Apri il menu principale

The Glades

serie televisiva statunitense

The Glades

Serie TV

Immagine The Glades 2010 logo.svg.
Titolo originale

The Glades

Paese Stati Uniti
Anno

2010 - in corso

Genere poliziesco
Stagioni 3
Episodi 36
Ideatore Clifton Campbell
Rete televisiva RSI LA1
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Glades, serie televisiva statunitense in onda dal 2010.

Stagione 1Modifica

  • Dicono che non vado d'accordo con gli altri, ero un bravo detective a Chicago, finché uno scontro con il mio capo non mi ha convinto a fare i bagagli e cambiare aria. Così ho lasciato la città del vento per lo stato del sole, per rilassarmi, giocare a golf, abbronzarmi, fare qualche multa di tanto in tanto... magari! Ma non è andata così... [Jim Longworth nella sigla della prima stagione]

Episodio 1, Amici e nemiciModifica

  • Callie: Immagino che questo foro di uscita non sia opera dell'alligatore...
    Jim: Mi ha sparato il mio capitano!
    Callie: Di proposito?
    Jim: Credeva mi facessi la moglie... non era vero, ma ero l'unico a non essersela fatta!

Episodio 2, Specie in estinzioneModifica

  • Jim: Ehi, non vuoi essere mio partner?
    Carlos: Considerando cosa hai fatto al precedente?

Episodio 3, Tempesta emotivaModifica

  • Daniel: Che forza! Non ho mai rubato prima d'ora!
    Carlo: Non hai rubato, è una requisizione!
    Daniel: Chi ci ha autorizzati?
    Carlos: Un uragano di categoria quattro!

Episodio 5, Come da copioneModifica

  • Callie: Quando Ray esce di prigione lo ammazzo!
    Jim: Disse la bionda alla squadra omicidi!
  • Jim: Hai contatti con la mafia?
    Carlos: ...Ufficialmente?

Episodio 6, Istinto omicidaModifica

  • Carlo: Hai escluso il sosia dai sospettati?
    Jim: No ma... Callie crede sia innocente. Lei ha passato molto tempo con Dave, è sposata da anni con un delinquente, capisce chi la prende in giro!
    Carlos: Non direi se ora frequenta te!
    Jim: Sai, ti avrei invitato alla battuta di caccia all'assassino... ma mi hai deluso!
    Carlos: [Ride] Dove vai? ...Ehi, mister sensibile!

Episodio 7, Alibi paranormaleModifica

  • Sig.ra Le Fleur: Oggi ho avuto una vibrazione!
    Jim: Una vibrazione?
    Sig.ra Le Fleur: Una persona che le sta vicino, ho chiaramente sentito la sua morte!
    Carlos: Ha detto vicino a lui?
    Sig.ra Le Fleur: Per favore siate prudenti.
    Carlos: Visto? Starti vicino non porta niente di buono! Niente!

Episodio 10, Le due facce della veritàModifica

  • Jim: Ogni volta che porto la macchina dal meccanico del distretto, loro mi danno una volante, una volante... no, dico, mi ci vedi in una volante?
    Carlos: Sì, ma non davanti!

Episodio 13, Sangue sull'erbaModifica

  • Callie: Non ti facevo il tipo da "leggo sempre le etichette"!
    Jim: Nemmeno io ti facevo un tipo da dopobarba, se è per questo!
  • Jim: In tutta la vita non ho mai visto degli animali così brutti! Mammamia davvero...
    Kim Nicols: No, non sono brutti, sono adorabili e purtroppo sono anche degli orfani!
    Jim: E ci credo, brutti come sono!

