Apri il menu principale
Ugo Cavallero (al centro) tra i generali Curio Barbasetti di Prun (a sinistra) ed Ettore Bastico (Libia 1942)

Ugo Cavallero (1880 – 1943), generale e politico italiano.

Citazioni su Ugo CavalleroModifica

  • «Generale affarista», come è stato definito, Ugo Cavallero aveva indubbie doti d'ingegno. Laureato in matematica pura, traduttore dall'inglese e dal tedesco, primo alla scuola di guerra, brillante ufficiale del Comando supremo nel '15–'18, generale a trentott'anni, aveva percorso tutta la carriera nello Stato Maggiore. Era suocero di Jacomoni, e si muoveva molto bene negli ambienti non militari. Aveva per insegna l'ottimismo, e Mussolini non chiedeva di meglio, assediato com'era da generali e ministri sconfortati e rissanti. (Indro Montanelli e Mario Cervi)
  • Mentiva, trescava con lo straniero, rubava a più non posso. (Galeazzo Ciano)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica