Tim Parks

scrittore e giornalista inglese

Tim Parks (1954 – vivente), scrittore e giornalista britannico.

Tim Parks (2018)

Citazioni di Tim ParksModifica

  • L'aforisma si nutre di paradossi e niente è più paradossale dell'atteggiamento dello scrittore di aforismi verso il suo mezzo, il linguaggio.[1]
  • L'ottimista ha in comune con il pessimista la predisposizione a guardare verso il futuro, a chiedersi: saranno migliori o peggiori gli anni a venire?[1]
  • Più di qualunque altra forma letteraria, l'aforisma, come viene praticato da Qoèlet, Leopardi o Cioran, è legato all'espressione di un unico contenuto: quella verità che, per vivere bene, si fa di tutto per dimenticare, cioè che la vita è, come disse Leopardi, «un solido nulla». La sfida per lo scrittore di aforismi è di trovare mille modi per ribadire questo concetto, ma senza mai destare sconforto, anzi provocando un piacere, addirittura un'ebrezza talmente intensi che, anche se solo per un istante, si è quasi contenti che le cose stiano così.[2]
  • Pescara ha la magia di farti sentire bene con il mondo, senza che ciò ti richieda sforzo alcuno.
The genius of Pescara is to make you feel, without any effort being required, that all is well with the world.[3]
  • L'aforisma è, come dire?, lo champagne della melanconia; ogni breve enunciato racchiude in sé anni di disillusione distillati in un istante di ebbrezza.[1]

Da Tim Parks: "Dopo 40 anni divento italiano. Bene Draghi ad aprire alle vacanze, una scelta da premier manager"

Intervista di Concetto Vecchio, repubblica.it, 5 maggio 2021.

  • Non sono certo più come un inglese che vive in patria, né sono diventato un tipico italiano. Ma il 14 luglio giurerò fedeltà alla Repubblica e ne sono felice.
  • [Per ottenere la cittadinanza italiana] Ci sono voluti quattro anni. Un'idea non molto intelligente di Salvini, che ha raddoppiato i tempi per ottenerla, prima bastavano due anni. Magari voleva far vedere in giro che durante la sua permanenza al Viminale molti meno stranieri erano diventati italiani.
  • [Mario Draghi] Soddisfa la tendenza tutta italiana di avere un salvatore della patria.
  • La gente richiede in ogni modo possibile di essere protetta, perché vuole vivere il più a lungo possibile. La sicurezza è diventata più importante della libertà. Anche il politicamente corretto è figlio di questa protezione, il non avere scontri con nessuno per tutta la vita.

NoteModifica

  1. a b c Da Paradossi per imparare a non essere malinconici, archiviostorico.corriere.it, 26 marzo 2006.
  2. Da Siate brevi, ma dite molto, st.ilsole24ore.com, 27 febbraio 2011.
  3. (EN) Da On the Beach, Italian Style, Daily Telegraph, 6 gennaio 2007.

Altri progettiModifica