Stagione 2Modifica

Episodio 1, Affari di famigliaModifica

  • Uomo: Senta devo andare in tribunale, quindi se non deve arrestarmi io...
    Jim: No, vada...magari più tardi!
  • Carlos: Uoh uoh uoh uoh...non hai visto? Solo soci!
    Jim: Un circolo sociale per asociali...ah!
    Carlos: Alvaro Saldivar non è come uno di quei vecchi mafiosi di Chicago, ok? Lui è un osso duro. Non puoi entrare lì dentro e fare domande!
    Jim: E le risposte dove le trovo? [Entra]

Episodio 6, Predatori notturniModifica

  • [Jim fa una battuta che a Callie non piace e lei se ne va]
    Carlos: Non so cosa sia più irritante, le occhiatacce che vi lanciate o la guerra dei Roses.
    Jim: È un breve periodo di assestamento...tornerà tutto come prima.
    Carlos: Non finché Samantha è in città.
    Jim: Samantha è solo un'amica!
    Carlos: L'importante è crederci!
  • Carlos: Ah, ci serve un mandato? [Jim rompe il vetro della porta] Lo prendo come un no.
    Jim: Circostanze impellenti...è morta!

Episodio 9, Seconda pelleModifica

  • Carlos: Aaron Metthews, 35 anni, assistente pastore della chiesa carismatica pentecostale è morto sull'altare.
    Jim: Sarà stato un fulmine? Sarebbe ironico! Chi dice che Dio non ha il senso dell'umorismo.

Episodio 9, Traffico d'armiModifica

  • [Jim è andato da un trafficante d'armi]
    Cley: Senza offesa, ma vede...devo chiederle se ha dei precedenti con la legge.
    Jim: È ovvio che ce li ho! Il maggior numero di casi risolti in un solo anno e addirittura l'84% di arresti...no, no, l'85! Già. Oh, intendeva precedenti penali, no Cley, quello è lei.

Episodio 10, Avventura nella paludeModifica

  • Callie: Perché sono venuta qui poi, non ti serve un'infermiera forense.
    Jim: Beh, hai detto che conoscevi la zona delle paludi come le tue tasche.
    Callie: Così questo giustifica il fatto che tu mi abbia costretto a venire qui con te?
    Jim: Oh ma dai, ti ho trascinato in posti peggiori!
    Callie: No mi hai trascinata in situazioni peggiori.
    Jim: Ancora? Non abbiamo superato quella fase?
    Callie: Superato cosa?
    Jim: Superato queste situazioni...lo sai, la rabbia.
    Callie: Così credi che sia arrabbiata è?
    Jim: Già, sì, bhe, insomma...un pochino.
    Callie: Stavo cercando di venirne a capo, di riuscire a fare in modo che nessuno dei due avesse dei rimpianti. Tu invece che fai? Ricominci ad uscire con la tua ex.
    Jim: D'accordo...ma Samantha non c'è più adesso!
    Callie: Ma dubito che l'abbia dimenticata.
    Jim: Beh, se io e Samantha dovevamo stare insieme, dopo due tentativi saremmo stati insieme. È un po' come te e Ray che dovevate divorziare.
    Callie: Non è Ray il problema...e tu lo sai!
    Jim: E allora qual è il problema?
    Callie: Io!!
    Jim: Tu??
    Callie: Sì, io Jim. Ho avuto paura.
    Jim: Di cosa?
    Callie: Avevo paura di lanciarmi in un storia stupenda perché era qui davanti a me, a portata di mano. Insomma devo considerare che sia possibile che l'amore della mia vita sia la prima persona con cui esco dopo Ray? È terrificante.
    Jim: L'amore della tua vita?
    Callie: Della vita, sì! Ma è ovvio che sbagliavo, visto come ho reagito.
    Jim: Beh, la prossima volta non fissare obiettivi così alti.
    Callie: La prossima volta lo farò.
    Jim: No, aspetta, ehi, Callie...ma scherzi? Andiamo siamo persone intelligenti, dovremo essere in grado di chiarirci.

Episodio 11, SpiaggiatoModifica

  • Jim: Lo seguirà Callie il caso?
    Carlos: Ho provato a chiamarla ma non risponde.
    Jim: Non risponde?
    Carlos: Sì, sai è strano ma a volte chiami e ti rispondo a volte invece non rispondono!
    Jim: Non sei simpatico.
  • [Nelle tasche della vittima trovano un anello]
    Jim: Uh, ok!
    Carlos: Guarda che pietra, roba da Kardashian qui. Sarà da 3 carati, 3 carati e mezzo.
    Jim: Allora o escludiamo che il movente sia una rapina...oppure Romeo si è beccato il rifiuto del secolo!

