  • Alex [a Rabbit]: E come mai ti chiamano Rabbit?
    Future: Perché è svelto e uno che scopa un sacco.
  • Alex [guardando una casa che brucia]: In qualche modo ha un suo fascino.
    Rabbit: Sai, quando ero piccolo volevo vivere in una casa così... Non così, com'era...
  • Alex: Lo chiami Rabbit anche tu?
    Stephanie: Gliel'ho dato io quel soprannome!
  • Rabbit: Tu sei il futuro di un cazzo, stronzo. Tu sei David fottuto Porter.
    Future: La sai una cosa? D'ora in poi fai pure il cazzo che ti pare. Tanto ormai non me ne frega neanche un po'. Non me ne frega più!
  • Roy Darucher: Alla fine il tuo disco passa in radio. Questo come ti fa sentire?
    Big O: Yo, bello, troppo forte, bello. Voglio ringraziare te e la Double JLB per avermi dato spazio, questo è troppo forte. Cerco di fare in modo che Detroit, l'East Side in particolare, si conosca, capisci? E facciamo sul serio bello. E io che ne so, magari nasce un canale diretto e sulla scena ci notano. Ci scritturano tutti bello, e sfondiamo.
    Roy Darucher: Allora eri tu che lavoravi da McDonald?
    Big O: Sì bello, ero io, bello.
    Roy Darucher: Sapevo di aver riconosciuto la tua faccia, baby. Yo, tu sei da scheggia.
    [...]
    Roy Darucher: Da quanto sei sulla scena, bello?
    Big O: Saranno 15 anni.
    Roy Darucher: Ah, 15 anni? Ci sono un casino di rapper di Detroit che cercano di passare in radio.
    Big O: Oh, bello, è un vero onore per me essere alla Double JLB.
    [...]
    Roy Darucher: Non c'è problema, bello. Noi siamo qui per rappresentare Detroit; ci occupiamo dei nostri artisti, della nostra città, e ti auguro una splendida carriera, piena di successi. Perché so che ci metti l'anima in quello che fai. Tu rappresenti degnamente il 313.
    Big O: È quello che voglio. Lo faccio per voi, belli, questo è per Detroit. 313, baby. Love.
  • Cheddar Bob: Yo, B! Ti stanno chiamando. Al primo round hai Lyckety Split. Ti sta bene?
    Rabbit: Sì. Non me ne frega un cazzo di chi è.

Altri progettiModifica