Virginia Corby

danzatrice francese

Virginia Corby (1795 – 1845), danzatrice francese.

Citazioni su Virginia CorbyModifica

Francesco RegliModifica

  • La Corby aveva una graziosissima figura; ben tornite erano le sue membra; bello era il suo viso; sfavillante, poetico il guardo. La sua danza potea chiamarsi elegante, briosa, perfetta in ogni parte, varia, animata, attraente. Anche nella mimica era valentissima, e con fina intelligenza, profondo sentire e non comune energia sostenne parti importanti e difficili.
  • Un giovane appartenente a una delle principali famiglie di Bordò[1], invaghitosi della Corby, la chiese in isposa, e non potendola avere, una sera si troncò la vita con una pistola, mentr'ella danzava. Svenne Virginia alla terribile catastrofe, e si ammalò gravemente. Per varii anni nello stesso giorno, nella stessa sera, nella stessa ora, in cui l'infelice erasi ucciso, ella avea spaventevoli visioni, ed a stento ricuperavasi.
  • Virginia Lion[2] si distinse pure in società per un'educazione squisita, per raro spirito, e per un modo di scrivere assai gentile e tutto suo. Queste elette qualità si trovavano negli artisti di teatro un tempo – adesso no di certo, rispettando le eccezioni.

NoteModifica

  1. Bordeaux.
  2. Cognome coniugale della Corby.