Episodio 12, La ricetta segretaModifica

  • Carlos: La vittima si chiamava Gordon Adamson un ventiseienne che aveva...
    Jim: I capelli bianchi?
    Carlos: Tinti di bianco.
    Jim: Sai a chi assomiglia? A...sì, a...
    Carlos: Ernest Hemingway?
    Jim: Beh, io stavo per dire Babbo Natale ma ok, Hemingway!
  • Callie: Ciao Carlos!
    Carlos: Ciao!
    Callie: Che c'è?
    Jim: Che c'è, cosa? No, niente...sei molto carina oggi, insomma non che tu non lo sia gli altri giorni, ma oggi...
    Carlos: Non mi meraviglia che sia ancora single!
  • Carlos: Ehi, ehi, ehi, che stai facendo?
    Jim: Un inseguimento!
    Carlos: Non con me, scordatelo!
    Jim: Smettila di frignare come una ragazzina e fa qualcosa di utile, chiama i rinforzi.
    Carlos: Ehm...rinforzi, rinforzi!
    Jim: Non dire solo rinforzi! Di chi siamo, chi inseguiamo, hai trovato il distintivo nei cereali?
    Carlos: Devo spiegarti che sono un coroner e non un detective?

Episodio 13, L'evasioneModifica

  • Jim: Dobbiamo leggere il fascicolo così Coleen li conoscerà.
    Coleen: Guarda che devi conoscerli tu. Il protocollo dice che il capo non negozia, non posso fare promesse che non voglio mantenere, mi sembra chiaro!
    Jim: Quindi posso dare la colpa a te? Sì, allora va bene.
    Coleen: Mh, che caro. Hai mai affrontato una trattativa con degli ostaggi?
    Jim: Oh ma certo!
    Coleen: Come è finita?
    Jim: Quale? Sì, allora proverò con la tecnica tutto finisce bene!

Stagione 3Modifica

Episodio 1, TestamentoModifica

  • Richard Oberman: Sta andando via? Non ha risposto alle mie domande.
    Jim: Sì ma avrò altre domande per lei quindi...non lasci la galassia!
  • Sean: Stella voleva fargli del male. Mi chiedeva di farlo in camera loro.
    Jim: Ooh...
    Sean: Diceva che avremmo avuto tutto, la casa, i soldi, le macchine. Credevo fossero solo chiacchiere ma lei non faceva che dirmi di essere l'unica familiare e possibile erede. Sembro uno scemo ma non sono uno stupido!
    Jim: Non si sottovaluti Sean, lei è scemo e anche stupido...e dispotico!

Episodio 2, L'avventura del PoseidonModifica

  • Carlos: Hai visto? È ipnotizzato.
    Daniel: Il mito delle sirene incantatrici, per cui i mortali abbandonavano le navi per i carnali piaceri che giacciono nei loro liquidi abbracci.
    Jim: Un modo infiorettato per dire che le sirene affogano i marinai.
    Daniel: È vero, tutte storie che non finiscono bene.
  • Callie: Volevo un prestito. Sono andata in tre banche, me l'hanno tutte negato perché non ho un lavoro ma non riesco a trovarlo, è per questo che volevo tornare a studiare medicina Jim.
    Jim: Ok, tranquilla, penseremo a qualche cosa.
    Callie: Niente di quello che abbiamo pensato ha funzionato, non so più che inventarmi.
    Jim: Perché non ti prendi una pausa?
    Callie: Per fare?
    Jim: Niente. È questo prendersi una pausa!
  • Jim: [Guardando un polipo in un acquario] Ok, quella non è Cassandra, che cos'è?
    Daniel: Indovina che ha trovato Carlos nella sua coda?
    Jim: La mia pazienza?
    Carlos: Sì, era accanto al tuo senso dell'umorismo!
  • [Per le indagini Carlos e Jim sono ad una festa in piscina con uno spettacolo di nuoto sincronizzato]
    Jim: Ehi, se continui così ti cadono gli occhi. [Gli passa una birra]
    Carlos: Oh grazie!
    Jim: Ti stai divertendo?
    Carlos: No, è una tortura. Sono qui per dovere.
    Jim: Marisol è gelosa, è?
    Carlos: Sono davvero incredibili le posizioni che assumono.
    Jim: E trattenendo il fiato. Come definirlo?
    Carlos: Un sogno bagnato. [Jim lo guarda male] ...perché sono in acqua e sono...
    Jim: Da sogno?
    Carlos: Volevo dire atlete.
  • Jim: Callie adesso smettila.
    Callie: No veramente ora non posso.
    Jim: No, no ascolta. Fai tutti questi sacrifici per me.
    Callie: Sì, questo si chiama affrontare una relazione seriamente.
    Jim: Lo so. E so che se fossi andata ad Atlanta ora saresti capo infermiera in un centro di prima classe.
    Callie: Perché adesso?
    Jim: E avresti finito medicina in un prestigioso ospedale.
    Callie: Jim!
    Jim: Callie...se quel posto è ancora disponibile.
    Callie: Sì, lo è! Tra lo scongelare il frigo e il guardare in tv la maratona di Extreme cuponing ho controllato.
    Jim: Senti Callie, alla fina Atlanta è solo un'ora d'aereo da qui...e ne abbiamo già passate tante ce la faremo. Tu dai tanto agli altri, ti sacrifichi sempre troppo. Forse è il momento che qualche scemo faccia qualcosa per te. Ti prego fammi essere quello scemo!

