Apri il menu principale

Thomas Babington Macaulay

storico e politico britannico
Thomas Babington Macaulay

Thomas Babington Macaulay (1800 – 1859), poeta, storico e politico inglese.

Citazioni di Thomas Babington MacaulayModifica

  • La Storia, si è detto, è la filosofia spiegata con esempi.
History, it has been said, is philosophy teaching by examples.[1]
  • [...] l'esercito britannico, sotto Pitt, era stato lo zimbello d'Europa. Non poteva vantarsi di una sola azione brillante. Non s'era mai mostrato sul continente che per esservi battuto, cacciato, costretto a rimbarcare, o obbligato a capitolare. Impadronirsi di qualche isola da zucchero nelle Indie occidentali, disperdere qualche tumulto di contadini irlandesi seminudi, queste le più splendide vittorie delle truppe inglesi sotto gli auspici di Pitt.[2]
  • Non c'è niente di più inutile di una massima.
Nothing is so useless as a general maxim.[3]
  • Riesce a leggere la storia correttamente soltanto colui che, osservando con quale potenza le circostanze influenzino i sentimenti e le opinioni degli uomini, quanto spesso le virtù si trasformino in vizi e i paradossi in assiomi, impari a distinguere ciò che dell'umana natura è accidentale e transitorio da ciò che è essenziale e immutabile.[4]

Incipit di Storia d'InghilterraModifica

Imprendo a scrivere la storia della Inghilterra dal tempo in che Giacomo II ascese al trono fino all'età nostra. Racconterò gli errori che in pochi mesi scrissero della(1) casa degli Stuardi gentiluomini e clero ad essa fedeli. Disegnerò il procedimento di quella rivoluzione che pose fine al lungo conflitto tra i nostri sovrani e i loro parlamenti, ed avvincolò insieme i diritti del popolo e quelli della dinastia regnante.

NoteModifica

  1. (EN) Da History, Edinburgh Review, maggio 1828 in Critical Historical and Miscellaneous Essays with a Memoir and Index, Mason, Baker & Pratt, 1873, p. 377.
  2. Citato in John Saville, Pitt jr., traduzione di Franco Occhetto, Giano – I tascabili doppi, C.E.I., 1966.
  3. Da On Machiavelli, in "Literary Essays", 1827.
  4. Citato in Joseph Pulitzer, Sul giornalismo, traduzione di Simona Garavelli, postfazione di Mimmo Candito, Bollati Boringhieri, Torino, 2009, p. 62. ISBN 978-88-339-1876-1

BibliografiaModifica

  • Thomas Babington Macaulay, Storia d'Inghilterra, traduzione di Paolo Emiliani Giudici, Firenze, Le Monnier, 1859.

Altri progettiModifica