Episodio 3, Lezione di autopsiaModifica

  • [Jim ha preso il volo successivo per poter rimanere un altro po' con Callie]
    Carlos: Uh, guarda chi ha sfidato gli uragani. Sei atterrato sano e salvo.
    Jim: Fulmini, tuoni, è stato tutto un su e giù per un po'.
    Carlos: Sì, immagino che bel su e giù!
  • Callie: Perché noi donne siamo perfide tra noi, dovremmo essere alleate.
    Jim: Questa eviterei di commentarla!

Episodio 5, Concorrenza pericolosaModifica

  • [Jim si è fatto cercare un chiosco ambulante]
    Jim: Sì beh, citazioni a parte, il cibo è ottimo. Di solito ci vado a colazione però oggi non era al solito posto...e non l'hanno scritto su Twitter.
    Carlos: Usi Twitter?
    Jim: Anche il Papa lo usa, mi sono adeguato!
    [Hanno trovato il chiosco]
    Carlos: Forse hai un po' esagerato amico mio, l'unica magia qui è non subire una rapina!
    Jim: Ah, non preoccuparti, di solito la mia pistola è un buon deterrente!
  • Carlos: Dunque, Tony è morto per un colpo d'arma da fuoco.
    Jim: Cosa te lo fa pensare, il buco accanto al cuore?
    Carlos: Mi conosci, sono il maestro dell'ovvio.

Episodio 6, Vecchi tempiModifica

  • Carlos: Visto che il mio sabato è rovinato, perché non rovinare anche il tuo?
    Jim: Pensi sempre agli altri, vero Carlos?
    Carlos: Non arrabbiarti con me, non l'ho uccisa io!
  • Carlos: Congratulazioni hai riavuto il tuo vecchio compagno, di certo non prova rancore per chi l'ha arrestato per l'omicidio della moglie.
    Mike: Ciao Carlos. Non mi aspettavo di vederti. Ehi, grazie per il riscontro dentale di mia moglie, mi ha fatto condannare!

Episodio 7, Nemico pubblicoModifica

  • Jim: Che vuol dire la vera ragione per cui è qui?
    Coleen: La valutazione di Jennifer non è stata avviata dalla FDLE.
    Jim: Oh, fammi indovinare, da qualche agenzia governativa dal nome altisonante? FBI, CIA, DOJ?
    Coleen: L'ufficio del procuratore distrettuale ha dei problemi con le tue tecniche di indagine non convenzionali.
    Jim: Il DA? Sono solo due lettere sopravviverò!

Episodio 10, Sulla cresta dell'ondaModifica

  • Coleen: Cos'è quello?
    Jennifer: La mia valutazione della centrale e il rapporto sul detective Longworth.
    Coleen: Pensavo che aspettassi qualche altra settimana.
    Jennifer: Ah sì, beh, ho finito prima. Hai una squadra davvero stupenda e il detective Longworth, Jim, è un gran poliziotto. Nonostante il suo approccio sia, diciamo, unico.
    Carlos: Sì, per dirla in maniera soft!
  • Callie: Di che si tratta, stai bene?
    Jim: Sì, no...ehm, io sto bene, è solo che...
    Callie: Jim...
    Jim: Io, io non voglio più continuare così. Callie, voglio dire, io non...riesco a sopportarlo.
    Callie: Ma non capisco pensavo...
    Jim: No, anch'io...
    Callie: Insomma, sì, ok...è stato molto, molto difficile riuscire a stare lontani...ma io ora ho finalmente...iniziato a costruire un futuro qui...
    Jim: Lo so e non vorrei mai essere un ostacolo per il tuo cammino capisci, Callie, so che ti ho detto che sarebbe andata bene e...e vorrei tanto che funzionasse...ma io...io non posso più andare avanti in questo modo. E non ho la più lontana idea di come potremmo farla funzionare...tu devi finire i tuoi studi e...hai costruito tanto qui ad Atlanta, mentre io sono a Palm Glade, ma so cosa voglio adesso...voglio stare con la donna che amo...e io amo te Callie...voglio che tu sia nella mia vita di oggi come in quella di domani...e quindi... [Si inginocchia] Callie Cargill...vuoi concedermi l'onore...di sposarmi?

Stagione 4Modifica

Episodio 1, Voci dall'oltretombaModifica

  • [Jim deve avere ancora una risposta da Callie per quanto riguarda la proposta di matrimonio]
    Jim: Cosa ci fai qui? Non ti sei fatta più sentire...tutto bene? [La vede piangere] Callie...
    Callie: Io voglio...voglio che tu sappia che questa è la decisione più difficile che io abbia mai dovuto prendere...
    Jim: Callie.
    Callie: E ho faticato così tanto per arrivare dove sono...
    Jim: Lo so...lo so bene.
    Callie: Prima Ray in prigione, poi il divorzio...ho dovuto crescere Jeff da sola...e ce l'ho sempre fatta. Ho un lavoro...un lavoro che mi piace e vorrei continuare a fare quello che mi piace per sempre, è solo che se adesso vado via non potrò farlo...ma so anche che se...se si ama davvero un uomo e...e quell'uomo ama te, beh, stando insieme le cose funzionano...quindi sì!
    Jim: Sì?
    Callie: Sì...Jim Longworth, voglio stare con te e diventare tua moglie!

Episodio 2, InganniModifica

  • [Jim con la squadra hanno organizzato una festa per il fidanzamento]
    Tutti: Sorpresa!!
    Callie: [A denti stretti] Sei davvero dolce! Grazie...sei morto.
    Coleen: Vieni qui, [Abbraccia Callie] congratulazioni! Sai che non ti merita vero?
    Callie: Lo so e come!
    Jim: Ripeti?
    Carlos: Ehi, concordo e sottoscrivo! [Abbraccia Callie]
    Callie: Grazie a tutti ragazzi!
    Jim: Eh ma scusate, a me niente?
    Carlos: Come niente, ti abbiamo preso una torta, tanto è l'unica cosa che ti interessa!
    Jim: Questo è vero!
  • Devo dirglielo Ashley, può darsi che Megan la superasse in quanto ad aspetto fisico ma in quanto ad intelligenza...oh, aspetti, la superava anche lì! (Jim ad una sospettata)

Episodio 3, La gara di barbecueModifica

  • [Jim ha preso una rivista da sposa di Callie]
    Jim: Oh, questo è carino. Ti ci vedo benissimo dentro e ti ci vedo benissimo anche fuori!
    Callie: Beh, per due mila dollari è quello che mi aspetto.
    Jim: Due mila dollari per indossarlo una volta sola??
    Callie: Beh, il piano sarebbe questo, sempre che non incasini tutto...capisci!
  • Trina Burns: Jimmy diceva sempre "l'apparenza è tutto".
    Jim: Sì, specie quando si ha una relazione al lavoro.
    Trina Burns: Sta forse insinuando che andavo a letto con il mio capo detective?
    Jim: Oh, no, no, no...lo sto proprio affermando!
  • Trina Burns: Ho ordinato il cocktail perché mi piace da morire e non potevo mangiarlo vicino a Jimmy.
    Jim: Beh, lei sapeva dove teneva la sua epipen e la collana salvavita, sapeva anche che gli piaceva grigliare di notte e nessuno avrebbe potuto aiutarlo. Aggiungiamo rabbia a opportunità e movente e abbiamo gli ingredienti per un omicidio!

Episodio 4, Lo spogliarellistaModifica

  • [La vittima è uno spogliarellista]
    Intanto io vado a farmi un giretto in questo club. Forse metterò a nudo la verità! (Jim)
  • Jim: Sai, non vedo l'ora di conoscere i tuoi amici.
    Callie: Li conosci tutti praticamente. Anzi ne hai anche arrestato qualcuno.
    Jim: Callie, una sola e in mia difesa dirò che aveva ucciso una persona!

Episodio 5, La corsa degli zombieModifica

  • [Sul web girano delle foto, fatte da persone travestite da zombie, di un cadavere]
    Carlos: Ma come si fa a essere così stupidi?
    Coleen: Mi sto facendo questa domanda da questa mattina.
    Jim: Davvero? Io non mi faccio più queste domande da quando vivo in Florida.
  • Carlos: Il cattivo samaritano non ha chiamato il 911 ma si è ricordato di mettere le foto online?
    Jim: Gli zombie non brillano per il cervello, se lo mangiano!
  • Daniel: Cos'è questo odore?
    Jim: Beh, è il dolce odore del successo.
    Carlos: Per successo intende morte. Fluido di decomposizione, viene solo da una cosa: da un morto. Il nostro cadavere era qui!
    Jim: Sì, era è la parola chiave.
    Daniel: Quando non ci sarà posto all'inferno, i morti verranno sulla terra...
    Carlos: Smettila, ok? Ovviamente qualcuno ha spostato il corpo, per ragioni che non voglio immaginare.
    Jim: È così o ha ragione Daniel...e dovremmo veramente andare a cercare uno zombie!
  • [Jim e Callie hanno deciso solo il mese in cui sposarsi: settembre]
    Ah, la stagione degli uragani, la metafora perfetta del matrimonio! (Carlos)
  • Danny Warren: Io non ho bisogno di queste [Riferendosi alle manette] perché non ho ucciso io Bonny.
    Jim: Hai solo messo il suo cadavere in un carrello della spesa e l'hai portato a spasso.
    Danny Warren: Ok, capisco il suo punto di vista...ma in mia difesa posso solo dire che i sali da bagno sono molto potenti.
  • [C'è un virus che gira e Carlos sta male]
    Jim: Come va?
    Carlos: Non fare il gentile con me, vivrò abbastanza a lungo per ballare alle tue nozze, qualunque sarà la data...e venire al tuo funerale!
    Jim: Sei sempre scontroso, questo è u buon segno!
  • [Callie ha voluto conosce la ragazza di Jeff]
    Callie: Ciao Tina, sono Callie la mamma di Jeff e lui è il mio fidanzato, Jim Longworth.
    Tina: Salve signor Longworth.
    Jim: Solo i sospettati di omicidio mi chiamano così, chiamami Jim!

Episodio 6, Le gladiatriciModifica

  • Carlos: Qualcosa è sfuggito alla macchina fotografica. C'è un livido qui tra le due sopracciglia.
    Jim: Che cosa ti fa pensare?
    Carlos: Forse è stato il colpo di grazia ma può essere caduta, insomma, era una donna sola nel caveau di una banca con un'unica via d'uscita.
    Jim: O si è vista di nascosto con qualcuno per fare un deposito mattutino.
    Carlos: Che vuoi dire?
    Jim: Beh, una donna bella come lei non entra sola in un caveau e muore improvvisamente di noia, Carlos. Qualcuno la voleva morta. Ci scommetterei lo stipendio!

Episodio 8, Uno di troppoModifica

  • Michael: Jimmy, tua madre ed io stiamo bene.
    Jim: La mamma sa che state bene?
  • Carlos: La nostra vittima era organizzata. Se l'alterco che ha causato il livido è avvenuto qui in questa casa e non sulla scena del crimine, io non ne vedo traccia.
    Jim: Non finché stai seduto lì a sbavare per la sua casa ufficio. Ma quella, prova che in questo ufficio è avvenuta una colluttazione.
    Carlos: Mi stai trattando così solo perché tuo padre è in città?
    Jim: Non soltanto per questo motivo! Ma lui riesce a tirare fuori il peggio di me.

Episodio 9, Ping pong kamikazeModifica

  • Corine Melzer: Cosa fa?
    Jim: Mangio! È la colazione giusto?
    Corine Melzer: Non per lei. È un jamon iberico da 900 dollari.
    Jim: Davvero? Sa di prosciutto!
    Corine Melzer: Infatti è prosciutto.

Episodio 10, Collezione mortaleModifica

  • Carlos: Le case dei ricchi mi innervosiscono. Ecco, vedi questo divano? Costerà più della mia auto!
    Jim: Il divano Carlos? Perché il resto? Questo posto è una specie di museo. Crawford aveva dei gusti molto precisi, moderno, contemporaneo, niente di precedente all'Art Nouveau.
    Carlos: Come fai a saperlo?
    Jim: Chicago ha un museo molto importante.
    Carlos: Ah, passarci davanti non conta!
    Jim: Tre mesi di inverno sotto zero, Carlos. Alla fine ti stufi della tv!
  • Coleen: Ho messo tre esperti contabili per spulciare tutte le carte.
    Jim: Il suo testamento?
    Coleen: Sto ancora cercando di rintracciare l'esecutore per avere una copia, ma sono riuscita a trovare un'interessante informazione. Richard aveva un piccolo fondo nero.
    Jim: Di quanto?
    Coleen: 5 milioni di dollari!
    Jim: Il suo piccolo fondo spesa era il PIL di una piccola nazione?!
  • Sasha: Ah, per favore, Alex è così drammatico...ha visto la scena che ha fatto?
    Jim: Se ti riferisci a quell'improvvisata al tuo evento dove vendevi i suoi disegni. Dei doni fatti con il cuore che hai trasformato in freddo denaro, sì, più o meno ho capito quanto puoi essere crudele!

Episodio 11, Guerra civileModifica

  • Jim: Perché è così triste? Sembra aver appena saputo che il Sud ha perso la guerra...ancora!
    Maddy: Non le passa per la testa che forse piango per mio marito?
    Jim: Quello che credo abbia ucciso lei?

Episodio 12, Il West selvaggioModifica

  • Jim: Un vero cowboy morto!
    Carlos: H, da che l'hai capito dai gambali di pelle o dal buco di una fucilata nel petto?
  • Jim: Che strano...
    Carlos: Cos'è strano, l'impronta di un cavallo in un ranch? Mh, non è strano!

Episodio 13, La casa dei sogniModifica

  • Coleen: Che ci fai qui?
    Jim: Risolvo un omicidio mentre mi faccio una partita! Pop corn?
    Coleen: Vai a vincere un orsetto per Callie, ho dato il caso al detective Brown!
    Jim: Brown il clown di Pompanov? Perché?
    Coleen: Perché ti sposi tra tre giorni.
    Jim: Oh andiamo! Potrei riuscire a risolvere due omicidi in tre giorni, quattro se è un duplice omicidio! Ascolta, ti prometto che risolverò questo caso in tempo per dire "Lo voglio.".
  • Jim: Questa potrebbe essere una delle perle più belle della Florida e tu me l'hai tenuta nascosta?
    Carlos: Ahah, ma che stai dicendo. Ci sono altre perle delle quali non ti ho parlato, avresti rischiato di rovinarle!
  • Britta: Mi scusi ma chi le da il diritto di venire dentro casa mia per farmi delle accuse volgari?
    Jim: Ehm, il mio lavoro...e anche quelle foto, mi sembra ovvio. Sei la moglie di Glen Kingman? Wow, così è troppo facile!
    Britta: Non capisco cosa c'entri con l'indagine...
    Jim: Tuo marito ha perso 80 mila dollari per colpa del tuo istruttore defunto.
    Britta: Ok, ma questo rende lui più sospetto di me!
    Jim: Disse puntando il dito contro il ricco marito...

Altri progettiModifica